Consacrazione della Russia Walter Sulla

“CONSACRAZIONE DELLA RUSSIA AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA”

LA RICHIESTA FATTA DALLA NOSTRA MADRE SANTISSIMA A FATIMA NON E’ STATA ESAUDITA! IGNORARE QUESTA RICHIESTA FU UN GRAVE ERRORE.

Il 13 maggio 1917, e nei 5 mesi successivi (nei giorni 13), la Santissima Vergine Maria apparve a tre pastorelli: Giacinta, Lucia e Francesco a Cova de Irìa, vicino a Fatima, in Portogallo.

Diede loro tre segreti e fece una richiesta molto speciale: Consacrare in modo particolare la Russia (culla del comunismo) al Suo Cuore Immacolato.

FATIMA

1917

 

“VERRO’ A CHIEDERE LA CONSACRAZIONE DELLA RUSSIA AL MIO CUORE IMMACOLATO, SE  SI ATTERRANNO AI MIEI DESIDERI, LA RUSSIA SI CONVERTIRA’ E CI SARA’ LA PACE.”

LA SANTISSIMA VERGINE MARIA A LUZ DE MARIA

25.10.2015

Non fatevi confondere figli Miei, la lotta si inasprirà al variare del momento. Manca ancora il compimento delle Grandi Rivelazioni che riguardano la salvezza dell’umanità, non si è adempiuta la Consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato, (3) avete consacrato la Francia al Sacro cuore di Mio Figlio e il mondo intero, MA NON AVETE ADEMPIUTO ALLA MIA GRANDE RICHIESTA PER EVITARE LE CALAMITA’ E LA GRANDE SOFFERENZA, DI QUESTA GENERAZIONE.

IL TEMPO NON E’ TEMPO, E’ ISTANTE, E ALL’INTERNO DI QUESTO ISTANTE SEMBRA CHE ROMA NON VEDA L’ISTANTE COME TALE, NEL NON ADEMPIERE ALLA MIA RICHIESTA.

Mio Figlio ha accettato le buone intenzioni di alcuni dei Miei amati Pietro, raccomandando il mondo al Mio Cuore Immacolato, ma non si sono adempiute completamente le Mie Indicazioni.

LA SANTISSIMA VERGINE MARIA A LUZ DE MARIA

26.04.2015

Si sta avvicinando il centenario della Mia apparizione a Fatima e sono affranta, nel vedere che non si è ancora fatto tutto quello che Io sollecitai a Fatima, per evitare grandi mali all’umanità.

LA SANTISSIMA VERGINE MARIA A LUZ DE MARIA

22.04.2015

Quanto, quanto vi ho esortato, nei Miei Appelli all’umanità, nei Miei messaggi precedenti! Quanto vi ho chiamato ad aprire gli occhi, ad aprire il pensiero, la conoscenza ed il cuore, per non lasciarvi ingannare dal serpente maligno del comunismo! E siete andati avanti ignorando questi Appelli e continuate a farlo in questo momento, rimanendo indifferenti.

Umanità, prega, prega con forza per la Russia, si sveglierà e spargerà dolore
dappertutto e su ogni essere umano.

LA SANTISSIMA VERGINE MARIA A LUZ DE MARIA

21.03.2015

LA GERARCHIA DELLA CHIESA DI MIO FIGLIO HA IGNORATO LA MIA RICHIESTA DI CONSACRARE LA RUSSIA AL MIO CUORE IMMACOLATO ED IN QUESTO MOMENTO IN CUI L’UMANITA’ E’ INVASA DAL MALE, QUESTO DISPREZZO HA APERTO ANCORA DI PIU’ LE PORTE AFFINCHE’ IL COMUNISMO INVADA LA MAGGIOR PARTE DEI PAESI NEI QUALI HA DOMINATO LA MENTE DEI MIEI FIGLI CON LE SUE IDEOLOGIE.  Chi dice di amarmi, non può aderire al comunismo. Chi ama Me ed ama Mio Figlio in spirito e verità, è colui che resiste a questa falsa ideologia, che porta con sé la morte per l’umanità: per il Popolo di Mio Figlio.

LA SANTISSIMA VERGINE MARIA A LUZ DE MARIA

21.09.2014

LE MIE PAROLE DATE IN DIFFERENTI EPOCHE E IN DIFFERENTI PAESI, SONO TUTTORA ATTUALI, CHIEDENO SPECIALMENTE CHE LA GRANDE NAZIONE DELLA RUSSIA SIA CONSACRATA AL MIO CUORE IMMACOLATO e questo non è ancora stato fatto, così come la Mia Parola data a Fatima non è stata ancora totalmente rivelata, ma questa generazione non sarà purificata senza che la Mia Parola data a Fatima,sia fatta conoscere a tutto il Popolo di Mio Figlio

IO UBBIDISCO ALLA VOLONTA’ DEL PADRE E LA VOLONTA’ DEL PADRE E’ CHE IL SUO POPOLO CONOSCAQUANTO MI E’ STATO ORDINATO DI RIVELARE.

MESSAGGIO DELLA BEATA VERGINE MARIA

12.05.2010

“STO ANCORA ASPETTANDO LA CONSACRAZIONE DELLA RUSSIA AL MIO CUORE PER EVITARE LA TERZA GUERRA MONDIALE.”

MESSAGGIO DELLA BEATA VERGINE MARIA

06.08.2012

DOPO QUANTO SUCCEDERA’, IL MIO CUORE IMMACOLATO TRIONFERA’. Non avendo adempiuto nè rispettato la Mia Richiesta fatta a Fatima, trionferò sul dolore del Mio Popolo Fedele.  Se ciò fosse stato fatto, quanto sta per succedere sarebbe cambiato.

MESSAGGIO DELLA BEATA VERGINE MARIAMARIA

15.08.2012

La Terra si sprofonda nel dolore, la Chiesa di Mio Figlio soffrirà. Io continuo ad apparire per il bene dell’umanità e per dare il segno che non desidero figli perduti.

La Mia Parola è una benedizione, è un avvertimento amorevole, poichè siete giunti all’abominazione.

Le Mie Lacrime si spargono a causa della corruzione umana, che è giunta fin dentro la Chiesa che Mio Figlio fondò.

A Fatima, nel terzo segreto, esternai il Mio dolore per la corruzione e la desolazione della Chiesa e non si è fatto conoscere.

 MESSAGGIO DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO

24.02.2013

I momenti che stavate aspettando hanno accelerato il passo e il corso delle profezie e nonostante ciò non consacrano la Russia al Cuore Immacolato di Mia Madre, sapendo, quelli che si sono consacrati al Mio Servizio, della trascendenza che questa consacrazione avrebbe sul cambiamento del destino dell’umanità.

AVETE CONOSCIUTO IL TERZO SEGRETO CHE MIA MADRE RIVELO’ A FATIMA E LO AVETE MESSO DA PARTE, PER NON CREARE CONTROVERSIE CON IL MIO POPOLO che cammina alla cieca e se si conoscesse quello che Mia Madre annunciò, il cuore dell’uomo rimarrebbe in allerta a quanto arriva dall’alto e procurerebbe la santità dell’istituzione della Mia Chiesa.

MESSAGGIO DELLA BEATA VERGINE MARIA

05.06.2013

Tanti Appelli nei quali ho sollecitato la Gerarchia della Chiesa a consacrare la Russia al Mio Cuore Immacolato!… E questo, ancora non è stato fatto.  QUANTO DOLORE SI EVITEREBBE ALL’UMANITA’, SOLO CON L’UBBIDIENZA A QUESTO MIO APPELLO!

MESSAGGIO DELLA BEATA VERGINE MARIA

16.10.2013

Figli Miei, vi invito a continuare a consacrarvi al Mio cuore Immacolato, ogni giorno, il momento lo richiede e nella consacrazione personale, non dimenticate di consacrare la Russia, come sollecitai al momento della rivelazione del Mio Terzo Segreto a Fatima.

MESSAGGIO DELLA BEATA VERGINE MARIA

05.03.2014

VOI, FIGLI MIEI, PER LA MAGGIOR PARTE IGNORATE LA DEVASTAZIONE, NON SOLO DELLO SPIRITO,  MA DI TUTTA LA CREAZIONE CON LA QUALE IL COMUNISMO SCHIACCERA’ QUESTA GENERAZIONE.

Gli interessi economici piegano i popoli, che si trovano in mano a governanti che si sono consegnati totalmente a un’economia che domina e che non rispetta nemmeno le credenze religiose.

Vi ho invitato così tanto a stare attenti! e voi, figli Miei, avete consegnato, per volontà umana, la struttura e il destino dei vostri paesi in mano a  creature  compromesse con le grandi potenze comuniste.

L’umanità vedrà con orrore e spavento la crudeltà di coloro che, senza compassione, vi flagelleranno totalmente.

Ho chiamato tanto la Chiesa di Mio Figlio … e ho tanto supplicato per lunghi, lunghi anni, attraverso i Miei strumenti, perchè la Gerarchia della Chiesa di Mio Figlio consacrasse il mondo intero al Mio Cuore Immacolato e in modo particolare la Russia…!

Questa offesa si  eleva in questo momento su tutta l’umanità, perchè hanno ignorato le Mie Richieste, i Miei Appelli insistenti, occultando al Mio Popolo la totalità del Mio Appello dato a Fatima.

LA CONSACRAZIONE DELLA RUSSIA,

CONDIZIONE INDISPENSABILE PER LA PACE MONDIALE

1.- RICHIESTA DELLA SANTISSIMA VERGINE

La richiesta della Madonna, espressa nel Secondo Segreto, fatto conoscere ufficialmente dal Vaticano, era di consacrare la Russia:

«Verrò a chiedere la Consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato e la comunione riparatrice dei primi sabati. Se soddisferete i Miei desideri, la Russia si convertirà e ci sarà la pace, altrimenti spargerà i suoi errori nel mondo, promuovendo guerre… varie nazioni saranno distrutte.»

Il 13 giugno del 1929, la Madonna apparve un’altra volta a Suor Lucia a Tuy, in Spagna, assieme alla visione della Santissima Trinità e le disse: “E’ giunto il momento in cui Dio chiede che il Santo Padre faccia, in unione con i Vescovi del mondo, la consacrazione della Russia.”

(E’ Dio stesso che Chiede la Consacrazione della Russia, promettendo la pace e di salvarla, se così si facesse, come era stato richiesto)

Nell’agosto del 1931, vedendo che non si compiva la richiesta di Dio, Nostro Signore Gesù Cristo, disse a Suor Lucia: «Dì ai Miei ministri che, visto che seguono l’esempio del Re di Francia nella dilazione del compimento della mia richiesta, lo seguiranno anche nell’afflizione.»

(Il Re, non volle consacrare la Francia al Sacro Cuore di Gesù, come richiesto da Nostro Signore, dovendo sopportare molte disgrazie.)

2.- SI TENTO’ VARIE VOLTE

– Pio XII consacró la Russia al Cuore Immacolato (il 7 luglio 1952), ma non presero parte tutti i vescovi del mondo.  (Questa era una condizione indispensabile, secondo quanto richiesto.

Partecipando TUTTI è la Chiesa Universale che consacra, senza la partecipazione di tutti, si fa IN NOME della Chiesa).

Poi si tentò varie volte, ma senza successo. Non si consacrò la Russia, ma il mondo.

Nel 1967, furono pubblicate le “Memorie di Suor Lucia” nelle quali ci rivela l’urgenza della richiesta: la Consacrazione della Russia.

– Giovanni Paolo II, lo tentò il 13 maggio 1982. Però non consacrò la Russia, ma il mondo, dichiarando nell’Osservatore Romano(19.5.1982) che ” ho cercato di fare tutto il possibile, date le circostanze”.

– L’ “atto di consacrazione” del mondo, del 1982, non soddisfece la richiesta, perchè non ci fu la partecipazione di TUTTI i vescovi, nè si menzionò la Russia.

– Giovanni Paolo II, lo tentò di nuovo il 25 marzo 1984, ma venne consacrato nuovamente il mondo.

Non parteciparono tutti i vescovi e la Russia non fu menzionata esplicitamente, nemmeno in questo atto di consacrazione.

Dopo l’atto, il Papa pregò: «Illuminate in particolar modo le persone, dalle quali voi stessa state attendendo la nostra consacrazione e l’affidamento.»

Il giorno seguente, il 26 marzo 1984, l’Osservatore Romano, citò queste parole, esattamente come le aveva pronunciate: «Illuminate in particolar modo le persone, dalle quali voi stessa state attendendo…»

– L’atto di consacrazione del mondo del 1984, non soddisfece la richiesta di Fatima. Non fu valido, secondo quanto era stato chiesto.

Il Papa sapeva che questo Atto non soddisfaceva la richiesta della Madonna, la quale “tuttora aspetta” la consacrazione di alcuni popoli (Russia).

3.- INVALIDITA’ DELL’ATTO

Suor Lucia affermó (“Sol de Fátima”, Settembre 1985): “La consacrazione non è ancora stata realizzata, perchè la Russia non fu l’oggetto chiaro della consacrazione, ma il mondo.” (Il 25 marzo 1984).

Il 20 luglio 1987, intervistata rapidamente mentre andava a votare, Suor Lucia confermò al giornalista Enrico Romero, che la consacrazione della Russia non era ancora stata realizzata, “perchè la Russia non è stata nominata esplicitamente in questo atto di consacrazione del mondo, del 1984.”

Era stato consacrato il mondo, ma non la Russia.

«Illuminate in particolar modo le persone, dalle quali voi stessa state attendendo la nostra consacrazine e l’affidamento.»

Il 25 ottobre 1987, il Cardinal Mayer riconobbe pubblicamente che la consacrazione della Russia non era stata realizzata come richiesto: “Non fu nominata la Russia specificamente, non parteciparono tutti i vescovi del mondo.”

Il 26 novembre 1987, il Cardinale Stickler confermò, in una riunione privata, che la consacrazione della Russia non era stata realizzata, perchè al Papa è mancato l’appoggio dei vescovi. “Essi non gli ubbidiscono”, disse.

4.- UNA GRAN CONFUSIONE

La confusione è molta e molto grande:  Alcuni dicono  che la Russia non è stata consacrata, dicono  che la consacrazione del mondo è stata sufficiente.  Altri dicono che la Russia è già stata consacrata tre volte.

La verità è un’altra: Nè Suor Lucia, nè Giovanni Paolo II, hanno mai detto pubblicamente che gli atti di consacrazione del mondo (13 maggio 1982 e 25 marzo 1984), avessero soddisfatto la richiesta di Fatima.

Questa confusione viene alimentata da una politica dell’informazione vaticana, molto ambigua.

Il Cardinale Sodano disse, in una conferenza stampa del 26 giugno dell’anno 2000, che la Russia “fu già consacrata nel 1981, consacrazione confermata nel 1982 e in seguito ratificata nel 1984.”

E noi potremmo pensare che, se fossero stati validi gli atti del 1981 e del 1982, non sarebbe stato necessario farlo un’altra volta nel 1984.

Alla fine di questo scritto, leggiamo:

«Suor Lucia confermò personalmente che questo atto solenne e universale di consacrazione ha corrisposto ai desideri della Madonna: “Sim, està feita, tal como Nossa Senhora a pediu, desde o dia 25 de Março de 1984″» – lettera dell’8  novembre 1989.

Suor Lucia avrebbe confermato la validità di questo “atto universale” con una lettera dell’8 novembre 1989. Ma non lo fece personalmente.

E non viene detto che la consacrazione della Russia (come era stato richiesto) era stata realizzata, ma che fu realizzato un “atto solenne e universale”.

A dire il vero è molto ambiguo, non chiarisce niente. Non si afferma, in nessun modo, che la consacrazione della Russia sia stata fatta (che era quanto si chiedeva), ma che fu realizzato un “atto solenne e universale”.

A Fatima non venne chiesto un “atto solenne e universale” (valido per tutto, potremmo pensare).

Nel 1917, e confermato nel 1929 a Tuy, si chiese la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria, da realizzare dal Papa assieme a tutti i vescovi del mondo.

E questo, lo sappiamo tutti, non è ancora stato fatto. Si sa anche con certezza, da molto tempo, che queste lettere alle  quali allude il Cardinale Sodano, suppostamente firmate da Suor Lucia, sono false.

E’ veramente una grande confusione: Se Suor Lucia avesse pensato che la richiesta di Fatima fosse già stata realizzata, l’avremmo visto e sentito alla televisione. Invece si cita una lettera di oscura provenienza, della quale oggi si sa, con assoluta certezza, che non la scrisse lei.

E Suor Lucia, aveva già dichiarato nel 1987, al giornalista Enrico Romero: “L’atto di consacrazione del mondo, del 25 marzo 1984, non ha corrisposto alla richiesta della Madonna.”

 

5.- NON SI E’ COMPIUTO

La richiesta di Fatima viene espressa nel Secondo Segreto, fatto conoscere ufficialmente dal Vaticano a metà del Secolo XX:

«Dio … castigherà il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni della Chiesa… Per impedirlo, verrò a chiedere la Consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato, e la comunione riparatrice dei primi sabati.»

Il 13 giugno del 1929, a Tuy, la Madonna disse a Suor Lucia: “E’ giunto il momento in cui Dio chiede che il Santo Padre faccia, in unione con i Vescovi del mondo, la Consacrazione della Russia.”

– La consacrazione del mondo del 25 marzo 1984, non poteva soddisfare la richiesta celeste, perchè, come Suor Lucia ha personalmente dichiarato, non si è nominata la Russia e non hanno partecipato tutti i vescovi del mondo.

6.- NON E’ MOLTO DIFFICILE

Quanto richiesto a Fatima, il 13 luglio 1917, ratificato il 13 giugno del 1929 a Tuy, fu di consacrare la Russia al Cuore Immacolato di Maria, “il Papa assieme a tutti i vescovi del mondo.”

E lo sappiamo tutti per certo, che per una ragione o per un’altra, ancora non è stato fatto.

Stiamo disobbedendo alla richiesta del Cielo. E’ Dio che ce lo chiede. Ignorare questa richiesta è un grave errore.

Nonostante ciò alcuni (Card. Sodano) insistono nel dire che Suor Lucia avrebbe testimoniato che la consacrazione del mondo sarebbe bastata.

Esaminando queste fonti, vediamo che citano “nelle lettere”. O che lo disse un presidente filippino.

A partire dal 1989, apparvero delle lettere scritte a macchina e al PC, che si suppongono firmate da Suor Lucia, dicendo che la consacrazine della Russia era stata già realizzata.

Suor Lucia non lo ha mai confermato. Ed inoltre: si dimostrò perizialmente che la firma di Suor Lucia su queste lettere, era stata falsificata.  “Lei non scrive a macchina, nè tanto meno al PC.”, disse una sua cugina.”  Una falsificazione!

– Nemmeno Giovanni Paolo II ha mai ammesso che la Consacrazione della Russia fosse già stata realizzata, in accordo con la richiesta specifica di Fatima. Nè Giovanni Paolo II, nè Suor Lucia dissero mai pubblicamente che le consacrazioni del mondo del 1982 e del 1984 avessero esaudito la richiesta.

Si parla, si dice e si confonde. Ma quello che è certo è che, nè il Papa, nè Suor Lucia, hanno mai ammesso che la consacrazione della Russia sia stata validamente realizzata, secondo quanto richiesto a Fatima.

DOMANDE SULLA CONSACRAZIONE DELLA RUSSIA 

1.-  Che cos’è una “Consacrazione”? 

R: La Consazione è una cerimonia per la quale una persona o un gruppo di persone, o cose, vengono designate e dedicate al servizio di Dio, o ad altro proposito sacro. C.F. Consacrazione della Russia.

  1. Cosa significa la “Consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria”?

R: Il 13 luglio del 1917, la Madonna disse a Suor Lucia a Fatima: «Dio castigherà il mondo per i suoi

crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre…

Per impedirlo verrò a chiedere la consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato.»

La richiesta della Madonna è molto semplice: “La Russia, causa di tanto dolore nel secolo XX,deve essere isolata e resa consacrata tramite la sua consacrazione alla Madre del figlio di Dio.”

Non si chiese di consacrare il mondo, ma la Russia.

3.- Perchè è necessario consacrare la Russia in particolare?

R: Perchè la Russia sarà lo strumento scelto dal Cielo per castigare il mondo”, se non otteniamo la grazia della sua conversione.  Nostro Signore confidò a Suor Lucia, che la Russia non si sarebbe convertita a meno che non fosse stata consacrata:

«Poichè desidero che tutta la Mia Chiesa riconosca questa consacrazione  come un trionfo del Cuore Immacolato di Maria, per poi estendere il Suo culto e porre, a fianco della devozione al Mio Cuore Divino, la devozione a questo Cuore Immacolato.» E perchè è la volontà di Dio.

4.- E se la Consacrazione della Russia non si facesse?

R: La Madonna disse che se la Consacrazione non venisse fatta, come richiesto a Fatima, allora:

«La Russia spargerà i suoi errori nel mondo, promuovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa.

I buoni verranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, varie nazioni saranno annichilite.»

Allo stesso modo, la conversione miracolosa della Russia dopo la sua Consacrazione, e la pace che verrà concessa al mondo, sarà un segnale del potere della grazia di Dio, che agisce attraverso i ministri della Sua Chiesa e tramite l’intercessione del Cuore Immacolato di Maria.

5.- Come si suppone che debba essere realizzata esattamente questa Consacrazione?

R: La Madonna apparve a Suor Lucia a Tuy, in Spagna, il 13 giugno 1929, per dirle:

«E’ giunto il momento in cui Dio chiede che il Santo Padre faccia, in unione con tutti i Vescovi del mondo, la Consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato.»

E promise di salvarla in questo modo. Questa espressione “in questo modo”, è conclusiva, significa che la Consacrazione non è meramente una simbologia, ma che è il mezzo tramite il quale si otterrà la conversione.

Senza l’atto di consacrazione non si avrà una conversione della Russia e senza la conversione, gli errori della Russia (IL COMUNISMO) continueranno ad infestare il mondo, producendo persecuzioni alla Chiesa, il martirio dei buoni, l’ “annichilamento” di varie nazioni, come fu annunciato.

Suor Lucia ha spiegato molte volte, “che l’atto di consacrazione richiede che il Papa scelga una data, nella quale chiederà ai vescovi del mondo intero di fare, ognuno nella sua cattedrale e nel medesimo momento con il Papa, una cerimonia solenne e pubblica di Riparazione e Consacrazione della Russia.”

6.- Ma…, Fatima non è soltanto un’apparizione privata nella quale nessun cattolico è tenuto a credere?

R: Assolutamente no. Le apparizioni di Fatima furono confermate da un miracolo pubblico, testimoniato da 70,000 persone: il cosiddetto Miracolo del Sole.

Sua Santità, il Papa Giovanni Paolo II dichiarò a Fatima, nel 1982, che il messaggio di Fatima «impone un obbligo alla Chiesa.»

Giovanni Paolo II, tentò due volte di consacrare la Russia (il 13 maggio del 1982 e il 25 marzo del 1984), ma la Russia non venne menzionata e non parteciparono tutti i vescovi del mondo. Fu consacrato il mondo, ma non la Russia.

7.- Il Papa riuscì a realizzare la Consacrazione della Russia il 25 marzo del 1984?

R: No! La stessa Suor Lucia dichiarò in un’intervista al “Sol de Fátima”, nel settembre del 1985,che “l’atto del 25 marzo del 1984, non esaudiva la richiesta della Madonna, perchè non ci fu la partecipazione di tutti i vescovi, nè la menzione specifica della Russia.”

Il 20 luglio del 1987, intervistata rapidamente mentre andava a votare, Suor Lucia confermò al giornalista Enrico Romero, che la consacrazione della Russia non era ancora stata realizzata, “perchè la Russia non era stata nominata esplicitamente in questo atto di consacrazione.”

E Giovanni Paolo II riconobbe, dopo la cerimonia del 1984, che la Madonna stava ancora aspettando la consacrazione di altra gente (Russia) “Illuminate in particolar modo le persone, dalle quali voi stessa state aspettando la nostra Consacrazione e affido.”  C.f. L’Osservatore Romano.

(Pubblicato da L’Avvenire, organo ufficiale dei Vescovi Italiani)

8.- Non era sufficiente la Consacrazione del mondo, del 1984, per soddisfare la richiesta della Madonna?

R: No! Fin dal principio Suor Lucia insistette: “La Russia deve essere menzionata specificamente, in questo atto di consacrazione.”

Nel 1929 a Tuy – Spagna – la Santissima Vergine venne a dirle: “è giunto il momento di chiedere al Santo Padre la Consacrazione di quel paese.”

Nel 1978, in un’intervista con Padre Umberto Pasquale, egli le chiese: “La Madonna ha mai parlato della consacrazione del mondo?”

Suor Lucia disse: “No, Padre Umberto, mai! A Cova da Irìa, la Madonna promise: “Verrò a chiedere la consacrazione della Russia.”

9.- La caduta del comunismo, non dimostra che la Russia si è convertita e che la cerimonia deve aver avuto effetto?

R: No!  Nel 1987, la Russia decretò una legge che discrimina la Chiesa Cattolica. Ai sacerdoti e alle religiose veniva rilasciato un visto solo per 3 mesi, non rinnovabili. Il Vaticano condannò questa legge come una retrocessione.  Non c’è stata conversione!

10.- E’ troppo tardi per la Consacrazione della Russia, dato che i suoi errori si sono diffusi?

R: No! Nostro Signore disse a Suor Lucia a Rianjo, nell’agosto del 1931:

“Non hanno considerato la Mia richiesta!… Come il Re di Francia, si pentiranno e lo faranno, ma sarà già tardi.  La Russia avrà diffuso i suoi errori nel mondo.”

Nostro Signore confidò a Suor Lucia, sulla Consacrazione: “Non sarà mai tardi per ricorrere a Gesù e a Maria.”

E la Madonna profetizzò: “Alla fine il Mio Cuore Immacolato trionferà.  Il Santo Padre mi consacrerà la Russia, che si convertirà e verrà concesso al mondo un periodo di pace.”

11.- Perchè è tanto urgente la Consacrazione della Russia?

R: La Madonna avvertì a Fatima, nel Secondo Segreto: “Se non esaudiranno i Miei desideri, la Russia spargerà i suoi errori nel mondo, promuovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa.  I buoni saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, varie nazioni saranno annichilate.”

Ancora non abbiamo visto l’annichilamento delle nazioni, anche se quanto succede lo lascia presagire.

Dobbiamo aspettare fino a quando ciò succederà…, che varie nazioni siano annichilate, perchè si compia quanto la Madonna ci ha chiesto?

12.- Ma se il Papa crede che la Consacrazione sia già avvenuta, che diritto si ha di richiederglielo?

R: Il Papa non ha MAI dichiarato pubblicamente che la consacrazione della Russia sia stata realizzata in modo valido. Al contrario, le parole di Giovanni Paolo II, citate nel’Osservatore Romano, dimostrano che era consapevole che ancora si dovevano consacrare alcuni popoli (Russia).

Suor Lucia confermò al giornalista Enrico Romero, il 20 luglio del 1987: “La consacrazione della Russia non è ancora stata realizzata, perchè la Russia non è stata nominata esplicitamente.”

A partire dal 1989, apparvero delle supposte lettere di Suor Lucia, scritte a macchina e al PC, dicendo che il Cielo aveva accettato la consacrazione del mondo del 1984. (Suor Lucia non ha mai scritto a macchina, nè al PC). Sono false.

P.D.

I fedeli hanno il diritto, dato da Dio, di supplicare il Pontefice su questioni che riguardano il bene della Chiesa. Questo è stato definito come dottrina cattolica da due concili: Vaticano I (1870) e il Concilio di Lione (1274); e garantito dal diritto canonico. (Canone 212).

Il benessere della Chiesa e la sicurezza del mondo lo richiedono.

 

LA RUSSIA NON E’ STATA VALIDAMENTE CONSACRATA

Come venne richiesto a Fatima. E nonostante Giovanni Paolo II lo avesse riconosciuto, si diffondono molte menzogne e inganni su Fatima. E’ qualcosa di molto grave, perchè dal messaggio di Fatima, dipende il benessere delle nazioni.

MOLTO TRISTE

E’ triste che alcuni sacerdoti e religiosi pubblichino menzogne su Fatima.  Il mondo fu consacrato varie volte, ma non la Russia. La Russia non fu consacrata nella forma e nel modo richiesti.

Quelle che apportano i detrattori della Consacrazione,  sono discussioni stupide, infantili: “Lo ha detto un presidente filippino, che il Cielo lo aveva accettato”, ma qualcuno ci crede, essendo loro sacerdoti.

E questi portano a loro volta molti fratelli alla confusione e all’inganno, provocando controversie e scontri in vari forum.

Diffondendo bugie e minando la validità del messaggio di Fatima, attentiamo al benessere globale. Questo è molto grave, perché da quel messaggio dipende la salvezza del mondo.

BUGIE E INGANNI

Suor Lucia ha dichiarato in varie occasioni (fin dagli anni ’30), la necessità di consacrare la Russia, come fu richiesto a Fatima.  Non avendolo realizzato, insistette con forza nelle sue memorie, nel 1967.

Ecco la prima menzogna comprovata dei nemici della Vergine e del suo messaggio, che cercano di distruggere e di ignorare le Sue richieste.

Dicono che la Russia è già stata consacrata sei volte: nell’ottobre del 1942 e nel luglio del 1952, da papa Pio XII, e nel 1965 da Paolo VI.  Mentono chiaramente, perchè altrimenti Suor Lucia non avrebbe insistito nel 1967.

– Coloro che affermano che la Russia è già stata validamente consacrata, in queste date, stanno mentendo. Lo prova il fatto che Suor Lucia insistette nel 1967, affinchè la consacrazione della Russia venisse realizzata una volta per tutte.

Dicono anche “che si è già fatto nel 1982, da Giovanni Paolo II, consacrazione corroborata nel 1984 e confermata nell’anno 2000.”

Queste persone non pensano che, “se quella del 1982 fosse stata valida, non sarebbe stato necessario rifarlo nel 1984, nè nell’anno 2000.”  Questo è logico per chiunque, ma a qualcuno riesce difficile ammetterlo.

Nel giugno dell’anno 2000 il Cardinal Sodano disse (a titolo personale), che la consacrazione del mondo del 1984, era stata accettata dal Cielo.  Suor Lucia lo avrebbe ammesso in una lettera del 1989. (Ma si sa con certezza che queste lettere sono false, non sono state firmate da Suor Lucia).

SCONTRI E LITIGI

Nonostante ciò, alcuni religiosi insistono che il Cielo abbia accettato la consacrazione del mondo del 1984 (dicono che “Suor Lucia lo avrebbe detto a un presidente filippino”) ed altre atrocità. Ne trascinano molti dietro di loro, provocandi litigi e scontri su Internet.

Nel frattempo il mondo va sempre peggio. E non dubitiamo che alla fine, per non aver ascoltato e non aver agito, andrà come è stato profetizzato:

“Se si realizzano i miei desideri, la Russia si convertirà e ci sarà la pace. Altrimenti diffonderà i suoi errori nel mondo, promuovendo guerre e persecuzione alla chiesa. I buoni saranno martirizzati e il Santo Padre dovrà soffrire molto; varie nazioni verranno distrutte. Secondo Segreto.

IL PAPA CERCO’ DI FARLO

– Giovanni Paolo II, sentendo la necessità di esaudire la richiesta della Madonna, cercò di farlo nel 1982.

Ma fu consacrato il mondo, non la Russia, e non parteciparono tutti i vescovi del mondo.

– Giovanni Paolo II, tentò ancora nel 1984 ma nemmeno allora si potè fare, perchè non avendo partecipato tutti i vescovi, l’atto non era valido (secondo quanto fu chiesto a Fatima)e nemmeno si nominò la Russia.

– Giovanni Paolo II, alla fine della cerimonia, riconobbe di non averlo potuto fare. Il Vaticano non ha mai affermato che la Russia venne consacrata validamente.

– Né Suor Lucia, né Giovanni Paolo II, ammisero mai pubblicamente che la consacrazione del mondo, del 1984, avesse soddisfatto la richiesta del Cielo, secondo quanto fu richiesto a Fatima. Ma il contrario.

NON C’E’ PACE NEL MONDO

La Consacrazione della Russia non è ancora stata realizzata validamente, ma il Cielo promise la pace per il mondo se le sue richieste fossero state esaudite. E tutti possiamo vedere che non c’è pace nel mondo.

Questo può solo significare che non fu compiuto il volere del Cielo.

– Se lo avessimo fatto, avremmo la pace.   E’ logico, no? O pensiamo che il Cielo menta? Qualcuno ne sarebbe capace.

SUOR LUCIA LO DISSE

 

Il 15 luglio 1946, William Thomas Walsh intervistó Suor Lucia, e documentò questa intervista nel suo Libro “Our Lady of Fatima”.

“Finalmente arriviamo al tema importante del Secondo Segreto, del quale si sono pubblicate tante, differenti e conflittuali versioni.  Lucia specificò chiaramente che La Madonna non chiese la consacrazione del mondo al Suo Cuore Immacolato.  Quello che chiese, fu la consacrazione della Russia.

Suor Lucia non fece commenti sul fatto che il Papa Pio XII avesse consacrato il mondo e non la Russia, al Suo Cuore Immacolato nel 1942. Ma lei (Suor Lucia), disse più di una volta e con deliberata enfasi:

“Quello che la Madonna desidera è che il Papa e tutti i vescovi del mondo, consacrino la Russia al Suo Cuore Immacolato, in un giorno speciale. Se questo si farà, Lei convertirà la Russia e ci sarà la pace.

Se non si farà, gli errori della Russia si diffonderanno in tutti i paesi del mondo.” (p. 221)

La Vergine Maria apparve a Suor Lucia nel Maggio del 1952 e disse:

“Fai sapere al Santo Padre che Io sto sempre aspettando… Senza la Consacrazione, la Russia non si potrà convertire e tantomeno ci sarà pace nel mondo.”

(II Pellegrinaggio Della Meraviglia, p. 440. Roma, 1960.)

Questa stessa opera, pubblicata sotto gli auspici dell’episcopato italiano, afferma che questo messaggio fu comunicato al Papa Pio XII, nel giugno del 1952.

Anche il Can. Barthas menzionò quell’apparizione nel suo comunicato al Congresso Mariano di Lisbona-Fátima, nel 1967.

SUOR LUCIA LO SPIEGO’

Il 21 Marzo del 1982, davanti ai testimoni Dr. Lacerda e il Vescovo di Fatima, venne chiesto formalmente  a Suor Lucía di spiegare al rappresentante personale del Papa Giovanni Paolo II, quello che la Madonna voleva dal Papa.

– Suor Lucia spiegò che il Papa deve trovare una data, ordinare ai vescovi del mondo intero, che ognuno, nella propria cattedrale, e nel medesimo momento del Papa, tenga una cerimonia solenne e pubblica di riparazione e di consacrazione della Russia ai Sacri Cuori di Gesù e Maria.

– Il Nunzio Pontificio disse più tardi al Dr. Lacerda che egli non disse al Papa del dovere di ogni Vescovo di unirsi al Papa per consacrare la Russia, (come era stato chiesto.) E non avendo partecipato tutti, l’atto non fu valido.

Il 12 maggio 1982, il giorno prima di intraprendere la consacrazione del 1982, proprio L’Osservatore Romano, pubblicò un’intervista a Suor Lucia di P. Umberto Maria Pasquale, sacerdote Salesiano, durante la quale ella disse a Padre Umberto che la Madonna non aveva mai chiesto la consacrazione del mondo, ma solamente la Consacrazione della Russia:

“Ad un certo momento, io le dissi (a Suor Lucia) desidero farle una domanda. Se non mi può rispondere, non fa niente, ma se mi può rispondere le sarei immensamente grato… La Madonna le ha mai parlato della Consacrazione del mondo al Suo Cuore Immacolato?”

“No, Padre Umberto! Mai! A Cova da Irìa nel 1917, la Madonna aveva promesso: Verrò a chiedere la Consacrazione della Russia. Nel 1929, a Tuy… venne a dirmi che era arrivato il momento di chiedere al Santo Padre (che facesse) la Consacrazione di questo paese (la Russia).”

Il 13 di aprile del 1980, Suor Lucia rispose alla domanda di P. Umberto che si riferiva alla consacrazione che la Madonna chiese a Fatima:

Reverendo Padre Umberto:

Rispondendo alla sua domanda, vorrei chiarire (alcune) cose:

La Madonna, a Fatima, nella sua petizione, si riferì solamente alla consacrazione della Russia.

Nella lettera che scrissi al Santo Padre, Pio XII, su istruzioni del mio confessore, io sollecitai la consacrazione del mondo, con menzione esplicita della Russia.

Devotamente sua, in unione di preghiera.

Coimbra, 13 aprile 1980.

Suor Lucia venne vista ancora un’altra volta dal Dr. Lacerda, il 19 marzo 1983, con il Nunzio Pontificio, che conversò con Suor Lucia a nome del Papa.

Suor Lucia disse chiaramente: “La consacrazione della Russia non è stata fatta come la Madonna aveva sollecitato.”

Siccome la Russia non fu chiaramente l’oggetto della consacrazione, ma il mondo, e non avevano partecipato TUTTI i Vescovi del mondo, con una cerimonia pubblica e solenne, nelle loro cattedrali, con l’intenzione di consacrare la Russia (Come era stato chiesto a Fatima).

Il testo che Suor Lucia preparò per il Nunzio Papale, terminava così: “La Consacrazione della Russia non è stata fatta come aveva chiesto la Madonna. Non ho potuto dirlo (prima) perchè non avevo il permesso della Santa Sede.”

Chiesero anche a Suor Lucia se la consacrazione del mondo, del 25 marzo 1984 fosse accettabile, (secondo la richiesta specifica di Fatima).

– Il 20 luglio 1987, Suor Lucia, obbligata dalla legge portoghese, lasciò il suo chiostro per andare a votare.

Il giornalista argentino Enrique Romero, si incontrò con lei e le chiese della consacrazione della Russia.

Se fosse da considerarsi valida la consacrazione del 1984.

Suor Lucia confermò al giornalista che non era stata realizzata come era stato chiesto e che, a meno che si tenesse un cenacolo spirituale, enfatizzando la preghiera e il sacrificio, ogni nazione sarebbe caduta sotto gli errori comunisti:

“Non è stata realizzata come richiesto, perchè non hanno partecipato tutti i vescovi e non si è nominata la Russia come oggetto chiaro e preciso della Consacrazione.”

Ed è certo: il 25 marzo del 1984, non si consacrò la Russia, ma il mondo.

A maggio del 1989, il Cardinale Law di Boston, fece visita a Suor Lucia. Suor Lucia gli disse che la consacrazione del mondo (fatta) il 25 marzo del 1984, non esaudì i requisiti della Madonna a Fatima.

“Il Santo Padre si giustificò (dicendo) che è stata fatta nel miglior modo possibile date le circostanze.

Fatto sulla strada angusta della consacrazione collegiale con i vescovi che Ella, (la Madonna) ha voluto e sta aspettando? No, quello non si è fatto.”

In varie apparizioni, la Madonna ha parlato del messaggio di Fatima.  Il 13 maggio del 1990, a Fatima, la Madonna disse a Padre Stefano Gobbi, fondatore del  MMS (Movimento Mariano Sacerdotale), che la Consacrazione della Russia, chiesta a Fatima, non era ancora stata realizzata validamente.