IL CASTIGO DI DIO

1. Le profezie su un “grande Castigo”

“Verso la fine del mondo si verificherà un inusitato castigo dell’umanità.”

Profezia del XVII secolo, Ven. Maria di Agreda, Spagna [a, c, d]

“…Dio punirà il mondo quando gli uomini avranno ideato meravigliose invenzioni che li porteranno a dimenticare Dio. Avranno carrozze senza cavalli e voleranno come uccelli…”

XVIII secolo, profezia di Bernhardt Rembordt

“…Gli elementi stessi saranno sconvolti. Sarà come un piccolo Giudizio Generale. Una gran moltitudine di persone perirà in questi tempi di calamità…”

XVIII secolo, profezia di Padre Nectou [a, d, y]

“…Dio manderà due castighi: uno sarà sotto forma di guerre, rivoluzioni e altri mali; avrà origine sulla terra. L’altro sarà mandato dal Cielo. Verrà sopra la terra l’oscurità immensa che durerà tre giorni e tre notti.”

XIX secolo, profezia della Beata Anna Maria Taigi, Siena [a, d, j, l]

“Vedo il Signore mentre flagella il mondo e lo castiga in una maniera orribile tanto che pochi uomini e donne resteranno… Il Signore mi ha mostrato quanto sarà bello il mondo dopo questo terribile castigo. Le persone saranno come i cristiani della Chiesa primitiva”

XIX secolo, profezia della Ven. Madre Agnese Steiner [a]

“Per lungo tempo Dio è stato paziente con la corruzione morale… Egli distruggerà metà dell’umanità.”

XIX secolo, profezia di fra’ Rocco [a, d]

“…Prima che giunga questo flagello i mali del mondo si accresceranno in modo che sembreranno usciti i demoni dall’inferno e i buoni vivranno in un vero martirio per le persecuzioni dei cattivi…”

XIX secolo, profezia del Ven. Padre Bernardo M. Clausi   [a, x]

“Le cose devono giungere al colmo, e quando la mano dell’uomo non potrà più fare nulla e che tutto sembrerà perduto, allora Iddio vi porrà la sua…”

XIX secolo, profezia del Ven. Padre Bernardo M. Clausi   [x]

“Tale flagello sarà generale per tutto il mondo, e a quelli che rimarranno sembrerà di essere rimasti soli per la terribilità del medesimo.”

XIX secolo, profezia del Ven. Padre Bernardo M. Clausi   [a, x, y]

“…il flagello sarà tutto sugli empi e sarà grande e terribile e generale per tutto il mondo e al sopravvenire di questo flagello non si potrà fare altro che pregare… Dopo questo spaventoso caos rinascerà l’ordine, si farà giustizia a tutti e tale sarà il trionfo della Chiesa che non ne avrà mai avuto uno di simile.”

XIX secolo, profezia del Ven. Padre Bernardo M. Clausi   [x]

“…e allora tutti saranno buoni e penitenti. Questo flagello sarà istantaneo, di breve durata, ma terribile”

XIX secolo, profezia del Ven. Padre Bernardo M. Clausi   [a, y]

“…per le tante iniquità che si commettono, Dio ha stabilito di mandare un terribile castigo sopra la terra, per così lavare tante sozzure ed iniquità che si commettono. La preghiera delle anime che il Signore si degna per sua bontà chiamarle con il nome di sue predilette, queste con le loro preghiere vanno temporeggiando il tempo.

Ma pur verrà questo tempo terribile e tremendo, Dio chiuderà le sue orecchie e non ascolterà preghiera alcuna, ma portato dallo zelo di vendicare i torti gravissimi che riceve la sua divina giustizia, che armata mano tutti severamente punirà, senza che alcuno possa resistere né sfuggire dalla sua mano vendicatrice. Raccomandiamoci caldamente al Signore acciò si degni usarci misericordia.”

1820, dal diario della Beata Elisabetta Canori Mora [g]

“…fu al mio spirito, per mezzo di intellettuale cognizione, mostrato il grande castigo che Dio è per mandare sopra la terra, per le grandi iniquità che si commettono dalla maggior parte degli uomini. Oh quale spavento, oh quale orrore ne ebbe il povero mio spirito! Mi fu mostrato il braccio onnipotente di Dio che armato stava di forte e pesante flagello, per momentaneamente scaricarlo sopra di noi, miseri mortali. In questa afflittiva situazione vedevo l’umanità santissima di Gesù Cristo, che impediva al suo divino Padre di scaricare il funestissimo colpo, dove quasi tutti gli uomini sarebbero periti sotto sì spietato flagello. La povera anima mia, per il grande spavento di vedere lo sdegno di Dio, piena di santo timore, era tutta profondata in me stessa ed umiliata fino all’intimo del mio nulla, dal profondo del quale, con abbondanti lacrime ed infuocati sospiri chiedevo misericordia, offrendo di tutto cuore il sangue preziosissimo di Gesù e gli infiniti suoi meriti all’eterno divin Padre, acciò si degnasse di placare il suo giustissimo sdegno, irritato contro di noi, infelici peccatori.”

19 marzo 1820, visione della Beata Elisabetta Canori Mora [g]

“La crisi verrà per tutti repentina, i castighi saranno universali e si succederanno uno dopo l’altro senza interruzione.”

4 Gennaio 1884, messaggio a Maria Giulia Jahenny, Blain in Francia [a, d]

“Molti uomini, trafiggono il cuore già tanto lacerato di Mio Figlio. Se gli uomini non si ravvederanno, il Padre infliggerà al mondo un grande castigo e tutto sarà disastro”

15 Giugno 1950, messaggio della Madonna a Teresa Musco, Caiazzo (Caserta)

“…Il Padre manderà un grande castigo sull’intero genere umano…”

13 Agosto 1951, messaggio della Madonna a Teresa Musco, Caiazzo (Caserta)

“Sta per iniziare una nuova guerra nella terra dove è nato il Salvatore, cioè il Mio amatissimo Figlio e non si fermerà. Sembra che fanno la pace ma non è vero, perché da lì nascerà la grande guerra, da lì viene il grande castigo dal cielo e dalla terra.”

10 Ottobre 1973, messaggio della Madonna a Teresa Musco, Caiazzo (Caserta)

“Tanti scienziati stanno inventando armi con le quali sarà possibile distruggere, in pochi attimi, gran parte dell’umanità…Dio castigherà l’umanità con maggiore severità che non abbia fatto col diluvio. Se tutto dovesse procedere come ora, e se l’umanità non si convertirà, vedrete come i grandi e i potenti, i piccoli e i deboli periranno insieme.”

23 Luglio 1973, messaggio della Madonna a Teresa Musco, Caiazzo (Caserta)

“Il mondo dovrà bere fino in fondo il calice dell’ira divina per i suoi innumerevoli peccati, che hanno ferito il Sacro Cuore di Gesù.”

1937, messaggio della Madonna alle veggenti di Heede, Germania [l]

“Facciano penitenza gli uomini per i loro peccati. Allontanatevi sinceramente dal male e pregate, pregate molto, perché l’ira di Dio si plachi. Recitate frequentemente il Santo Rosario, quella preghiera che può così tanto davanti a Dio. Meno divertimenti e passatempi. Io sono molto vicino; la terra tremerà… Sarà terribile. Un giudizio in piccolo… Ciò che accadrà sarà terribile, come mai si vide dall’inizio del mondo… supererà di gran lunga qualsiasi cosa mai avvenuta fino ad ora… Molti mi bestemmieranno e, a causa di questo, permetterò che si abbattano delle sventure sul mondo, poiché per tale mezzo molti si salveranno…”

1945, messaggio di Gesù alle veggenti di Heede, Germania [l]

“In questo momento le furie dell’Inferno sono sciolte. Il castigo di Dio è inevitabile… Accadrà improvvisamente. Fortunati coloro che sono già nella tomba. Li ho avvertiti e ho rinviato [il castigo], come feci con Sodoma; ma Sodoma non mi ascoltò, così come neanche oggi la gente mi ascolta, né segue le mie avvertenze. Perciò incorreranno nella triste esperienza della Mia ira, che essi meritano.”

6 settembre 1936, messaggio di Gesù a Teresa Neumann, Konnersreuth Germania [a, d]

Note: questa profezia è del 1936 (qualche anno prima che iniziasse la II Guerra Mondiale), quindi probabilmente il castigo di cui si parla è proprio il secondo conflitto mondiale. Anche a Fatima, 19 anni prima, la Madonna aveva predetto che se gli uomini non avessero smesso di offendere Dio ci sarebbe stata un’altra guerra, peggiore della I Guerra Mondiale, con cui Dio avrebbe castigato il mondo. Tuttavia è probabile che questa profezia di Teresa Neumann abbia uno spettro più ampio che abbraccia anche il futuro “grande castigo” di cui hanno parlato molti profeti.

“E’ prossimo a cadere sul mondo un terribile castigo, che sarà il peggiore che si sia mai verificato nella storia dell’umanità e che il Signore Gesù Cristo stesso ha qualificato come «Giudizio Finale in piccolo».”

1952, la mistica Teresa Neumann, Konnersreuth Germania

“Il mondo non merita più perdono ma fuoco, distruzione e morte. Deve esserci molta penitenza e preghiera da parte dei fedeli per mitigare il meritato castigo che ora viene trattenuto dall’intervento della Mia cara Madre che è Madre di tutti gli uomini. E’ prossimo il flagello che purificherà la terra dal male. La Giustizia Divina grida soddisfazione per le molte offese e i mali che coprono la terra. Nient’altro sarà tollerato. Gli uomini nella loro ostinazione si sono induriti nei loro errori e perciò non si rivolgono a Dio.”

1954, messaggio di Gesù alla Beata Elena Aiello, Calabria [l]

“…Il nono e il decimo segreto sono cosa grave. Sono un castigo per i peccati del mondo. La punizione è inevitabile perché non possiamo aspettarci una conversione del mondo intero. Il Castigo può essere attenuato attraverso la preghiera e la penitenza. Non può essere soppresso…”

Dalla lettera di Padre Tomislav Vlasic al Papa del 16.12.1983, dove riferisce le rivelazioni ricevute dalla veggente di Medjugorje Mirjana Dragicevic [n]

“…Affinché il mondo possa conoscere la Sua ira, il Padre Celeste si sta preparando a infliggere un grande Castigo su tutta l’umanità…”

6 Luglio 1973, messaggio della Vergine Maria a Suor Agnese Sasagawa, Akita [l]

“…Un Castigo peggiore del Diluvio sta per arrivare su questa povera e perversa umanità. Il fuoco scenderà dal Cielo e questo sarà il segno che la Giustizia di Dio ha fissato l’ora della Sua grande manifestazione…”

Settembre 1987, messaggio della Madonna a don Stefano Gobbi, Akita in Giappone [c]

“…Qui deve mostrarsi la costanza di tutti i piccoli bambini, che Io chiamo a consacrarsi al mio Cuore Immacolato, per vivere con Me i momenti conclusivi della battaglia e della caduta di Babilonia, quando la vigna della terra sarà vendemmiata e i grappoli saranno gettati nel tino della pigiatura, che rappresenta il grande castigo di Dio…”

15 agosto 1989, messaggio della Madonna a don Stefano Gobbi

“Sono la vostra Madre. Vi amo. Il mondo deve cambiare il suo comportamento. Il mondo deve cambiare. Una grande catastrofe verrà sul mondo. Dite loro di sbrigarsi. Questo è un ordine di Dio.

Il messaggio qui, è il messaggio di Medjugorje. I bambini di Medjugorje, sono i bambini qui.”

11 Giugno 1987, messaggio della Madonna a Beulah Lynch e Mark Treanor, Bessbrook [c]

“…Non tratterrò la Giustizia del Mio Padre Eterno se gli uomini non ritorneranno. Satana ha inculcato nelle loro menti che Dio non esiste. Guai a loro! Sull’umanità cadrà un grande castigo…”

1 Novembre 1987, Appello Divino n. 35 di Gesù a suor Anna Ali, Kenia [e]

“…Figlia Mia, sono venuto ad esortare i peccatori a cambiare vita perché il castigo è vicino; la terra brucerà e sarà avvolta dal fumo, le strade saranno coperte di sangue…”

18 Ottobre 1987, Appello Divino n. 24 di Gesù a suor Anna Ali, Kenia [e]

“…verranno mandate giù dal Cielo fiamme che distruggeranno tutti i peccatori e l’opera del Maligno; abissi, montagne e lava incandescente inghiottiranno interi villaggi. Terremoti, inondazioni, elettroesecuzioni, mari in tempesta, suicidi, droga e malattie di ogni genere. Che grande desolazione. Figli che si ribellano ai loro genitori, anime innocenti che vengono uccise, divorzi, comunisti e tutti i peccatori. Un giusto rigore grava su di loro.”

22 Novembre 1987, Appello Divino n. 40 di Gesù a suor Anna Ali, Kenia [e]

Un messaggio simile a quello di Suor Anna Ali, appena proposto, è stato ricevuto da altre due mistiche: Catalina Rivas (26 luglio 1996) e Madre Elena Leonardi (28 luglio 1976).

“…Cari figli, dovete donarvi a Dio, perché ci sono gravissime punizioni per l’umanità.”

1 aprile 1987, messaggio della Madonna a Rosario Toscano, Belpasso

Rosario Toscano ha spiegato: “…Molti si sono chiesti se tali eventi spiacevoli siano molto dolorosi. Vi basti sapere che ho pianto per intere settimane e forse non avrei avuto più pace se il Cuore della nostra Madre non mi avesse consolato, e se la Grazia del Signore non mi avesse assistito.

Ora sono pieno di speranza nella bontà del Signore. Infatti Dio non vuole terrorizzare i suoi figli, ma li vuole ammonire proprio come il simbolo dei fianchi della Madonna cinti da una fascia bianca: Essere sempre pronti.”

11 maggio 1991, relazione di Rosario Toscano, Belpasso

“Figli miei, oggi sono venuta per chiedervi ancora una volta di pentirvi dei vostri peccati, se non vi pentirete Dio sarà in collera con voi. Ci saranno problemi nel mondo. Dio manderà la distruzione sul mondo e questa sarà veramente grande. L’Ira di Dio scenderà sulla terra…”

3 marzo 1995, messaggio della Madonna a Christiana Agbo, Aokpe Nigeria

“Avete quasi alle porte il castigo imposto dalla giustizia di Mio Padre, esso non può essere evitato, ma può essere mitigato attraverso la preghiera e la devozione al Mio Cuore.”

26 ottobre 1996, messaggio di Gesù a Catalina Rivas, Bolivia [f]

“…Tutto si compirà perché il cielo e la terra passeranno, ma le Mie parole non passeranno […] Mia Madre in altri tempi aveva annunciato il castigo, ma oggi l’ora è molto più vicina. I popoli più forti distruggeranno i più deboli. Tutti i diritti umani saranno oppressi. Sangue e fuoco su tutta la terra. Cose mai viste dalla creazione del mondo. Il Cielo non avrà che riflessi di fuoco; non sarà azzurro, ma carico del fumo dei mezzi di distruzione…La terra resterà avvolta da un manto nero.

Il tempo della vera Apocalisse è molto lontano e sarà voluto da Dio, mentre questo sarà voluto e preparato dall’uomo. Gerusalemme, Gerusalemme, quante volte ho voluto radunare i tuoi figli, come la chioccia riunisce i suoi pulcini sotto le sue ali e tu non hai voluto!”

23 gennaio 1996, messaggio di Gesù a Catalina Rivas, Bolivia [p]

Un messaggio identico a quello di Catalina Rivas, appena proposto, è stato ricevuto da Suor N.N. il 31 agosto 1968 [z]

“Gesù mi ha rivelato che stava per giungere sul mondo un castigo, e io pregavo perché Dio avesse Misericordia del mondo.”

12 Settembre 2002, la veggente di Conyers, Nancy Fowler