MESSAGGI DELLA MADONNA A MARCO (JACAREI) 21-28/08/2016

28 agosto, Messaggio della Madonna e di San Giuda Taddeo.
(Maria SS.ma):  “Cari figli, oggi di nuovo vi invito tutti a dilatare di più i vostri cuori ala mia Fiamma d’Amore. Sono passati molti mesi da quando ho parlato della mia Fiamma d’Amore, ma pochi hanno ampliato il loro cuore a lei, ed io non sono qui per perdere tempo miei figli, né per giocare con qualcuno. Perciò vi dico, dilatate di più il cuore alla mia Fiamma d’Amore con molte e ferventi preghiere ed anche con l’esercizio quotidiano della rinuncia alla vostra volontà, e aprendo i vostri cuori a Me. In modo che la mia Fiamma d’amore possa entrare nei vostri cuori e possa veramente crescere nei vostri cuori fino alla pienezza. Figlioli, il tempo è breve e non c’è più tempo da perdere con le cose mondane banali che sono passeggere ed effimere. Dedicate più tempo del giorno alla meditazione, alla preghiera, e soprattutto, alle suppliche chiedendo un aumento della Mia Fiamma d’Amore.
Coltivate nel vostro cuore un vero amore per Me, coltivate nei vostri cuori la Fiamma d’amore per Me, facendo come il mio figliolino Marco sempre ha fatto, sempre lavorando sempre più per Me, pregando sempre più con amore per Me, donando la vostra vita sempre più a Me. Così miei figli, la mia Fiamma d’amore crescerà in voi, sempre di più.  E ora voglio portarvi ad un altro stadio spirituale, lo stadio dell’anima che ha già la mia Fiamma d’amore e che ora deve fare che la fiamma cresca. Pertanto, l’anima deve cercare ogni giorno di veramente morire a se stessa e lasciare che Io viva in lei.
Affinché Io viva in un ‘anima, il mondo deve morire per primo, così miei figli fate morire il mondo in voi in modo che Io possa vivere dentro di voi.  Che i vostri pensieri siano i miei. Sostituite i pensieri mondani, i pensieri delle cose del mondo con i pensieri celesti, i Miei pensieri.
Sempre pensando a Dio, sempre pensando ai Santi, sempre pensando alle cose divine, sempre pensando ai miei Misteri, alla mia gloria, ai miei Messaggi affinché veramente Io possa vivere dentro di voi. Soprattutto, messo fuori dai vostri cuori tutti i pensieri che non si adattano a Me. Per esempio: la mancanza di amore, l’incredulità. L’impurità, la lussuria, la superbia, l’orgoglio, la vanità e tutti gli altri pensieri contrari alle virtù che Io stessa possiedo. In questo modo miei figli veramente voi avrete i miei sentimenti, avrete la vera somiglianza con Me. E così, sarò Io a vivere in voi e voi vivere in Me.
Soprattutto, dovete fare tutto con Me, tutto attraverso di Me e tutto in Me. Ossia, tutto per farmi piacere, tutto per consolarmi, tutto per amarmi, tutto per amare, consolare e glorificare Dio, per Me e in Me.
Così veramente voi vivrete in Me e Io vivrò in voi. E così, la mia Fiamma d’amore giorno dopo giorno crescerà fino a diventare fornace mistica, fornace incandescente d’amore che si irradierà dai vostri cuori, per accendere i cuori di tutti i miei figli. Ma, come ho detto all’inizio: affinché Io viva in un ‘anima il mondo deve morire in lei. Perciò miei figli, fate morire il mondo in voi ed Io verrò a vivere nei vostri cuori. Che i vostri pensieri, i vostri cuori siano in Me, e siano per me. E così veramente Io vivrò in voi e lavorerete per la piena santificazione di tutti voi. Continuate a pregare il mio Rosario ogni giorno, perché per mezzo di lui farò sì che il mondo sempre muoia in voi, ed Io viva nei vostri cuori.
Continuate la diffusione dei miei Messaggi senza paura e anche diffondere tutte le grazie e segni che vi do qui. Perché essi sono la testimonianza della mia gloria, mostrano la mia gloria a tutto il mondo, ed anche se il serpente sibila contro di Me, contro di voi, andate avanti, schiacciate i serpenti con Me e mostrate a tutto il mondo la mia gloria. Quanto più voi pubblicate la mia gloria, sempre più figli verranno a Me, crederanno in Me, daranno il loro sì ed i loro cuori a Me ed il mondo morirà in loro, Io vivrò in loro, essi vivranno in Me. E così, sarà il trionfo completo del mio Cuore Immacolato.
Vi amo tutti, vi guardo con amore, vi avvicino al mio Cuore e ora tutti vi benedico da Fatima, da La Codosera e da Jacarei.”

(San Giuda Taddeo):  “Marco, mio caro fratello, trasmetti questo messaggio ora al mio amatissimo fratello e figlio predilettissimo Carlos Tadeu:
Caro fratello mio, Carlos Tadeu, come sono contento di venire dal Cielo oggi per benedirti di nuovo e dare il mio Messaggio di amore e di pace. Fratello carissimo, quanto ti amo, quanto ti voglio bene! Il tuo nome è inciso qui nel mio manto, io stesso lo sto mostrando al mio amatissimo Marco. E’ inciso ben dentro del mio cuore, della mia anima e ogni volta che io penso, ogni volta che adoro Dio, ogni volta che Lo lodo, ogni volta che esulto di gioia in cielo emetto un raggio di grazia su di te.
Sei nato il 28 del mese, che è il giorno dedicato a me. Sì, questo è un segno della mia predilezione e di quanto tu ed io  abbiamo una connessione spirituale profonda.
Come già ti ho detto nella apparizione di questo mese insieme con Dio Padre, tua madre ha chiesto il mio aiuto al momento della tua nascita e ha promesso che ti avrebbe messo il mio nome come ringraziamento per la grazia ottenuta, per la grazia della tua nascita in pace.
Io l’ho aiutata e come ringraziamento ella ti ha messo il mio nome e ogni volta che scrivi il tuo nome è il mio. Ogni volta che il tuo nome è pronunciato con il mio, emetto un raggio di grazia su di te.
E non è stato un caso unire Carlos Tadeu con Marcos Tadeu, perché voi due siete due miracoli, due prove vive del mio potere e della mia gloria. La vita dei due è un continuo annuncio del mio potere, della mia gloria per il mondo intero. Sì, mio amato fratello, tu come me sei destinato ad essere colui che loda Dio, che è amorevole con Dio, colui che è senza paura, coraggioso nel proclamare la Parola, nell’annuncio della verità. Perciò ti ho dato uno spirito di forza, uno spirito di coraggio, uno spirito di amore con cui hai amato molto Dio, hai molto amato la nostra Regina, Maria Santissima e molto consolato il suo Cuore.
Hai anche dato grande gioia a noi del Cielo che siamo costantemente tristi e spiaciuti per le molte offese con cui il mondo ha offeso Dio, la nostra Regina e ripagato il loro amore solo con offese e ingratitudini.
Sì, mio caro fratello, quanta gioia dai al Cielo, quando preghi tutti noi qui del Cielo sentiamo un grande aumento della nostra gioia accidentale, aumenta il nostro giubilo, anche gli Angeli pregano e cantano insieme a te. E noi tutti ci prostriamo davanti al Trono del Signore e della sua Madre per offrire le tue preghiere insieme alle nostre per ottenere Misericordia. Ed io in particolare unisco la mia preghiera alla tua e a quella del mio amatissimo Marco.
Sì, quando voi due pregate il Padre ascolta la mia voce nella vostra voce, con la vostra voce. Gesù, mio cugino ascolta la mia voce nella vostra voce, e così versa le sue grazie come fossero favori per me, e allora grandi grazie avvengono. Prega amato mio fratello sempre di più con questa fiducia, perché dove tu stai pregando, ci sarò anch’io a pregare con te e attraverso di te al Padre, a Gesù,  e grandi grazie saranno versate su di te e su tutti coloro che ti sono intorno.
Sì, ti ho incontrato nel giorno di Pentecoste, ti ho amato fin dal giorno di Pentecoste, e ho offerto tutte le mie stanchezze, fatiche nelle predicazioni che ho fatto per tutta la terra, per te.
Al mio martirio ho offerto il dolore e lo spargimento del mio sangue per voi in cielo e non c’era giorno nel corso di questi duemila anni che non avevo pregato per te.
Ora, mio fratello devi continuare la mia vita sulla terra, devi continuare la mia missione sulla terra annunciando la verità, annunciando il Regno di Dio, annunciando che è prossimo. Sì, in breve il Cuore Immacolato di Maria trionferà e questo Regno di amore verrà e si stabilirà in tutta la terra.
Devi preparare la terra insieme con il nostro amatissimo Marco per preparare al Signore che viene, il Signore della vigna che viene. Devi coltivare la vigna del Signore e farle produrre molti frutti dolci per Lui quando Egli tornerà. Sì, si mio amato fratello sarò con te. E non devi temere nulla perché io benedirò l’opera delle tue mani, benedirò le tue parole ed esse produrranno frutti di conversione e di santificazione nei cuori che ti ascolteranno. Sì, mio amato fratello, io ti ho unito con il nostro amatissimo Marco, in modo che con Lui tu sia una fiamma incessante d’amore. Accendendo tutti i cuori degli uomini con questo fuoco divino; che ha finito di scomparire dalla faccia della terra, perché gli uomini si allontanano da Dio, raffreddano e induriscono i loro cuori e la carità si è spenta, la fiamma della carità si è spenta nei cuori di molti. E tu insieme con il nostro amatissimo Marco andrai a riaccendere questa fiamma di carità nei cuori di tutti gli uomini, insegnando loro ad amare rettamente e perfettamente Dio e la Sua Madre con tutto il cuore, con tutto l’amore. Mio amato lasciati guidare da me, lasciati condurre da me nelle mie braccia, perché quando sei stanco ti porterò, quando sei stanco ti farò riposare, prenderò la tua mano e non ti lascerò cadere. Io stesso sarò la tua guardia, sarò la tua guida, io sarò il tuo compagno eterno e mai, mai ti lascerò da solo nel tuo viaggio sulla Terra. Consenti anche amato fratello di essere amato sempre di più dal nostro amatissimo Marco, perché nel suo amore sentirai il mio amore, ed anche quello della nostra Madre, della nostra Santissima Regina. Perché lui ti ama con lo stesso amore di Lei e in questo amore sentirai quanto sei amato da tutti noi del Cielo e il tuo cuore si rallegrerà di gioia, esulterà di giubilo e sentirai una pace e un amore mai provato prima in tutta la tua vita.
Oggi, ti dico che anche tuo padre è con noi in Cielo, egli è molto felice e molto orgoglioso di te. Perché ha dato alla nostra Regina SS.ma molta gloria, molto onore, molto amore e consolazione. Ha portato al Cuore di Lei molti dei suoi figli che sono passati ad amarla di più, a pregare di più. E questo ha dato a Lei e a Dio grande gioia, per questo tuo padre è uno dei padri più felici del Paradiso al vederti servire con tanto amore la Madre di Dio e producendo già frutti di vero amore per Lei nelle anime.
Devi poi sentirti felice per lui quando è venuto qui e a lui è stato rivelato, quando ha conosciuto quello che saresti stato. Quando ha saputo che eri destinato ad essere il padre del nostro amatissimo Marco Tadeu, che eri destinato ad essere con lui qui, in queste Apparizioni, una fiamma d’amore incessante, un sole, un faro luminoso di amore, di preghiera, di bellezza e di santità per il mondo.
Se tuo padre potesse morire una seconda volta, sarebbe morto di gioia. Così amato fratello, esulta di gioia in Dio, perché Lui e la Madre di Dio per la tua fedeltà futura, per la tua futura unione spirituale con il nostro amatissimo Marco, per i futuri meriti, per i meriti del nostro amatissimo Marco che per filiazione spirituale tu hai diritto, hai parte in loro. Per tutto ciò molti della tua famiglia già sono salvi e altri ancora lo saranno. Loda, ringrazia, benedici Dio e la Madre di Dio che ti hanno guardato con tanto affetto e amore. Devi sentirti felice, perché questo grande amore che Dio e soprattutto la Nostra Regina SS.ma ha per te è molto più grande di quello che ha per molti regni e generazioni insieme. Gioisci, esulta, canta di gioia, perché tutto il cielo ti ama, e sta conte, ti accompagna e ti protegge. Io, Giuda Tadeu ogni 28 di ogni mese ti darò una benedizione particolare e speciale con un mio messaggio. E ogni giorno mio amato fratello alle 4 del pomeriggio, che è stata l’ora del mio martirio ti darò una speciale benedizione quotidiana. Perché è stato il momento in cui sono arrivato in cielo e che la mia anima è stata coronata di gloria e di vittoria per il mio martirio ed anche per i miei meriti. Ora io ti benedico e ti dico propaga di più la mia devozione nella tua città, perché quanto più mi fai amato, più anime ameranno la Madre di Dio, nostro Signore, e Dio stesso che mi ha santificato, che mi ha preparato e che così mi ha fatto un avvocato e mediatore potenti per te, per il mio amatissimo Marco Tadeu per primo e poi per tutti i miei fratelli. Va e non avere paura! Non avere paura di annunciarmi, perché io farò prodigi e confermerò con molte grazie la devozione a Me che prega che essa distruggerà il potere dell’inferno, distruggerà tutti gli errori, tutte le eresie. E ricondurrà alla casa del Padre molti dei suoi figli che sono lontani da Lui. Va perché io verrò con te, mi batterò e combatterò per te. Ogni giorno che passa ti amo di più, ama sempre più me e il nostro amatissimo Marco, e vedrai in questo nostro amore, in questa nostra unità d’amore, sentirai e vedrai una grande gioia. Perché siamo tre cuori uniti per Dio per la Madre di Dio in una sola fiamma d’amore. E così, insieme, i nostri tre cuori, il tuo quello Marco e il mio combatteranno e faranno che questa fiamma d’ardente amore si irradi in tutta l’umanità, e la trasformi in una fornace intensissima d’amore. Mio amato fratello, ti amo ed il mese prossimo il 28 di settembre tornerò per darti un nuovo messaggio. Tutti ora vi benedico, tutti coloro che pregano con te nei Cenacoli che fate e per i quali ho una particolare sollecitudine ed affetto. E te mio amatissimo fratello ti benedico ora con tutto il mio amore, da Gerusalemme, da Nazareth e da Jacarei. “

 

21 agosto, Messaggio della Madonna e di Sant’Elena.
(Maria SS.ma):  “Cari figli, oggi, vengo a chiamare tutti voi ancora una volta a dilatare i vostri cuori alla mia Fiamma d’Amore. Non lasciate miei figli, che il vostro cuore si stringa, si rimpicciolisca per la mia Fiamma d’Amore, non si chiuda! Ma, dilatate i vostri cuori ancora di più con molte e ferventi preghiere, con molte suppliche, anche con molte meditazioni e soprattutto con l’esercizio continuo e quotidiano di rinuncia alla vostra volontà e il dono completo di voi a Me, affinché la mia Fiamma l’amore cresca in voi sempre più fino alla pienezza. Dilatate il vostro cuore anche alla mia Fiamma d’Amore, cercando di morire ogni giorno di più a voi stessi e aprirvi ad una nuova e illimitata capacità di amarMi, come il mio figliolino Marco. Non stancatevi mai di donarvi a Me, non calcolate mai, non regolate mai la vostra donazione a Me. Che questa donazione sia senza misura, e senza limiti, come il mio figliolino Marco ha dato se stesso e Mi ha amato senza limiti nel corso di tutti questi anni, affinché veramente così la mia Fiamma d’Amore consumi completamente il vostro io e faccia nascere al suo posto la nuova creatura trasfigurata in Dio, l’umanità perfetta realizzata in Dio. Con il Rosario pregato con amore, con il cuore, voi riuscirete a dilatare sempre più i vostri cuori. E così, la mia Fiamma d’amore entrerà e crescerà in voi rapidamente, facendovi raggiungono le più grandi altezze di grazia e di santità in poco tempo. Così, in voi e attraverso di voi il mondo intero vedrà la mia gloria, conoscerà il mio potere vedrà tutta la mia bellezza. E poi, i miei figli verranno a Me innamorati di Me e attraverso di voi conosceranno quanto è dolce, quanto è bella la vera vita in Dio, la vera vita in Me. Vita che vi fa già sperimentare un po’ di quella gioia e beatitudine che gli eletti sperimentano in Paradiso. Cielo sulla terra sarà la vostra vita ed i miei figli vedendo questo cielo nella vostra vita, vorranno anch’essi vivere in questo cielo e che questo cielo viva in loro.
Per questo miei figli, venite a Me, dilatate il vostro cuore a Me, cercando ogni giorno di più, di sempre più ampliare, dilatare i vostri cuori a Me, in modo che Io possa veramente versare tutta l’effusione della mia Fiamma d’Amore che da duemila anni  è trattenuta nel mio Cuore. E che Io non posso versare sulla terra perché non ho trovato anime in cui potessi farlo, tranne per alcuni Santi che più mi hanno amato e anche del mio amatissimo Marco. Ed ora è il momento di versare questa fiamma per distruggere l’altra fiamma, la fiamma di Satana, la fiamma del peccato, dell’odio e della violenza che, infine, sarà sconfitta ed estinta dalla mia fiamma d’amore. Continuate a pregare tutte le preghiere che vi ho dati qui perché esse dilateranno i vostri cuori per ricevere la mia fiamma. Non pregate le preghiere freddamente, con una ripetizione fredda di parole, perché così mai i vostri cuori si dilateranno per Me. Sforzatevi ogni giorno di fare un passo in avanti nell’apertura dei vostri cuori alla mia Fiamma d’Amore. Sono molto contenta che voi mi avete dato tutto questo giorno fino ad ora. Avete tolto 78.000 spine dal mio Cuore Immacolato che vi stavano infitte da tanti peccati e offese, e che nessuno dica che oggi il mio figlio Marco ha parlato molto e poco pregato. Perché ad ogni parola che egli parla, una spina è tolta dal mio Cuore, perché sono parole d’amore, germogliate dal forno incandescente di amore che egli alimenta per Me nel suo cuore.
E ciò che sono venuta a cercare é l’amore, parole d’amore, opere d’amore che accendano le anime con la fiamma del mio amore. Sì, in verità in esse Io mostro ogni giorno di più la mia gloria. E un giorno tutti guarderanno come un esempio di un’anima veramente bruciante d’amore per Me, e fiamma incessante d’amore per Me. A lui e al suo amatissimo padre Carlos Tadeu, mio figlio predilettissimo che amo e che copro con il mio manto di luce, sempre più tenendolo bene unito a Me, ben sotto le mie mani, nella fibra più profondo del mio Cuore Immacolato. E tutti voi benedico ora con amore da Knock, da Barral e da Jacarei. “
(Sant’Elena):  “Carissimi fratelli, io Elena, sono felice di venire anche oggi dal Cielo per benedirvi tutti.
Miei fratelli, che gioia incontrarvi qui con la Madre di Dio fino ad oggi, pregando e veramente dandoLe il calore dell’amore dai vostri cuori. Siate torce infiammate d’amore per Lei, vivendo tutti i giorni una vita di vera preghiera, affetto, amore, dono e servizio per Lei ed il Signore, come io stessa ho vissuto.
Anche se, con molti anni, come avete visto oggi nella mia vita, ho servito e lavorato molto per il Signore e la mia Madre del Cielo. Né l’età, né la stanchezza, né la debolezza del corpo hanno potuto impedirmi di fare grandi cose per Dio. E questo, miei fratelli, Dio ha fatto in me, per insegnarvi che a Lui, a Lui dovete dare tutto, voi dovete servire ogni giorno della vostra vita e mai, mai regolare il vostro amore per Dio.
Né l’età, né la debolezza, né la stanchezza, niente può esservi di scusa perché voi non serviate il Signore, né la Madre del Signore. Anche con l’età avanzata come me, pur essendo poveri o sconosciuti al mondo, che non era il mio caso, voi potete fare grandi cose per Dio. Ogni giorno in questi tempi cattivi in cui vivete potete davvero fare grandi cose per Dio e salvare molte anime. Pregate, pregate, pregate, e lo stesso Spirito Santo vi mostrerà attraverso tutte le ispirazioni e le idee ciò che dovete fare per la salvezza di molte anime. Mezzi potenti ed efficaci sono i gruppi di preghiera che la Madre di Dio ha chiesto, fateli e vedrete quante anime salverete per Lei e come contribuirete per il trionfo del suo Cuore Immacolato.
Non vedete il mio amatissimo e predilettissimo fratello Carlos Tadeu, padre del mio amatissimo Marco Tadeu. Non vedete le meraviglie che la Madre di Dio sta facendo attraverso di lui, là nella sua città, attraverso i cenacoli di preghiera? Bene! Questo è ciò che la Madre di Dio voleva fare in ogni parte, se Ella trovasse cuori aperti, dilatati, docili alla sua fiamma d’amore. Egli è un esempio per tutti voi, di dono, di dedizione, di sforzo, perché anche stanco, anche sofferendo, anche con la croce pesante. Egli non cessa mai di servire la Madre di Dio, non si ferma, non si lasciare paralizzare, non si lascia veramente trascinare nella rete dello scoraggiamento e della paralisi spirituale. Dovete seguire il suo esempio, perché egli come il mio diletto Marco un giorno sarà guardato e visto da molti come un esempio di vera fiamma dell’amore per il Signore, per la Madre di Dio, per le sue apparizioni qui. E veramente, io sono con lui, dove lui va Io, Filomena, Domenico, Lucia, Gerardo, Eliel, sempre siamo per aiutarlo nella sua missione, perché nel mio tempo io ho avuto la missione di costruire chiese fisiche, per il Signore e per la Madre di Dio. E oggi, il mio amatissimo Marco e il suo Padre Carlos Tadeu hanno la missione di costruire chiese mistiche alla Madre di Dio nei cuori. Per questo sono vicina a loro in questa grande opera di costruzione di santuari vivi nelle anime, nei nostri cuori, nelle famiglie e poi le chiese fisiche costruite qui saranno solo il riflesso, l’immagine materiale dei santuari già esistenti nei cuori. Vi amo tanto tutti, miei fratelli, e per questo dico: Siate fiaccole ardenti d’amore per la Madre di Dio, torce d’amore incessanti, facendo della vostra vita un continuo dono a Lei, come era la mia vita. Perché veramente così, attraverso di voi, oggi ancora una volta la fede cattolica trionfi su questo mondo pieno di male e di peccato.
Nel mio tempo con il mio sì, ho fatto trionfare la fede cattolica sul paganesimo dell’Impero Romano. Oggi con il vostro ‘sì’ siete chiamati a trionfare sul nuovo paganesimo di questi ultimi tempi. Questi tempi in cui l’umanità è ritornata ad essere pagana dopo 2000 anni dal primo annuncio della buona notizia.
Voi siete chiamati a vincere il neo-paganesimo di questi tempi, con la santità della vostra vita, e ad essere testimoni coraggiosi come mio amatissimo fratello Marco Tadeu ed il suo padre predilettissimo Carlos Tadeu. Sì, se fate questo, allora la fede trionferà, la grazia di Dio trionferà. E poi, brillerà per il mondo un nuovo periodo duraturo di pace. Sono vicina a voi in ogni momento della vostra vita, quando soffrite sono più vicina a voi, fratelli miei, del vento che sentite in faccia. Sì sono più vicina a voi miei fratelli che mai, invocatemi e sentirete la mia presenza confortante il vostro cuore, dandovi forza e molte volte anche realizzando miracoli per voi. Vi amo tanto! Usate sempre la Santa Croce di Nostro Signore, perché essa è sempre stata la chiave della mia vittoria, e della vittoria di mio figlio Costantino, essa sarà anche la chiave della vostra vittoria, vostra difesa in ogni pericolo e vostra luce. Continuate ad usare la Medaglia della Pace e tutte le altre che la Madre di Dio vi ha dato qui, perché nel mio tempo la vittoria è venuta con il segno della croce, e per voi la vittoria viene attraverso questi sacri segni che la Madre di Dio vi ha dato qui, attraverso le sue Medaglie Miracolose. Io vi dico: Quelli che li usano non devono temere alcun male, perché la Madre di Dio è più vicina a quei suoi figli che usano le sue medaglie, che del vostro sangue che è dentro di voi correndo nelle vostre vene e unito ai vostri organi. Perciò, amati fratelli, pregate, pregate il Rosario tutti i giorni. Pregate tutte le preghiere che la Madre di Dio vi ha dato qui, perché attraverso di esse voi riceverete molte abbondanti grazie dal cielo, e ciò che è stato detto ieri da Lucia, ve lo ripeto: Il castigo è molto prossimo, quello che la Madre di Dio vi ha detto qui è vero, il castigo è molto prossimo.
In una notte molto calda per l’emisfero sud e molto fredda per l’emisfero nord, in questa notte comincerà il Castigo. Così per tutti coloro che disprezzarono i Messaggi della Madre di Dio ci sarà pianto e stridore di denti, perché grande sarà il loro orrore, la loro paura quando saranno afferrati dai demoni e saranno portati nelle fiamme eterne. In realtà in quel giorno non ci saranno recipienti nell’umanità in grado di contenere le lacrime di sangue e di dolore che essi verseranno. Perciò, fratelli, convertitevi senza indugio, perché l’ora della Misericordia è alla fine. Tutti io Elena, ora benedico con amore, benedico anche tutte le mie sorelle che portano il mio nome, esse riceveranno da me in questi giorni e oggi, ora, una grande benedizione speciale. Perché col portare in sé il mio nome, glorificano Dio, che per mezzo di me ha dato la libertà alla sua Chiesa, alla Santa Fede Cattolica e ha cambiato la faccia della Terra per sempre.
Sì, a queste mie sorelle con la loro vita, portando il mio nome danno gloria a Dio. A tutti voi che mi amate e che siete miei devoti, ora benedico con amore da Roma, da Nazareth, da Betlemme, da Gerusalemme e da Jacarei. Pace miei cari fratelli, Pace Marco, mia fiamma incessante d’amore, e la Pace al tuo amatissimo padre Carlos Tadeu che amo e proteggo incessantemente. “