MESSAGGIO DELLA SANTISSIMA VERGINE MARIA
ALLA SUA FIGLIA AMATA LUZ DE MARIA
DOMENICA DI RISURREZIONE
16 APRILE 2017

 

 

Amati figli del Mio Cuore Immacolato:

 

VI BENEDICO CON IL MIO AMORE, CHE CONDIVIDO CON CIASCUNO DI VOI, AMATI DEL MIO CUORE.

Io gioisco di ogni Padre Nostro, di ogni Ave Maria pregati con il cuore e con la consapevolezza che senza la Trinità Sacrosanta, l’uomo non è niente.

Io gioisco del pentimento dei loro cattivi comportamenti o delle loro cattive azioni da parte dei Miei figli, perché quando lo fanno, ricorrono alla Mia Maternità con maggiore consapevolezza e Mi permettono di aiutarli e di avvicinarli alla Via della Salvezza.

Voi celebrate la commemorazione della Risurrezione di Mio Figlio: È LA CELEBRAZIONE DELL’AMORE DIVINO PER CIASCUNO DEI SUOI FIGLI.

L’Amore Divino vi porta a rinascere, come neonati, che sono indifesi se non hanno qualcuno che li protegga, che li faccia rinascere nel cuore, nei sensi, che li faccia rinascere nel modo di comportarsi e di agire, che li faccia rinascere nel modo di pensare, nei sentimenti, che li faccia rinascere nella coscienza e nella mente.

Il Popolo di Mio Figlio è privilegiato, è guidato dalla Parola Divina e continua ad essere guidato dalla spiegazione della Parola Divina, affinché non vi perdiate.  

 

AVETE PARTECIPATO AL TERRIBILE DOLORE CHE MIO FIGLIO HA PATITO E CONTINUA A PATIRE E GIOITE DELLA VITTORIA DELLA RISURREZIONE, IL SEGNO CHE NIENTE PUÒ VINCERE LA TRINITÀ SACROSANTA, MA NON C’È VITTORIA SENZA CROCE.

Chi vuole accorciare il cammino, si troverà nel precipizio, perché la vita dei Miei figli è il ripercorrere le orme del Vero Amore ed è attraverso questo Amore, che Mio Figlio insegna ai Suoi che si giunge a Lui lavorando sull’Amore. 

Mio Figlio vi procura un buon terreno affinché voi germiniate e diate il frutto dell’amore, il frutto dell’obbedienza, il frutto della pazienza, della Carità e della Speranza, che non cambierà, nonostante il mutare delle situazioni o quando quest’ultime saranno contrarie a quanto ci si aspetti, e nonostante un contesto differente ed un clima inimmaginabile, la buona semente germina, cresce e colma di gioia chi la guarda, condividendo le qualità acquisite lungo la via.

Ciascuno di voi è un campo di terra buona che, all’interno del libero arbitrio di ogni essere umano, fa crescere il grano o la zizzania.

Chi ha saputo coltivare il buon grano si diletta nel suo Signore e suo Dio, quindi tutto è per la Gloria Divina.

Chi ha coltivato la zizzania e non ha ubbidito quando l’abbiamo chiamato a cambiare la semente del suo campo, diventa stolto, ignora i continui segnali che gli vengono posti davanti affinché cambi, non vuole essere consolato, ma si aggrappa alla sua solitudine.

 

AMATI FIGLI, SIATE PERSEVERANTI, MANTENETE L’AMORE TRA DI VOI, SIATE CORAGGIOSI, SALDI, CONSERVATE LA SPERANZA PERCHÉ È VICINO IL MOMENTO IN CUI ESAMINERETE IL RACCOLTO DA SOLI. (1)

La Creazione canta la Gloria Divina e l’uomo canta in onore del suo stesso nemico, in onore della disunione, della cocciutaggine, dell’invidia, dell’irresponsabilità, della mancanza di misericordia, come un essere cieco che segue i tentacoli del male.

Nella Creazione tutto segue un ciclo, dedicandosi a mettere in atto la Volontà Divina, per la quale venne creata. L’uomo impiega le forze che ha ricevuto dalla Mano Divina allo scopo di glorificare Dio, per servire il male.

Amati figli del Mio Cuore Immacolato!

 

RIVEGLIATE LA FEDE! QUESTI NON SONO MOMENTI PER RIMANERE INCREDULI, PER IGNORARE LA SERIETÀ DI QUESTO MOMENTO IN CUI L’UOMO SI È IMPEGNATO A MOSTRARE LA SUA FORZA ED IL SUO POTERE, DIMENTICANDO DI ESSERE UNA CREATURA DI DIO E NON UNA CREATURA DEL MALE.

Il male, nemico dell’anima, il demonio o satana che dir si voglia, ha usurpato nel modo più vile quello che non è suo, ha usurpato quanto non gli è connaturale, ha usurpato l’anima umana e l’ha svilita, formando uomini lontani da Dio e bramosi di un male ancora maggiore.

È in questa lotta della ricerca della supremazia, che il demonio attacca l’uomo, per fargli desiderare quello che non gli appartiene e facendolo si degradi, mettendosi contro i propri fratelli.

L’uomo ha costruito un cammino di dolore, ha costruito armi che utilizzerà per dar prova di potere. L’uomo non costruisce cose che poi non utilizzerà, ma costruisce quello che crede gli darà maggior gloria e maggior potere.

In questo momento il demonio sta tracciando la via all’umanità, la via dolorosa che provocherà la lotta dell’uomo contro l’uomo.

Voi, figli amati, siete una generazione benedetta, siete stati allertati su quanto incombe sull’umanità, affinché prendeste un’altra strada, ma così non è stato.

Rifiutando la spiegazione della Parola di Mio Figlio e quella Mia Maternale, che non tace per Volontà Divina, avete lasciato che il demonio agisse con forza sui Miei figli, di modo che gioiscano sentendo alludere ad una religione priva di comprensione, perché chiede il pentimento al peccatore ed il rispetto della Legge Divina. 

Amati figli del Mio Cuore Immacolato:

 

IL MOMENTO STA PER GIUNGERE AL TERMINE, VI INVITO A RIMUGINARE SU QUANTO VI ANNUNCIO, VI INVITO A PREGARE PER POTER DISCERNERE CHE LE COSE DEL MONDO SONO PASSEGGERE, SONO EFFIMERE, MENTRE LE COSE DEL CIELO NON PASSANO, MA VI OFFRONO LA VITA ETERNA.

Non scordatevi che nei giorni di Noè gli uomini compravano, vendevano, bevevano e mangiavano, si burlavano di Noè, ma poi giunse il Diluvio e li fece perire nella disobbedienza.  

In questo momento, quanti di voi vivono nelle tenebre!…
Quanti non vogliono ascoltare!…  
Quanti preferiscono l’ignoranza per loro comodità, rispetto alla Verità per la loro Salvezza!
Quanti di voi si sono dati alla preghiera, alla fusione con Mio Figlio, a conoscerlo veramente, per addentrarsi nel modo di agire e di comportarsi di Mio Figlio?…

Figli, vi avverto che non si tratta dell’ira Divina, ma dell’ira che è maturata nell’uomo e che ha dato frutto.  La nostra Profeta non vi avverte di sua iniziativa, ma in obbedienza alla Volontà Divina, ma voi disobbedite…
Cosa accadrà?

In questo momento vi chiedo di pentirvi, prima che l’uomo faccia piangere l’umanità, la faccia lamentare e bruci la pelle del proprio fratello ancor più profondamente, compiacendosi nel farlo.  

Le Mie Legioni Angeliche guardano all’umanità con profondo dolore, quanto vorrebbero intervenire per fermare così tanto dolore, ma non lo possono fare! Sono continue le preghiere per l’umanità, è un continuo toccare i cuori, è un continuo parlare al cuore dell’uomo, non smettono di rimanere a fianco dell’uomo, in ogni momento.

Figli Miei, scacciate l’ira, non lasciate che l’ira si impossessi di voi; in questo momento l’ira ha assunto un ruolo preponderante nella persona.

L’ira è la spada di satana, l’ira vince gli uomini, l’ira demolisce le unioni, l’ira distrugge le famiglie, l’ira è il veleno di satana contro l’umanità.

 

BANDITE L’IRA FIGLI MIEI, BANDITE L’IRA DALLA VOSTRA VITA…

NON LASCIATEVI INVADERE DALL’IRA.
MIO FIGLIO PROVA LA PAZIENZA NEI SUOI FIGLI.  

 

Pregate figli Miei, pregate per il Medio Oriente, i passi si accelerano e la confusione cresce.

 

Pregate figli Miei, pregate per gli Stati Uniti e per la Russia, stanno avvicinando i loro alleati alla guerra che già ha avuto inizio; in questo momento la guerra continua ad avanzare.

 

Pregate, l’uomo incosciente, soccomberà nelle sue stesse pretese.

 

Pregate figli Miei, pregate, la terra tremerà con più forza in vari continenti.

 

Pregate figli, pregate per l’Argentina, il suo popolo piangerà. (2)

 

Pregate figli Miei, pregate affinché ciascuno si penta dei propri errori, prima che cali la notte.

 

Pregate per la Francia, piangerà.

Amati figli del Mio Cuore Immacolato, tenete presente che giungerà il momento in cui quello che avete sarà contaminato dalla malvagia azione dell’uomo, che ha utilizzato la scienza per il male. Non disperate, perché Mio Figlio vi provvederà dell’alimento necessario.

 

RISUSCITATE CON IL BENE E SIATE TUTTI DI MIO FIGLIO.
IL MIO VENTRE, ARCA DELLA SALVEZZA, VI PROTEGGERÁ.

Vi amo.

 

Mamma Maria.

 

AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO
AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO
AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO

 

(1) Riferimento all’Avvertimento
(2) Profezie sull’Argentina

 

 

COMMENTO DELLO STRUMENTO

Fratelli:

La Parola Divina ci dice: “non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori” (S.Luca 5,32).  In questa ricorrenza, dice a ciascuno dei Suoi figli: USCITE DALLA TOMBA! Quella che ciascuno di noi si tiene dentro e che ci impedisce di avanzare.

 

Tutto procede a passi da gigante, scorrendo davanti agli occhi dell’uomo senza che se ne renda conto. La continua evoluzione ha portato l’uomo a compiere grandi progressi in alcuni campi e a regredire in altri, soprattutto nel Comandamento dell’Amore.

 

CELEBRIAMO IL TRIONFO DI CRISTO SULLA MORTE

In questo momento la Madonna ci chiede di risuscitare da tutto quello che ci distoglie da Cristo, riconciliandoci con il nostro prossimo, con quanto ci circonda, liberandoci soprattutto da tutto quello che ci separa da Cristo.  

Dobbiamo prendere coscienza di quanto sta succedendo nel mondo e non rimanere indifferenti di fronte a quanto porterà alla sofferenza di tutta l’umanità.  Non dimentichiamoci che ci portiamo dentro la morte quando il male entra nell’uomo, separandolo dall’unione con Cristo.

La Risurrezione è per i vivi, affinché si decidano all’incontro con “la Via, la Verità, la Vita” (S.Giov.14,6).

Fratelli, la Madonna ci allerta, parlando ai vivi, ai Suoi figli, per mantenerli attenti e disposti alla Salvezza dell’anima. Noi ne facciamo parte, quindi meditiamo su tutto quello che nostra Madre ha rivelato in tutte le Sue Apparizioni, per poter continuare a tenerla per mano e per non allontanarci dalla Sua Protezione.

Preghiamo, camminiamo, uniamoci con il Popolo che attende la Seconda Venuta di Nostro Signore Gesù Cristo.  

Amen.

METTI MI PIACE PER ESSERE AGGIORNATO

Ciao, sono Walter, autore e proprietario di questo blog. Puoi trovare la mia testimonianza qui. Tutto parte da Medjugorje dove la Mamma Celeste mi ha chiamato, per offrire la mia vita a Gesù nella sua castità e verginità cosi da poter salvare quanti non pregano e quanti per cui nessuno prega e si offre per i loro peccati che li portano all’inferno…