MESSAGGIO DI GESÚ LUZ DE MARIA 9 AGOSTO 2016

Amato Popolo Mio, vi benedico.

 

CERCATEMI SENZA SOSTA… DESIDERATELO, FINCHÉ IO NON DIVENTI LA VOSTRA PRINCIPALE NECESSITÁ.

 

AMATEMI, FINCHÉ LA RAGIONE NON OBBLIGHI LA VOLONTÁ A PRENDERE COSCIENZA CHE IO SONO IL SOMMO BENE.

 

Popolo Mio, siate docili ai Miei Appelli, poiché è necessaria la disponibilità della persona, per fare crescere in voi la Fede, la Speranza e la Carità.

 

Si guarda all’uomo virtuoso, senza che abbia bisogno di parlare, poiché in lui risplende il Mio Amore…

L’uomo che cerca l’ammirazione vive del proprio orgoglio, avrà l’eloquenza, ma sarà vuoto e la sua parola non otterrà altro che una momentanea ammirazione. 

CHI NON SI AFFIDA A ME E NON É UMILE, NON POSSIEDE VIRTÚ, MA SOLO PAROLE VUOTE.

Popolo Mio, dovete cercare l’unità, dovete ricercare il bene comune, di modo che l’impegno reciproco sia il compimento del Mandato Divino. 

Chi non è fraterno ed agisce in base al proprio tornaconto, è perché la superbia gli impedisce di vedere il bisogno del fratello…

Chi è fraterno e Mi segue, si compiace nel guidare i propri fratelli verso il bene comune, sapendo che la Mia Provvidenza vede il sentimento in base al quale l’uomo agisce e si sparge, provvedendo a tutti in base alle loro necessità, secondo la Mia Volontà.

Chiedo soltanto la vostra buona disposizione e la Mia Provvidenza accoglie e benedice, benedice ad ama.

VI ILLUMINO CON LA MIA PAROLA, PERCHÉ LA MIA PAROLA È RIVELAZIONE, QUELLA CHE VOI CREDETE PER FEDE, IN BASE ALLA COMPRENSIONE E ALLA VOLONTÁ UMANA, CHE VIENE VERSO DI ME O CHE SI ALLONTANA DA ME.

La rivelazione non è contraria alla ragione ma, sia l’una che l’altra, sono necessarie.

 

Nonostante la ragione non possa giungere al Mistero Divino, la Fede evita che l’uomo cada nell’errore.  Cade nell’errore e va contro la Sacra Scrittura, chiunque proclami che la pena dell’inferno abbia fine per Misericordia Divina.

La volontà umana è libera di accogliere il bene o il male, ciò nonostante Io cerco l’uomo affinché desideri il bene.

Popolo Mio, ti sei ostinato nel male, se non cerchi di correggerti non potrai essere perdonato da Me.  Chi Mi ha conosciuto e Mi disprezza, se non ritorna in unione con Me, è ancora più colpevole.

Popolo Mio, non basta definirsi vicendevolmente cristiani, non è con azioni morte che guadagnerete la Vita Eterna.  Non è con una preghiera vuota, né con atti privi del Mio Amore che guadagnerete la Vita Eterna, non è con le apparenze che si guadagna la Vita Eterna.  Ogni momento deve essere vissuto come se fosse l’ultimo e l’amore deve predominare su voi stessi, altrimenti non avrete raggiunto la comprensione del vivere nella Mia Volontà.

Vi invito a non dimenticarvi di quello che viene prima: l’umanità ha dimenticato la fratellanza, l’Amore tra fratelli, l’aiuto ai fratelli.  La lotta per le cose materiali, rende l’uomo egoista e duro di cuore.  

Quanto vi resta da vivere? 
Per quanto tempo ancora prevarrà il sistema messo in piedi dall’uomo?

Io non Mi occupo forse dei Miei figli, affinché i Miei figli si aiutino a vicenda?

Gli uccelli del campo non muoiono, Io li nutro. Allo stesso modo Io proteggo i Miei figli, Io li guido, indicando loro il cammino in anticipo, li avverto, di modo che non cadano negli errori del momento attuale.

SVEGLIATEVI! NON PERMETTETE CHE LA FEDE DIMINUISCA.

Rimanete svegli, figli Miei, non fidatevi degli accordi degli uomini che governano le grandi Nazioni, prendete coscienza che in questo momento la fame sta mietendo vittime, le malattie non si arrestano, i disastri naturali continuano il loro apogeo.

L’umanità Mi volta le spalle, Mi rifiuta, l’immoralità è all’ordine del giorno e voi dovete starne lontani, la violenza non conosce limiti. Alcuni vogliono essere più violenti di altri, alcuni dei Miei figli si sono resi disponibili ad essere i più spietati. La gioventù Mi fa pena con la sua dissennatezza e con la mancanza di rispetto per la vita e per quelli più vecchi di loro.

 

L’UOMO STA VIVENDO IL GRANDE CAOS CHE MIA MADRE HA RIVELATO E CHE NON VIENE RICONOSCIUTO DAGLI UOMINI.  

Popolo Mio, non distraetevi in banalità, siate cauti, non distraetevi a causa dell’astuzia del demonio, che vuole allontanarvi dalla realtà.  

Mia Madre vi ripara l’anima, affinché rimaniate assieme a Me.

Popolo Mio, dall’inizio di questa Rivelazione, vi ho invitato a rimanere nel Cuore Immacolato di Maria e nel Mio Sacro Cuore.  QUESTA RIVELAZIONE APPARTIENE AI NOSTRI CUORI, QUINDI DESIDERO CHE VENGA RICONOSCIUTA LA RIVELAZIONE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA E QUELLA DEL SACRO CUORE DI GESÚ, di modo che ciascuno di voi, Popolo Mio, invochi in ogni momento: VENGA A NOI IL TUO REGNO! per quanto difficili siano i momenti, perché i Nostri Cuori continueranno a palpitare con il Mio Popolo

Davide vinse Golia con una fionda.  Il Mio Popolo trionferà con il Mio Amore e tenendo per mano Mia Madre.  

 

Pregate, figli Miei, pregate per la sofferenza della Francia, dell’Inghilterra e della Spagna, verranno sorprese dal terrore e la Natura li flagellerà.

 

Pregate, figli Miei, pregate per il Venezuela, il dolore aumenterà. La terra tremerà.

 

Pregate, figli Miei, pregate per il Costa Rica, spunterà la violenza.

 

La terra tremerà a causa dei suoi vulcani.

 

Pregate, figli Miei, pregate per il Giappone, patirà, la sua terra tremerà, l’acqua si agiterà.

 

Pregate figli, pregate per il Medio Oriente, ha esportato la violenza tra l’umanità, la pace non è pace, l’uomo patirà.  

 

INVIERÓ IL MIO AUSILIO A QUESTO MIO POPOLO, GIUNGERÁ IL MIO ANGELO DI PACE E VI AMERÁ CON IL MIO AMORE. COMBATTERÁ IL MALE E PLASMERÁ LA MIA PAROLA NEL VOSTRO CUORE.

Popolo Mio, quanti martiri in questo momento!

Non abituatevi al dolore dei vostri simili, state uniti, in fratellanza, in carità e nel vicendevole rispetto, non alzate la mano contro il vostro fratello, non utilizzate la lingua come una lama a doppio filo.

Popolo Mio, particolarmente in questo momento in cui il male si è impossessato di tanti esseri umani, desidero che riceviate la Sacra Eucaristia in bocca.

 

IL MIO CORPO ED IL MIO SANGUE DEVONO ESSERE TRATTATI CON RISPETTO: RICEVETEMI IN BOCCA, NON PRENDETEMI IN MANO. DOPO AVERMI RICEVUTO SULLE MANI, MI LASCIATE CADERE SENZA ACCORGERVI, PERCHÉ PARTICOLE DEL MIO SACRO CORPO CADONO A TERRA QUANDO ABBASSATE LE MANI CON TRASCURATEZZA E FINISCO PER TERRA.   QUESTO NON PERCHÉ LA MANO NON SIA DEGNA O NON SIA PARTE DEL CORPO, MA PERCHÉ NON SAPETE COME TRATTARMI ED IGNORATE IL VALORE DI UNA SOLA PARTICOLA DEL MIO
SACRO CORPO.

Popolo Mio, Sono il Pastore che non trascura i dettagli per il Suo Gregge, vi anticipo e vi prevengo, di modo che non commettiate errori, per trascuratezza.

Quando vi pentite delle vostre offese, vi guardo come fosse la prima volta e vi amo ancora di più.

Non abbiate paura di quello che deve venire, abbiate paura di offendermi.

Mia Madre non si separa da voi. Abbiate fede, in questo momento ciascuno del Mio Popolo sta portando il suo peso.  Alcuni stanno soffrendo per quelli che stanno vivendo in peccato, altri per i moribondi, perché si pentano, altri per quelli che non riconoscono i loro errori, altri per quelli che non vogliono cambiare e si ostinano nel peccato.

Ognuno è come il dito di una mano, ciascuno ha una sua funzione, ma tutti appartengono a Me. Io vi guido, SONO IL VOSTRO SIGNORE, “IO SONO COLUI CHE SONO” (Es 3.14).

 

La Mia benedizione è con ciascuno di voi: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Amen.

 

Il vostro Gesù.

 

AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO
AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO

AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO

  

COMMENTO DELLO STRUMENTO

Fratelli / sorelle:  

L’Amore Divino non si fa pregare per diffondersi su quelli che ama.

Cerchiamo la riconciliazione con la Casa Paterna, che è necessaria, sempre.

 

FRATELLI, QUESTO ISTANTE É L’ISTANTE…

L’umanità sta vivendo l’istante che precede quello in cui sarà scrutinata da Dio…
L’umanità sta vivendo l’istante che precede quello in cui sarà purificata…

La mano dell’uomo si sta sollevando contro lo stesso uomo, con ira.

 

Fratelli, fate in modo che tutto quello che uscirà dal nostro cuore, dalla nostra mente, dalla nostra volontà, sia diretto verso la Volontà di Dio.

In questo momento siamo chiamati a comportarci come figli di Dio.

Ciascuno sa quello che deve fare: sì, deve umiliarsi, sì deve correggersi particolarmente in certi aspetti, sì, deve compiere le opere di misericordia, sì deve rispettare quel determinato Comandamento. Facciamo ed agiamo in tutto per mantenere l’unione con la Casa Paterna, perché VALE L’ETERNITÁ.  

 

Umiliatevi dunque sotto la potente mano di Dio, affinché egli v’innalzi al tempo opportuno.” (1 Pietro 5,6)

Amen.