LA MADONNA MI HA CHIAMATO AL ROSARIO

E un mese circa che la Madonna mi ha chiamato alla recita giornaliera del Santo Rosario, infatti pigro come ero prima nel mio egoismo pensavo a quanto era lungo e difficoltoso il Rosario, e cosi mi limitavo a fare delle preghiere piu brevi se pur metidative, che fossero meno dispendiose energicamente ma allo stesso tempo non erano potenti spiritualmente!

Pregavo sempre la coroncina della divina misericordia, e poi le uniche volte che mi ricordavo di pregare erano la mattina una preghiera veloce, e la sera ringraziando il signore per il giorno passato, ma spesso essendo troppo stanco mi addormentavo senza neanche ricordarmi del signore.

Non so come sia successo, ma ricordo, che la Mamma Celeste comincio a farmi fare sogni sui nuovi cieli e la nuova terra che Gesù porterà alla fine dei tempi, sogni di angeli, e cosi mi ricordai in modo piu deciso dei segni e visioni che Gesù mi ha dato a Medjugorje e dopo Medjugorje durante la mia vita come la visione degli angeli, e tanti altri segni di cui vi parlerò, che tutti possono avere se solo dedicassero del tempo al signore nella preghiera intima contemplativa e medidativa.

Presi un foglio di carta e cominciari a scrivere 5 punti, in cui assegnare diverse intenzioni:

        1. La chiesa universale, le anime del purgatorio, le anime dei dannati, per il Papa!
        1. La famiglia, i giovani e la pace nel mondo!
        1. Tutti i peccati degli uomini!
        1. Tutti i tipi di malati e malattie!
        1. Le offese ai sacri cuori e la dimenticanza di pregare gli angeli e arcangeli!

Cosi durante l’inzio del Rosario, si comincia con il leggere il passo biblico, meditarlo e compararlo alla vita di oggi. Ad esempio nel primo mistero della Giogia si contempla l’annuncio di Dio Padre attraverso l’Arcangelo Gabriele alla Vergine Maria, da cui possiamo metidare il SI di Maria, un Si senza interessi paure come oggi noi lo abbiamo, perche dicendo si a Dio abbiamo paura di affrontare pericoli, malattie, e perdere il nostro benessere! La meditazione continua affidando a Dio tutti coloro che ogni giorno rinnovano il loro Si come Maria prima creatura nuova senza peccato a dato a Dio per mezzo dell’arcangelo, formando cosi insieme a Giuseppe angli avvisato dall’Arcangelo, una famiglia, la famiglia! Rinnoviamo il nostro si, affidando tutta la nostra vita a Dio, per mezzo del cuore di Giuseppe e Maria che rappresentano la vera famiglia da imitare attraverso cui attingere a tante grazie per essere creature e figli nuovi di Dio che lo amano e lo servono giorno per giorno, senza interessi e ambizioni! Infine aggiungiamo un intenzione in particolare come nel mio caso, la famiglia e la pace nel mondo, minacciate ogni giorno dal diavolo che attraverso i suoi demoni e seguaci stanno rendendo attraverso la tecnologia, malattie in laborario, riforme gay e gender, divorzi ecc la famiglia un concetto impenetrabile come la sacra famiglia di Nazaret santa e immacolata e continuamente offerta a Dio, preghiamo per i giovani che attraverso la tecnologia e le mode finiscono per amare il peccato e sentirsi Dio di se stessi, e per la non educazione cristiana sia attraverso i sacedoti troppo mollicci e sia attraverso il mancato catechisimo che non riesce a forniche una educazione primaria nell’infondere nell’anima della persona il timire di Dio al fine di essere suoi figli e non figli del mondo.

1 ORA NEL POMERIGGIO DEDICATA AL SIGNORE

Ho iniziato a pregare un ora al giorno, tagliandomi uno spazio privato intimo con Gesù. La mattina alzandomi rinnovo il mio SI alla Santissima Trinità ringraziandola per il riposo e chiendo al Padre di benedire il mio inizio di giornata, il lavoro, le preghiere e le azioni di tutta la giornata. Il pomeriggio quando ritorno a casa, cerco di riposarmi a causa del lavoro stressante che faccio davanti un pc, e allora quando riesco e anche se non riesco a riposarmi, cerco di pregare un oretta nella mia stanzetta, guardando il cielo, stando seduto su una poltroncina davanti la finestra.

Inizio con il Padre nostro, Ave Maria, Credo, e poi un attimo di silenzio per osservare la natura, cani e gatti, alberi e nuvole, e ringrazio Dio per l’opportunità di essere li con lui e per il dono della vita. E importante ritagliarsi durante la giornata dei momenti, anche se si è a lavoro, spesso ritornando a casa stiamo troppo davanti la tv, il pc o il cellulare, ma pensa tu che bello invece, se ti siedi sul letto, mediti e ringrazi il signore per l’inizio della giornata anziche perdere tempo ed energie quando le puoi recuperare con un po di riposo fisico e spirituale. Siamo abituati a dare troppo tempo alla tecnologia, pc, cellulare, tv, a uscire o prendere il sole, a dare importanza alle cose del mondo. Vi consiglio anche quando uscite di casa per andare in un qualsiasi posto per qualche impegno o acquisto, di parlare dentro la vostra mente con Gesù, parlare con lui in ogni luogo, anche per un po di minuti. Non vi chiedo di stare con lui tutta la giornata, ma di dedicargli parte del vostro tempo, cosi da poter crescere spiritualmente e ricevere tante grazie.

LA MEDITAZIONE

La meditazione è una parte centrale della preghiera, anzi è il centro della preghiera. Spesso facciamo confusione, pensiamo che la meditazione o meditare sia rivolto ai buddisti, o chi pratica yoga e di conseguenza guardando questa pratica da questo punto di vista finiamo per diventare tiepidi attraverso la preghiera tradizionalista priva di riflessioni, meditazioni, e contemplazioni. Invece la medizione è essenziale, anche la nostra Mamma Celeste ci invita a ritagliarci uno spazio durante la giornata dove poter meditare, ma cosa vuol dire?

Ve lo spiego, durante la preghiera è bene capire quello che si sta dicendo, prendiamo ad esempio il Padre nostro, voi riflettete o ci fate mai caso a quello che dite nel padre nostro? secondo me no! Voi non vi accorgete che il padre nostro nella versione italiana è sbagliato, e che si da la colpa a Dio che ci induce in tentazione, infatti alla fine si dice, e non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male, ma Dio non induce in tentazione, se mai il diavolo con il nostro permesso. Prendiamo ad esempio l’Ave o Maria, ci siamo mai chiesti da dove viene? Quando Maria va a trovare Elisabetta, la salutò ed Elisabetta fu piena di spirito santo, il bimbo le sussultò il grembo ed esclamò ad gran voce, benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo. Molti pregano il Rosario in maniera tradizionalista e non arrivano neanche a leggere il passo del vangelo collegato alla decina, a contemplarlo come in questo caso in cui si evince una parte dell’Ave o Maria.

Meditare vuol dire fare attenzione a quello che si dice, a quello che abbiamo fatto durante la giornata, ai peccati commessi, alle parolacce e bestemmie dette, alle persone che abbiamo ignorato, a Gesù che aveva sete, fame, freddo, era malato e carcerato e noi vendendolo in mezzo alla strada che faceva l’elemosina attraverso migranti ai parcheggi o poveri davanti negozi, li abbiamo ignorati, ignorando cosi Gesù che sul vangelo ci risponde, non vi conosco allontanatevi da me.

Metidare vuol dire discernere, distinguere il bene dal male compiuto, detto, vuol dire fermarci davanti un passo del rosario e meditarlo, come ad esempio la nascita di Gesù dove possiamo offrire la decina per tutti i bambini che non nascono e vengono abortiti volontariamente e involontariamente. Molti aborti sono frutto di omicidi voluti dagli uomini, sono voluti anche dalle stesse mamme che vengono stuprate e messe in cinta, e alla fine possiamo pregare per quante sono le mamme che danno alla luce figli, e per quante sono le mamme che non hanno la possibilità a causa della loro steritlità di non avere figli. Ecco questo vuol dire anche meditare, riflettere sul quel che si sta leggendo, riflettere sul quel che sta accadendo.

Come Gesù nell’orto del getsami, dice ai suoi apostoli di pregare per non entrare in tentazione? ma noi ci domandiamo cosa vuol dire quello che Gesù dice ai suoi apostoli? Gesù sapeva che stavano per venire a prenderlo a causa del tradimento di Giuda, cosi dice ai suoi apostoli di pregare, perche la tentazione che avevano nei loro cuori di perdere qualcosa che non gli appartenevano li avrebbe sopraffatti, infatti Pietro vedendo che la guardia cerco di arrestare Gesù tolse la spada e gli taglio parte dell’orecchio, e Gesù fermo Pietro dicendo, non lo sai che chi di spada ferisce di spada perisce? Gli stava praticamente dicendo, che se permetti alla tentazione di sopraffarti finisci per compiere delle azioni frutto delle tua rabbia che solo attraverso la meditazione, e quindi la preghiera dove il Padre ti da la giusta forza per affrontare ogni situazione, puoi uscirne, cosi oggi vediamo tante guerre dove gli uomini tolgono la spada e feriscono i propri amici, perche vogliono cio che non gli appartengono come petrolio e ricchezze e finiscono per uccidersi a vicenda. Attraverso la meditazione, noi impariamo questo, cioe non ci appartiene Gesù, e lui che vive attraverso di noi, se noi scegliamo di diventare uomini e figli migliori, attraverso la preghiera che diventa medizione e meditando possiamo guardare gli errori commessi al fine di non commetterli piu, metidando possiamo promettere al Padre di essere figli migliori cominciando a fare le opere con amore, imparando ad amare noi stessi attraverso la rinuncia graduale del materialismo che educa i nostri istinti alle cose del mondo e non alle cose sue. Meditare vuol dire riconoscere di essere peccatori, di aver peccato e di poter discernere per imparare a fare la scelta giusta.

Metidare ci aiuta a contemplare la natua e il dono della vita, ci aiuta a riflettere su quello che stiamo facendo e come lo stiamo facendo. Durante il Rosario, o altre preghiere vi invinto a meditare i passi, e offrire delle intezioni in base a quello che state leggendo cosi da poter arricchire la vostra preghiera.

L’AMICIZIA CON LA SANTISSIMA TRINITA

Sapete che cosa mi è successo imparando a meditare il Rosario e tutte le altre preghiere in momenti intimi con Gesù? E successo che è nata l’amicizia con la Santissimi Trinità, certo nella mia vita amici e fratelli e sorelle maledicono Dio e i loro prossimo ma questo non mi ha intaccato, certo mi fa stare male quando mio fratello si arrabbia con i miei genitori trattandoli male, ma quello che semini poi raccoglierai, se dal mio esempio non vedono Gesù non posso salire su un piedistallo cosi mi vedranno meglio. L’amicizia con Dio ti immerge in un rapporto unico, vivi meglio, perche impari a rinunciare a parte del materialismo, non tutto perche devi vivere nel mondo. Gesù mi ha concesso la grazia di non essere piu dipendente dal cellulare, dal pc, e dalla tv, e la sera infatti vado a dormire in camera dove la tv non la ho e preferisco cosi senza viziarmi. Su facebook ci sono persone che mi contattano dicendo se sono un veggente, no sono un profeta. Anche tu che stai leggendo lo sei e sai perchè? Perche forse non te lo hanno insegnato, visto che con il battesimo diventiamo, Sacerdoti, Profeti e Re. Profeti perche, annunciamo la vita di Cristo, attraverso la nostra vita, e la vita della Sacra Famiglia, dei Santi, e degli Apostoli.

Sacerdoti perche Gesù che ci ha lavato con il suo sangue è il Sommo Sacerdote, e lui che ha offerto se stesso al Padre per tutti, per ristabilire una nuova ed eterna allenza ci chiama a offrire noi stessi a lui attraverso il cuore immacolato di sua Madre, cosi che possano molte anime essere salvate da Gesù non per il nostro merito ma per la grazia che ne deriva dalla sofferenza offerta giusta a Gesù che ha preso su di se tutte le nostre sofferenze affinche tutto sia ricapitolato in lui. Cosi come durante la celebrazione eucaristica, Gesù si offre a noi, noi partecipiamo alla liturgia celeste, donano noi stessi le nostre gioie e sofferenze, desideri e vita, a lui che è Sommo Sacerdote cosi che la nostra offerta possa ritornare a noi in grazia, e in benedizione salvezza per coloro che come noi soffrono ma a differenza di noi non pregano non sperano non adorano e non amano.

L’amizia con Dio ti dono l’amore di offrirti a lui e di essere felice giorno dopo giorno, ero single desideravo di trovare l’anima gemella, sono single desidero che Gesù vivi in me, se vorrà farmi incontrare l’anima gemella sarò felice, ma lo sono anche se non accadrà perche in me c’e un equilibrio fisico spirituale che mi permette di essere unito a Dio senza interessi, ambizioni e compromessi, grazie a questa amicizia che cresce con la preghiera e la mia offerta a lui, per mezzo della mia consacrazione giorno dopo giorni ai cuori di Gesù, Maria, e San Giuseppe, angli angeli e Arcangeli.

UN NUOVO CAMMINO, TANTE GRAZIE E DONI

Durante la preghiera, seduto davanti la finestra nel guardare il cielo, spesso il signore mi ha dato delle grazie, delle visioni, come ad esempio nel mese scorso durante un Rosario, è apparso nel cielo il volto di Gesù Misericordioso, nel giorno successivo, il cielo era completamente nuvoloso e nell’ultima decina del Rosario,  il cielo si apre a forma di cuore per poi richiudersi.

Nel 2013, ho iniziato la preghiera metidativa, nell’estante infatti molto calda, la sera verso mezzanotte andavo sul balcone pregavo 20-30 minuti, e il signore mi concesse per un breve periodo di vedere i suoi Angeli ma anche i suoi figli senza peccato originale che abitano altre zone dell’universo dove il peccato non li ha raggiunti, ma solo la morte che a differenza di noi affrontano seramente perche fin dal concepimento sanno chi sono, a chi appartengono e quello che devono fare e dove sono destinati. Il cielo spesso si apriva e scendevano gli Angeli, il mio cuore comincio a battere forte, e sudavo oltre che tremavo dall’emozione, sopratutto pensando che Gesù mi ascolta, e ascolterà tutti voi che non avrete da chiederli successo o altro che non sia la sua volontà.

Vi invito a meditare su questo, da quale parte volete stare? Volete vivere nel mondo, pensando alle bollette alla crisi, o offrendo la vostra vita a Dio consapevoli delle prove che vi attendono e che gia avete ma sicuri che il vostro posto è con lui e non con il vostro egoismo. Dio ha fretta, e Gesù presto ritornerà per ricapitolare tutte le cose in lui, il ritorno di Gesù segnera la fine del diavolo e dell’anticristo, e l’inizio dei nuovi cieli e terra che saranno per sempre non per mille anni come insegnano falsi profeti, ma per sempre, un regno nuovo dove il peccato e la morte non ci saranno piu, io non so il giorno e l’ora, ma so che il tempo è questo, presto si manifesterà l’anticristo portera tante cose brutte, ma io ho dato il mio SI a Dio e preparo la mia battaglia nel suo esercito con il Rosario, e la mia offerta a lui per mezzo del cuore immacolato di Maria, e tu?

METTI MI PIACE PER ESSERE AGGIORNATO

© Copyright - Abbà Padre.it TUTTI I DIRITTI RISERVATI