Preghiera per sottomettere l’olfatto alla volontà del cielo

DAL MESSAGGIO DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO ALLA SUA AMATA FIGLIA LUZ DE MARIA 23 OTTOBRE 2016

Amato Popolo Mio:

CONTINUATE PURIFICANDO IL SENSO DELL’OLFATTO, tenendo presente che l’olfatto fisico è quello che fornisce lo sviluppo della consapevolezza nell’uomo che non dispera, ma spera senza venire meno.

 

L’olfatto viene associato al palato, ma questo non è corretto.
L’olfatto spirituale porta i Miei figli a vivere nella Speranza della Salvezza, guardando alla meta dell’incontro finale in un’estasi d’amore, che la persona Mi offre costantemente nella lotta di ogni istante.  

Il Mio Popolo desidera quanto è indebito e per questo si corrompe e non mantiene la Speranza, né la Fede nella Mia Parola.

Amati figli, continuate risvegliando il Dono dell’olfatto.
Con la coscienza a posto ed immersa nella Speranza, il Mio Popolo camminerà nell’obbedienza.

PRIMO GIORNO DELLA QUARTA SETTIMANA:  
In questo giorno offro il Dono dell’olfatto ai Sacratissimi Cuori di Gesù e di Maria Santissima.
In questo momento, offro loro questo Dono dell’olfatto, per la Gloria Divina e per il bene delle anime.

In ogni atto presente, la mia mente, la mia memoria ed il mio pensiero rimarranno attenti, in allerta, per non accumulare quello che il senso dell’olfatto desidera e porta al peccato, offendendo i Sacratissimi Cuori.
Dammi la forza per liberare il mio senso dell’olfatto e portarlo a comportarsi e ad agire in quanto concerne il bene della mia anima e di mio fratello.  
Invoco Te, Madre Santissima, affinché ti mi prenda come tuo/a discepolo/a, guidi la mia vita ed il mio cammino sia diretto all’incontro con Tuo Figlio. 

AL RISVEGLIO OFFRO:  
Posseggo mente e pensiero, posseggo la ragione per il bene e per il male.
Da questo momento offro il mio sforzo costante affinché questo dono sia portato ad essere più spirituale, dando priorità al Desiderio Divino della mia salvezza personale.
Propongo di liberare la mia ragione ed il mio desiderio dalle occasioni di peccato, cercando in tutto il proposito Divino, ricordando solo il bene che ogni fratello mi ha fatto e la grandezza del Padre Eterno nella Creazione.
Non volendo peccare più con il senso dell’olfatto, lo affido ai Sacri Cuori affinché, mio Signore, poiché sono una Tua Creatura, mi liberi dal peccato.  
Non desidero che quello che sono continui a provocare cattivi pensieri, né che io sottovaluti le grazie Divine che mi fanno rimanere in stato di Grazia.
Sacri Cuori, siate sostegno della mia mente, della mia memoria e del mio pensiero, affinché la mia ragione mi faccia trattenere solo il bene. 
In possesso del mio libero arbitrio, lo assoggetto immediatamente ai Sacri Cuori, affinché mi liberino dalle occasioni di colpa e quindi plasmino questo senso, di modo che porti alla mia memoria unicamente quello che è per il bene della mia anima ed affinché io compia il bene ai miei fratelli. 
Che questo senso dell’olfatto desideri l’Acqua Purificatrice dell’Amore proveniente dai Sacri Cuori. 

Amen.

 

MEZZOGIORNO: 
Rivedo con la Madonna gli sforzi della mattina ed annoto le debolezze.

PRIMA DI DORMIRE: 
Rendo grazie ai Sacri Cuori di Gesù e Maria Santissima, che prego di soccorrermi in questo proposito di diventare un migliore figlio di Dio. 
   
Padre Nostro, Tre Ave Maria & Gloria.
 
FIGLI, VENITE A ME ED AFFIDATEMI LA VOSTRA VITA.

Non dimenticatevi, figli Miei, che l’olfatto gradisce gli aromi attraenti, ma non tutto quello che è gradito all’olfatto è debito. L’oro brilla, ma l’oro non fa la felicità dell’uomo.  

Vi amo.

 

Il vostro Gesù.