Profezie sul comunismo Walter Sulla

STORIA, PRINCIPI E PROFEZIE SUL COMUNISMO

San Massimiliano Kolbe

1894 – 1941

“Un giorno la bandiera della Immacolata Vergine Maria sventolerà sul Cremlino (fulcro del potere), ma prima, la bandiera rossa sarà issata sul Vaticano”.

Significa: la Russia si convertirà, ma non prima che il (i suoi errori e l’ateismo) raggiungano fino allo stesso Vaticano, la sede del Papa.

Nostro Signore Gesù Cristo a Luz de Maria

18.03.2015

Popolo Mio:

Il comunismo ha invaso la Terra, si indirizza contro la Mia Chiesa, la castiga, la persegue e la perseguirà ancora di più, mascherato sotto altre denominazioni, per continuare inavvertito, fino a quando non prenderà il possesso, per ferire gravemente tutta l’umanità.  La sofferenza inizia ed avanza…

La Santissima Vergine a Luz de Maria

23.02.2015

Stavate aspettando l’avanzata del Comunismo quale segno e quanti paesi comunisti ci sono in questo momento, senza che il popolo nemmeno se ne renda conto!  Ma i vostri dirigenti che hanno ideologie comuniste, trasformano il popolo innocente in seguaci di questo grande flagello.

Nostro Signore Gesù Cristo a Luz de Maria

04.01.2015

IL COMUNISMO SI ESPANDE E IL TERRORE INVADERA’ LA TERRA.

Nostro Signore Gesù Cristo a Luz de Maria

08.11.2014

IL COMUNISMO SI E’ IMPOSSESSATO DEI PAESI tramite i suoi governanti, fornendo il progresso ai paesi, un progresso che poi dovranno pagare prendendo parte alla guerra, quando verrà dichiarata apertamente.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

13.10.2014

VI HO ALLERTATO TANTO SUL COMUNISMO E I MIEIFIGLI CONTINUANO AD APRIRE LE PORTE AL COMUNISMO!

Quando si risveglierà totalmente e si avventerà contro i propri Popoli senza dissimulazione, sarà tardi per sradicare questo grande male che voi stessi avete permesso che continuasse a vivere.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

21.09.2014

PREGATE E SIATE CREATURE D’AZIONE, DANDO TESTIMONIANZA DI QUESTO AMORE DI MIO FIGLIO CHE DESIDERA CHE L’AMORE FRATERNO SIA DIMOSTRATO DA CIASCUNO CON UNA VIVA TESTIMONIANZAMETTENDO IN GUARDIA TUTTI RIGUARDO AI GRANDI TENTACOLI DELL’ANTICRISTO SULL’UMANITA’ e di come costui sia prossimo a palesarsi pubblicamente.  Ma prima che questo accada, il Popolo di Mio Figlio sta già soffrendo tramite i tentacoli dell’anticristo, poichè il comunismo è uno di questi che, come un flagello dell’umanità, è penetrato silenziosamente e ha formato dei satelliti tramite le piccole nazioni, fornendo loro aiuti, per infiltrarsi silenziosamente.

Questa forza che assoggetta il pensiero dell’uomo, che flagella la volontà dell’uomo e che condiziona l’agire  e l’operare dell’uomo, ha ingannato i Miei figli e sottometterà la maggioranza dei Popoli, portandoli a schiavizzarsi nello spirito, perchè dicano “no” a Mio Figlio e si assoggettino al potere e al dominio che esercita il comunismo, guidato dal male.

L’ENERGIA NUCLEARE E’ IL GRANDE CAINO DI QUESTA UMANITA’, MA ANCHE IL COMUNISMO E’ UN FORTE TENTACOLO DELL’ANTICRISTO.

L’energia nucleare può radere al suolo in un momento e causare gravi danni all’umanità in pochi istanti, ma l’umanità si è disinteressata del comunismo e gli ha permesso di avanzare subdolamente, esercitando il suo dominio sui Paesi, affinché gli uomini si diano ai falsi dei che lo stesso comunismo mette davanti a loro e che sovrabbondano in tutta l’umanità.

Nostro Signore Gesù Cristo a Luz de Maria

08.09.2014

Amati, il comunismo sarà implacabile, si è risvegliato di fronte ai Miei figli, che ignorano le sue conseguenze funeste per il Mio Popolo.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

17.08.2014

FIGLI, VALUTATE CON IGNORANZA IL COMUNISMO E QUESTO VI FLAGELLA E VI FLAGELLERA’ CON TUTTO IL POTERE CHE LO STESSO UOMO GLI HA CEDUTO; IL DRAGONE SI E’ SVEGLIATO SENZA CHE L’UOMO L’ABBIA RICONOSCIUTO.

Nostro Signore Gesù Cristo a Luz de Maria

07.07.2014

Amati, avete dato potere al comunismo, considerandolo un’ideologia inoffensiva.  Questo male terribile è già cresciuto, ormai è un drago feroce che domina gli uomini, portando la sofferenza agli innocenti.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

16.05.2014

Mantenetevi vigili, poichè tendenze ideologiche e false ideologie soprattutto religiose, vogliono confondere i Miei figli e ci stanno riuscendo.

Nostro Signore Gesù Cristo a Luz de Maria

11.05.2014

Pregate, amati Miei, pregate, il comunismo si diffonde come l’acqua nei fiumi quando piove e il flusso è impetuoso.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

05.03.2014

Non aspettate di vedere comparire davanti a voi l’anticristo, potete già vedere il suo agire e il suo operare in mezzo a voi, soprattutto tramite il suo potente braccio: il comunismo.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

23.02.2014

IL COMUNISMO E’ RISORTO CON FORZA E SI E’ IMPADRONITO DELLE NAZIONI senza che i Miei figli ne siano coscienti, hanno ceduto il governo al comunismo e questo nel suo affanno per il potere, li porterà a soffrire ancora di più.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

31.01.2014

Non dimenticatelo: il comunismo sta conquistando potere nei piccoli paesi, al fine di impadronirsi del maggior numero possibile di paesi. Siate consapevoli che questo è un grande tentacolo dell’anticristo

Nostro Signore Gesù Cristo a Luz de Maria

12.01.2014

Il Medio Oriente entrará in effervescenza e il mondo guarderà con indifferenza tanta morte. Poveri figli Miei, convinti che ciò che è lontano non vi raggiungerà! Poichè il braccio indomabile del comunismo si abbatterà sull’America e, soprattutto, causerà dolore agli Stati Uniti.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

04.12.2013

Un numero sempre maggiore di piccoli paesi sarà molto presto sottomesso dal comunismo che avanza in silenzio, formando un fronte unico che si avventerà contro l’umanità, causando dolore.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

16.11.2013

Miei amati, il comunismo diffonde i suoi artigli e, con le sue catene, assoggetta i popoli deboli.Si rafforza senza essere visto e si è trasformato in un grande potere che porterà desolazione ai Miei figli.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

4.11.2013

Amatissimi figli del Mio Cuore Immacolato:

RESTATE ALL’ERTA, NON SOTTOVALUTATE GLI EVENTI, IL COMUNISMO SI ANNIDA IN TUTTA L’UMANITÀ, ESERCITA IL POTERE NEI PAESI PICCOLI E SUI POPOLI SEMPLICI, CRESCENDO E APPROPRIANDOSI DEL POTERE FURTIVAMENTE PER NON ESPORSI COMPLETAMENTE e in questo modo cresce, cresce questo flagello degli ultimi tempi. Questo flagello, che è allo stesso tempo il braccio e la testa dell’anticristo, sta prendendo possesso di tutta l’umanità e causerà grande dolore e scontri tra i Miei Figli.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

16.10.2013

Miei amati, Popolo di Mio Figlio, in questo momento il comunismo non è più solo un’ombra, si è trasformato in un drago che scaglierà presto il suo fuoco sul genere umano, provocando enormi stragi. Di conseguenza, non passerà inosservato il suo modo di imporsi, quando invaderà le Nazioni e assoggetterà i Popoli.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

2.10.2013

Alle spalle della maggior parte dell’umanità si nascondono azioni che voi ignorate, azioni di potenti che cercano di usurpare il potere in tutti i Popoli e di dominare tutte le Nazioni. PRIMA DI UN’AZIONE BELLICA, IL COMUNISMO SI RAFFORZERÀ IN MODO INAUDITO E I MIEI FIGLI SOFFRIRANNO COME MAI PRIMA D’ORA.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

22.07.2013

Amati figli del Mio Cuore Immacolato, il male si erge con grande potere, il comunismo ha subdolamente preparato e strumentalizzato psicologicamente i popoli per una lotta dura e crudele.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

23.06.2013

IL COMUNISMO HA RIACQUISTATO FORZA, si diffonde in silenzio travestito di bontà e falsa equità trasformandosi nel flagello dei Popoli deboli, oltraggiandoli senza farsi sentire, incatenandoli senza far notare le catene.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

13.05.2013

L’umanità è in grave pericolo, IL COMUNISMO HA MUTATO IL PROPRIO VOLTO, È SCESO A PATTI CON LE SETTE CHE SI TROVANO ALL’INTERNO DELLA STESSA CHIESA DI MIO FIGLIO, essominerà il potere dei Miei Vicari facendo fuggire uno di loro tra i cadaveri dei suoi cardinali e vescovi fedeli e farà soffrire alla Chiesa la sua più grave apostasia, usurpando il Trono di Pietro sulla Terra.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

16.09.2012

Il comunismo è stato dimenticato dall’uomo e questo gli ha permesso d’invadere l’umanità. In molti paesi si soffre a causa di questo e si soffrirà ancora di più. La divisione e la distrazione degli uomini favoriscono coloro che indossano delle maschere per prendere il sopravvento sull’umanità. Il comunismo è un tentacolo dell’Anticristo, attraverso il quale si è impadronito dei paesi piccoli, per poi ottenere un unico fronte comune e dominare i deboli.

Nostro Signore Gesù Cristo a Luz de Maria

11.09.2011

Il comunismo si erge, si fa strada nascondendosi dietro a una falsa buona volontà e causerà la rovina dell’umanità, rimasta senza di Me.

Sottometterà i popoli per accogliere il nemico della Mia Chiesa.

Nostro Signore Gesù Cristo a Luz de Maria

24.06.2011

Le montagne si spostano e i giganti dormienti si risvegliano. Il comunismo colpirà all’interno degli eventi.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

09.01.2011

“Nascono piccoli imperi con desideri di conquista; protetti dal comunismo arrecano dolore ai popoli. Il dragone addormentato si è risvegliato, la sua bocca si apre spargendo il fuoco del proprio grande errore. Il mondo si agita ancora una volta.” “Pregate per gli innocenti che subiranno gli errori delle false dottrine.”

La Santissima Vergine a Luz de Maria

23.12.2010

“In questo istante il comunismo alza la mano e coglierà di sorpresa il popolo umile. In questo istante si prepara il dolore per il mondo”

La Santissima Vergine a Luz de Maria

06.12.2010

“Pregate: il comunismo si erge di fronte allo stupore del mondo che soffrirà”

Nostro Signore Gesù Cristo a Luz de Maria

28.11.2010

“Le menti ingigantite dal potere si alleano, causando dolore ai popoli, le frontiere saranno chiuse”. “Il comunismo cresce, l’armamento di distruzione di massa si sposta in mani pericolose. L’odio crede tra i popoli”. “Il dragone si è risvegliato. Il cammino dell’anticristo è iniziato, il sigillo è già posto nell’uomo senza protezioni”.

Nostro Signore Gesù Cristo a Luz de Maria

26.11.2010

IL COMUNISMO NON HA CESSATO LA PROPRIA AVANZATA IN ALCUN MOMENTO. Anche rimanendo apparentemente addormentato, lavora di notte e di giorno impossessandosi delle menti, approvvigionando segretamente i suoi alleati e rinforzando le sue strategie.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

13.11.2010

“Il dragone alza le sue braccia, dalla sua bocca salirà fuoco velenoso”.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

01.11.2010

“Figli, il dragone è uscito dal suo nascondiglio per mostrare il suo potere,  avanza senza che l’uomo percepisca i suoi passi. Il fuoco della sua bocca divorerà la Terra, il veleno che distilla sterminerà gran parte dell’umanità. Con catene imbriglierà i prigionieri. La sua voce farà tremare la Terra.

 

La Santissima Vergine a Luz de Maria

10.10.2010

“Il gigante del comunismo si è rialzato e causerà grande dolore”.

Nostro Signore Gesù Cristo a Luz de Maria

25.09.2010

“Il comunismo, il cancro delle nazioni, avanza mantenendo nascosti i propri armamenti, preparandosi a sterminare e soggiogare i popoli attraverso la forza”.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

01.09.2010

“Uno a uno i governanti dei popoli presenteranno il proprio vero volto. Il comunismo si è levato velocemente attraverso la carestia, il dolore e l’ignoranza dei popoli. Il dragone ha aumentato le proprie dimensioni grazie ad alcuni governanti. La bestia addormentata si risvegliò senza essere percepita”.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

19.01.2010

Pregate perché il comunismo come un gigante, rimaneva addormentato, ma il gigante si è risvegliato e avanza con potere, con potere.

La Santissima Vergine a Luz de Maria

23.09.2009

“L’approvazione di leggi che vanno contro la Legge di Dio, vi farà cadere in un abisso dal quale non potrete risalire, fino a che non riconoscerete l’offesa commessa”
Figlioli: guardate quanto potere sta acquistando il comunismo in tutta la terra. Sta crescendo a passi da gigante, la bestia addormentata si è svegliata e risorge con forza, acquisendo consapevolezza attraverso il denaro; guardate con quanta sottigliezza si stanno alleando i piccoli paesi e formando unità satelliti del comunismo, disseminando ideologie totalmente contrarie alla Volontà di Dio”.

EVENTI MONDIALI CHE PERMETTONO DI FORMARSI UN CONCETTO DEL REGIME COMUNISTA

1 Il Comunismo nasce in Russia il 7 novembre del 1917 attraverso il  compimento di un’autentica insurrezione popolare contro il regime degli zar. Questa insurrezione fu voluta dalla mente di Demetrio Kerenski che assunse poi il potere, ma come conseguenza delle sconfitte subite dall’esercito russo al fronte durante la Prima Guerra Mondiale e la rivolta di alcuni reggimenti, il suo governo fu alquanto effimero. Si formò poi un governo di coalizione composto da soldati e contadini (Soviets) presieduto da uno degli ideologi del sistema, Lenin, che a suo tempo, si trovava in esilio in Svizzera. Precedentemente Kerenski fu destituito a causa di un golpe di stato portato a termine da un piccolo gruppo di simpatizzanti della nuova ideologia. E’ da sottolineare come Kerenski fosse un autentico socialista e che goverbava con il reale sostegno del popolo russo. Il colpo di stato che lo destituì fu capitaniato da una minoranza con l’appoggio del potere militare e, più tardi, già sfiancato, da quello di una polizia espressamente creata a tale scopo.

Lenin riconobbe nel suo paese e in quel determinato momento le condizioni ideali per dare corpo alle nuove teorie. Era necessario un popolo abituato alla schiavitù per imporgli qualcos’altro che, a differenza di ciò che era già  conosciuto, era organizzato per uno sfruttamento metodico del popolo  e delle risorse. (Si noti che nella dottrina comunista esiste una importante dose di astuzia che subdolamente usa ogni genere di possibilità per porre il popolo al servizio dello Stato perche la ragione prima dello stesso è quella di servire il popolo)

La scelta della Russia per sperimentare il nuovo sistema non è poi così casuale. Quale altro popolo abituato ad una esistenza liberale poteva, senza ribellarsi, acettare le premesse del Comunismo? L’occasione additò la Russia come il centro ideale di sperimentazione e non fu disapprovata. I principali ideologi del Comunismo furono senza dubbio Hegel e Marx, ambedue tedeschi, ma questo paese non era poi il campo più adatto per coltivare le proprie idee,  così come ancora meno lo erano gli altri paesi europei e ancora meno quelli del nuovo mondo. Lenin – come lo manifestò nei suoi scritti- desiderava il caos della Russia, e come fattore di questo caos la sconfitta militare, per poi creare il terreno ideale per la diffusione del materialismo dialettico e la imposizione della sua dittatura.

Da questi fatti è chiaro che il Comunismo usurpa il potere, e già in esso, sfrutta il risentimento e il disaccordo, avvalendosi di un concetto assolutamente  materialista dell’esistenza.

      2 Applicando il sistema in Russia se procede al trasferimento delle terre dai suoi proprietari ai contadini. Questo, che di primo acchito sembra un atto di giustizia, è solo uno stratagemma e poi, ben presto, si confisca per lo Stato ogni proprietà territoriale  e si dispone la sopressione dell’eredità per cui tutti i beni passano ad essere proprietà dello Stato. Si stabilisce una dura condizione di vita generalizzata, vuol dire che si stabilisce l’uguaglianza proclamata, ma non come un beneficio per tutti, derivato da una migliore condizione di vita, ma attraverso un comune sacrificio a favore di uno Stato potente e tiranno. L’uomo perde la propria individualità per aderire come numero amorfo al servizio della grandezza materiale di cui sarà artefice ma non partecipe. E’ come dire che quello che deve essere un mezzo si concerte in oggetto e viceversa. Senza dubbio a quel popolo abituato ad una irritante differenza di class, tali misure devono essere sembrate, all’inizio, atti di completa giustizia. Non si accorse, accecato da uno stato d’animo vendicatorioa, come una nuova dittatura lo stava avvolgendo inesorabilmente.

Ma questo non era il caso degli altri paesi, in modo che la sicurezza e il consolidamento del regime esigeva che non esistessero compatrazioni tra i due tipi di esistenza. In risposta a questa esigenza nasce “La Cortina di Ferro”. Quelli all’interno non devono immaginare uno stile di vita migliore; quelli all’esterno non devono sapere che cosa accade entro, posto che questo andava contro ai propositi di estendere il sistema a tutto il mondo, e il paese si trasforma nel carcere del proprio popolo. Tale era il risultato di questa precauzione.

     3 Lo scopo del Comunismo non consiste nel dominio di un paese  ma nellasua attuazione in tutto il mondo. Consolidato in Russia che diventa così il fulcro di espansione, l’esperienza deve continuare. Nulla è più efficacie per divulgare qualcosa di buono che il mostrarlo. E’ suggestivo allora e parla con eloquenza all’intelligenza di coloro che sanno comprendere, il fatto che ebbe avuto la necessità di stabilire una “cortina di ferro” per separare il popolo russo dagli altri popoli al fine di evitare delle comparazioni. Questo è un segno evidente che il sistema non era auspicabile e che non fa proselitismo per se stesso, ma in modo romantico e attraverso  una propaganda ingannevole e di una filosofia teoricamente ideale ma che nella pratica è distorta, il quale stabilisce che per essere imposto si debba ricorrere a questi mezzi, tutti trascurabili, vale a dire: la violenza, l’inganno e l’occultamento. Questo mette in evidenza l’uso di una ipocrisia senza scrupoli che non risparmia mezzi per raggiungere i propri fini, posto che se qualcosa non lo si desidera mostrarlo apertamente è perché non conviene.

     4 Finita la Seconda Guerra Mondiale, una nuova opportunità si presenta per i piani di espansione di questo “imperialismo” che, oltre ad essere territoriale è anche ideologico , economico e militare: la sottomissione al regime e l’incorporazione al proprio dominio di diversi paesi dell’Europa, e nel 1949 un nuovo e vergognoso simbolo della loro metodologia si erige nel mondo per proteggere gli interessi del sistema, il muro di Berlino, costruito per impedire che i tedeschi che erano rimasti dall’atro latofuggissero in massa verso il settore ocidentale, fuggendo dalla falsa giustizia del paradiso proletario contraddicendo quindi la propaganda sui benefici del sistema.

Questi effetti continano a verificarsi con una certa frequenza dove il Comunismo desidera stabilirsi: il desiderio dei popoli di fuggire dal regime e dalla sua repressione, e il blocco da parte di quest’ultimo affinché tale fatto non accada smentendo la sua propaganda.

Un altro fatto suggestivo che dovrebbero tenere  in conto quelli che hanno dei dubbi circa i mali del sistema, è che lo stabilirsi del Comunismo non è mai stata la conseguenza di un referendum popolare ma è sempre stato una ssalto al potere preceduto da violenza e dalla sovversione, avendo come base il caos provocato da un fine lavoro di sgretolamento sociale e dei valori morali dei popoli che si pretende dominar, e come mezzo per ottenere questo, la sostituzione dei valori morali e delle gerarchie umane, le brame materialiste, la negazione della fede religiosa e dei sentimenti spirituali che vengano etichettati come decaduti, le agitazioni create con il pretesto di difendere la giustizia salariale (cosa che dopo aver conseguito il potere, si ignora totalmente o si soffoca o si reprime drasticamente e violentemente), smembramento dell’ordine approvando qualsiasi malcontento, giustificato o no, e anche creandolo quando non esistono motivazioni reali attraverso l’infiltrazione di attivisti nei movimenti sociali, politici, culturali e religiosi di una certa rilevanza, mezzi tutti senza scrupolo e subdoli per giungere al potere..

     5 Che i popoli dove si è stabilito il comunismo oppongano resistenza al sistema, lo mette in evidenza le rivolte che contro lo stesso si sono verificate in alcuni paesi che, a differenza della Russia, conoscono altre forme di governo che non erano dittature schivizzanti. Nel 1956 gli operai dell’Ungheria si ribellarono contro il regime comunista posto in essere in quel paese dopo la Seconda Guerra Mondial come conseguenza dell’avanzamento verso l’Europa delle truppe russe. L’Unione Sovietica non esitò a inviare carri armati e soldati per schiacciare brutalmente il movimento, il che dimostra che l’amore per le classi operaie  e per il proletariato che tanto proclama il regime è un mito. Ciò che è suggestivo di questo fatto è che, la insurrezione è di una classe sociale della quale il comunismo si autodefinisce  fervente difensore e ancor di più basa in esso la propria esistenz, in nome del quale cerca di stabilire il proprio dominio sul mondo. E spesso cattura fortemente l’attenzione che non ha esitato, in difesa dell’interesse politico, ad estinguere brutalmente  un movimento operaio simile a quello che il sistema propizia contro gli altri governi che non servono ai loro interessi. In questo caso gli operai insorti ebbero sperimentato il regime e non si erano conformati ad esso, e per il modo eroico e disperato con cui affrontarono una forza molto superiore, è evidente che preferivano la morte all’arrendersi ai loro disegni.

    6 Nel giugno del 1968, un altro paese è vittima dell’imperialismo:  la Cecoslovacchia è invasa dalla Russia e dai paesi aderenti al Patto di Varsavia. Coloro che osano opporre resistenza agi invasori, in aperta violazione alle convenzioni internazionali – così lo definiranno più tardi in libertà di espressione coloro che riuscirono miracolosamente a fuggire dal paese e dal regime -, sono massacrati senza tanti complimenti.

Recentemente Afganistan e Polonia sono altri esempi di quei popoli sottomessi al comunismo internazionale che, comprendono, in ritardo, sono caduti in una trappoal ideologica dalla quale è quasi impossibile liberarsi.

La dittatura del comunismo è così completa, così perfetta per quanto riguarda la sua organizzazione repressiva, che non lascia all’essere umano altra possibilità che l’essere un ingranaggio del sistema. Abbraccio dall’economico e sociale al culturale ed emotivo. Anche secondo ciò che predica e allo stesso nome di questa ideologia, tutti sono proprietari, nessuno è proprietario di nulla, nemmeno dei propri figli. L’unico proprietario è lo Stato e dietro a questo i privilegiati del regime all’interno dei quali si trovano i militari, politici, scienziati e intellettuali e non per questo non si trovano anche tra di loro dei dissidenti. Gli esempi abbondano, ma sappiamo che cosa è successo a Boris Pasternak, a Alexander Soljemitsin, a Demetri Shostakovich, etc., per citare alcuni autori e compositori, a causa del tentativo di esprimersi liberamente nelle proprie opere, andando così contro le regole stabilite dal regime.

E’ chiaro che dopo l’istituzione del Comunismo in Russia la craetività artistica di quel paese accusò un duro colpo. Chi è creativo sa che la propria attività non può essere condizionata dlla politica di alcun sistema. Può coincedere con essa e in tal caso non essere preoccupato, ma nessuno può dire  ad un romanziere, ad un poeta o ad un compositore, quale argomento affrontare e come svilupparlo. Si capisce da questo aspetto che tutto ciò che viene prodotto in paesi comunisti manca di spontaneità, è duro, pesato, freddo  e sempre caratterizzato da una matrice politica favorevole alla causa che stradiscde un servilismo degli autori destinato a lusingare il regimeo, nei migliori dei casi, da una timore di cadere in disgrazia.

Si potrà sostenere che l’importante è che tutti abbiano da mangiare, sminuendo l’importanza di tutto il resto, tranne l’aspetto politico e militare. Chi la pensa a questo modo, dovrebbero considerare che non ci sono solamente loro, ma che per altri sono importanti altre cose, e che è poco probabile che la missione dell’uomo si limiti al solo esistere. Se la natura ha creato all’interno della propria generica disuguaglianza gli uomini differenti, con differenti capacità e differenti caratteri, è senza ombra di dubbio perchè questa differenza è necessaria ai suoi proprositi, e ciò indica che l’assoggettamento di tutti gli esseri ad uno stesso modello esistenziale è contrario a tali principi basilari.

Per quanto riguarda che la Russia incombe come centro di espansione del sistema, è possibile ammettere che si raggiunse il progresso materiale di un paesa  a scapito del sacrificio involontario di un popolo, e che questo sviluppo è stato destinato per estendere il sistema, con a compensare questo sacrificio, ponendosi questo sull’uomo che venne utilizzato come mezzo, non come fine del processo nel quale senza dubbio sarà incluso.

Attraverso i fatti qui enunciati, lo schema permette un’analisi senza necessità di sperimentarlo. E’ solamente necessario ricordare il loro comportamento nei vari eventi che hanno un posto nella storia, la sua origine, l’evoluzione vissuta nel tempo, così coem i risultati a livello umano e sociale. A proposito di quest’ultimo aspetto è necessario ritornare alla nascita dell’era industriale e considerare  l’evoluzione sperimentata dalla tecnica che praticamente ha sostituito l’operaio con la cibernetica o che è su questa via. Possiamo supporre che sparito l’operaio sparirà il comunismo che presumibilmente lo prese come ragione di esistere? Sicuramente no perché l’operaio non fu l’obiettivo ma un mezzo, un pretesto per conseguire l’appoggio del proletariato. Allora? In tal caso si metterà in evidenza che l’obiettivo era politico, non socialel. Questo obbligherà il comunismo a cambiare la ragione per la quale ha cercato di giustificarsi per covertirsi, come tutta la politica, in una causa di interesse, se mai fosse stata un’altra cosa, che non ha nulla a che vedere con i principi su cui fondò la sua nascita.-