LUZ DE MARIA

I 3 GIORNI DI BUIO

ABBA PADRE LUZ DE MARIA I TRE GIORNI DI BUIO

TRE GIORNI DI BUIO

VISIONE DELLA VEGGENTE  LUZ DE MARÍA SUI TRE GIORNI DI BUIO OSCURIDAD

“L’oscurità durerà tre giorni, sovrastando la luce del Sole. Questi giorni sembreranno interminabili”.

Gesù,  il 04.07.2010

Figli Miei: tre giorni rimasi nel sepolcro per poi Resuscitare. Così anche voi verrete privati della luce per tre giorni.  Passati questi giorni RISPLENDERETE COME RISPLENDE LA LUCE, CHE NON SI SPEGNE.

Gesù, il 02.07.2010

Negli ultimi messaggi, il Cielo mi ha permesso di percepire la premura in cui viviamo.

E’ un sentimento di gratitudine per la Parola Divina e allo stesso tempo di angustia per ciò che attende l’umanità.

Per continuare, racconto la visione:

Il Mio Sposo Divino mi mostrò una bilancia. La bilancia aveva, in un piatto la volontà dell’uomo che pesava molto, e nell’altro la Volontà Trinitaria, che in questo momento è disprezzata.

Al giungere degli eventi, vidi come il piatto della bilancia dove si trovava la volontà Trinitaria pesava molto, – e in quel momento la bilancia si inclinò verso la Volontà di Dio – e come l’uomo soffriva e pativa senza sosta.

Il Mio Sposo divino mi disse: Amata Mia, ora la bilancia è inclinata verso la Mia Volontà. Adesso, tramite la sofferenza, la natura raddoppierà il suo manifestarsi contro l’uomo.

Arriverà molto presto un grande terremoto.

Ci sarà un attentato che causerà confusione a tutta l’umanità.

Tutto è così vicino, vicino all’uomo, che ogni giorno vissuto è veramente una benedizione.

CIO’ CHE DOBBIAMO FARE E’ INTERCEDERE PER TUTTA L’UMANITA’!

In relazione ai tre giorni di buio comunico quanto segue:

Questi giorni sono la conseguenza del fumo del peccato che sale a tal punto che Dio invierà gli Angeli a suonare le loro trombe prima dei giorni di buio.

Questi giorni avranno origine Divina e sono conseguenza del libero arbitrio dell’uomo.

La Santissima Trinità permetterà che il peccato si riversi sopra la Terra sotto forma di fuoco. Quando questo succederà, Dio farà in modo che la natura reagisca contro l’uomo. Tutto questo accadrà in un solo evento.

Dio ci ha promesso che questa purificazione avverrà attraverso il fuoco, ma questo fuoco avrà il potere di trapassare la carne e raggiungere le profondità dell’essere. Non è un fuoco come quello che conosciamo. Questo fuoco entrerà per la bocca e sarà un bruciare all’interno. Sarà una prova di fede per i fedeli.

L’oscurità sarà così densa che non si vedrà nulla. Questa tenebra entrerà nell’anima. Sono a conoscenza della promessa che solo le candele benedette daranno luce, ma c’è una luce che è inestinguibile, la luce dell’anima buona e fedele. Perché ci sono molte persone che possiedono candele benedette  ma che vivono nell’aridità. A queste creature non si accenderanno le candele; la loro anima non darà la luce.

Il peccato prenderà forma. Ad esempio: la lussuria verrà come un demone. I demoni della concupiscenza della carne, dell’aborto, della droga, della blasfemia, si dirigeranno verso la Terra e prenderanno le anime peccatrici.

Guardai i demoni che gridavano bestemmie prendendo i corpi di coloro che sono nel peccato per bussare alle porte delle case, imitando la voce dei familiari. In questo modo potranno entrare nelle case e prendere quelli che stanno dentro per portarli all’inferno, il quale si aprirà facendo tremare la Terra e scuotendo le acque, fino a che non sarà sommersa gran parte della Terra, a tal punto che chi conserverà la propria vita si sentirà solo.

La Terra sarà coperta da cadaveri e ci sarà un’invasione di lupi che divoreranno i cadaveri affinché la terra non venga contaminata. I buoni saranno protetti.

Dobbiamo avere un piccolo altare in casa con i libri di preghiera e le candele benedette.

Il Signore mi ha permesso di vedere l’oscurità, ho sentito grida terribili. Guardai verso Nord e vidi una grande nube oscura che avanzava verso Sud, ma era qualcosa di terribile. Con l’oscurità giungevano demoni e fuoco, che avanzavano e prendevano tutti quelli che incontravano sul loro passo. Vidi gli Angeli di Dio, prima dell’oscurità, prendere i buoni per portarli in un istante nelle proprie case  così come gli innocenti che venivano condotti in un altro luogo.

In questo modo avanzava l’oscurità, densa, molto densa; con un odore nauseabondo che trasaliva dai corpi delle creature di quelli ai quali i demoni avevano estratto le viscere disperdendole per terra. I demoni gridavano in modo terribile, con parole che non ho compreso. Volevano entrare nelle case dei fedeli, dove c’erano persone in preghiera e con le candele benedette, ma non era loro possibile. I demoni fuggivano, disperati.

Da un momento all’altro vidi la Terra tutta oscurata, tutta la Terra era sconvolta.

Il terremoto non perse la sua intensità e le acque spazzavano la terra. Vidi una candela benedetta durare per più di tre giorni. Allo stesso modo potei vedere, come le case dei buoni non caddero, ma si mantennero in piedi, così come le case consacrate alla Santissima Vergine e al Sacro Cuore di Gesù.

Questo conclude la visione.

Tutto ciò per la Gloria della santissima Trinità e la salvezza delle anime.

AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO

Amen.

Fra’ David Lopez:

le rivelazioni della Madonna sulla grande tribolazione e i sui tre giorni di buio

Fra’ David Lopez è un frate francescano, vive negli Stati Uniti e da molti anni dirige un piccolo ricovero nella cittadina di Weslaco, nel Texas, dove viene data ospitalità e assistenza agli immigrati clandestini. Fra’ David si prende cura personalmente di queste persone pur soffrendo di una paralisi cerebrale che gli provoca qualche difficoltà nel parlare.

Il 14 agosto 1987 mentre si trova in pellegrinaggio a Medjugorje riceve un messaggio della Madonna nel quale gli viene preannunciato un periodo di tribolazione e tre giorni di buio. Quella che segue è la traduzione dall’inglese di un articolo pubblicato nella “Medjugorje Newsletter del Weible Columns” nell’agosto 1992. L’articolo è una traduzione dallo spagnolo del resoconto degli avvenimenti scritto personalmente da Fra’ David Lopez.

 

Come Fra’ David Lopez arrivò alla decisione di pubblicare il messaggio della Madonna

Scrissi il messaggio della Madonna l’11 settembre 1987; evitai di farlo per quasi un mese. Cercavo persone che mi scoraggiassero dal rendere pubblico questo messaggio ma nessuno lo fece. Così andai dal mio direttore spirituale e lui mi disse di scriverlo ma io non lo scrissi.

L’11 settembre andai a San Antonio, in Texas. Ci ero andato pochi giorni prima per organizzare i preparativi per la visita di Papa Giovanni Paolo II. I miei amici mi portarono al Santuario di Czestochowa dove pregai davanti al SS. Sacramento esposto nella cappella. Alle 11.40 ebbi come la sensazione che il Signore mi stesse dicendo di andare via da lì per recarmi nella parte principale della chiesa (la cappella per il SS. Sacramento è a fianco della parte principale della chiesa).

Così ci andai e iniziai a pregare il Rosario davanti alla statua della Vergine di Guadalupe. Erano le 11.45 quando, senza una ragione particolare, sollevai gli occhi e mi accorsi che la statua si stava animando. La statua mi rivelò alcune cose private sui miei amici e richiamò la mia attenzione sul fatto che non avevo ancora fatto quello che mi era stato chiesto. Allora mi disse: “Voglio che scrivi il messaggio che ti ho dato a Medjugorje, prima che lo dimentichi, e voglio che lo porti al Vescovo per avere la sua autorizzazione“. Così pensai: “Se quello che mi ha detto a proposito dei miei amici è vero scriverò il messaggio altrimenti rimarrò in silenzio”. Parlai ai miei amici di ciò che la Madonna mi aveva rivelato su loro conto ed era tutto vero. Quindi non avevo più scuse: decisi di scrivere il messaggio.

Due settimane più tardi mi recai dal Vescovo (il Vescovo John Joseph Fitzpatrick – ora non più in carica – della Diocesi di Brownsville, Texas) e gli mostrai ciò che avevo scritto, con la speranza che non mi avrebbe creduto e che non avrebbe dato la sua autorizzazione, ma questo non avvenne. Egli mi disse: “David, queste parole non sono nuove. Questo messaggio non è tuo e non devi tenerlo per te. E’ per il mondo intero e io non ti impedirò di pubblicare queste parole, ma sii prudente perché non tutti vogliono accettare e comprendere. Certamente non c’è alcun errore di tipo dottrinale, spirituale o morale”. (Fra’ David ci chiede espressamente di tener presente che il Vescovo Fitzpatrick non ha dato la sua approvazione ufficiale a questo messaggio).

Il resoconto degli eventi di cui fu protagonista

Il 14 agosto 1987, quando ero a Medjugorje, ho avuto il privilegio di essere nella stanza delle apparizioni nello stesso momento in cui la Madonna stava apparendo ai veggenti e ho avuto il piacere di consegnare ai veggenti le richieste di preghiera e gli articoli religiosi che molte persone mi avevano affidato. Nonostante questo privilegio fosse grande non era tanto importante se paragonato alla rivelazione che la Madonna mi diede più tardi.

Dopo l’apparizione i veggenti accennarono al fatto che la Vergine quella sera intendeva parlare con loro sul Monte Krizevac. Più tardi quella sera molte persone li seguirono mentre salivano alla montagna. Io non ci andai fino […] alle 2.00 del mattino, mi accompagnò il mio amico Don Edward Villa. Nella salita sulla montagna arrivai solo a metà strada perché l’arrampicata era troppo difficile per me. Mentre ero lì recitavo 15 decine del Rosario […] e parlavo con le persone che passavano lì. Il mio amico, Don Villa, continuò da solo. Rimasi lì per due ore.

Quando il mio amico tornò giù ci recammo alla Messa in inglese (nella Chiesa di San Giacomo) e quindi ritornai alla casa della famiglia che ci ospitava. Più tardi il mio amico tornò sulla montagna e io rimasi a casa da solo.

Quando quella mattina ero sulla montagna avevo sentito dire che la Madonna aveva annunciato ai veggenti che poiché la Festa dell’Assunzione era un giorno molto speciale le persone che fossero state vicine alla stanza delle apparizioni avrebbero ricevuto dei doni e delle grazie speciali. Mentre mi trovavo nella mia stanza meditavo su questa voce e nello stesso tempo pensavo che avevo detto le mie 15 decine del Rosario, che ero andato a Messa e che non era necessario uscire di nuovo per andare in canonica e recitare un altro Rosario…e che comunque forse la Madonna non voleva che ci andassi. Allora dentro di me sentì una voce che mi disse: ‘E che ragione avrei per non volerti vedere?’.

Con la famiglia che ci ospitava a Medjugorje c’era un tassista che divenne mio amico e che mi disse: ‘Non prenda nessun altro taxi; la porterò io dovunque vuole e non voglio essere pagato’. Così dissi alla Madonna: ‘Se il tassista ritorna in tempo ci vado, altrimenti non ci vado’.

Il taxi arrivò in tempo e il tassista mi chiese se volevo andare nella canonica. Io dissi di sì. Quando arrivai alcuni amici mi diedero una sedia pieghevole; io mi sedetti vicino alla finestra della stanza delle apparizioni e iniziai a recitare il Rosario con la gente. Alle 18.00 vidi i veggenti entrare nella canonica.

Avevamo iniziato a pregare il quarto Mistero Doloroso, quando persi conoscenza; non riuscivo a vedere né a sentire nessuno. La sola cosa che ricordo è che sentii la presenza della Madonna. Sentivo la Sua voce, la dolce voce di una donna saggia e comprensiva che mi parlava in inglese ma io non La vedevo […]. Le parole del messaggio e l’impressione che ebbi mi spaventarono, ma non per ciò che stavo sentendo, non per le parole in sé, ma per la responsabilità che la Madonna mi stava imponendo di accettare; perché sapevo che il messaggio che mi stava comunicando comportava l’obbligo della divulgazione e io non volevo vivere la vita di persecuzioni che vivono alcuni profeti. Così rifiutai di ascoltare e ritornai al mio Rosario; ma Lei continuava a parlare e non mi permetteva di pregare.

Quando ebbe finito mi alzai più in fretta che potei. Trovai il tassista ed egli mi riaccompagnò nella mia stanza. Allora iniziai a pregare ad alta voce perché non volevo ascoltare la voce interiore, anche se sapevo che l’esperienza era reale. Mezz’ora più tardi arrivò il mio amico, Don Villa; gli raccontai gli eventi che si erano verificati e gli riferii il messaggio che avevo ricevuto. Lui mi chiese se avevo letto il libro ‘The Three Days Darkness’ [‘I Tre Giorni di Buio’; N.d.T.], un libro di cui non avevo mai sentito parlare. Quindi mi disse: ‘Stai descrivendo esattamente ciò che è scritto in quel libro’.

Devo spiegare che le parole che ho scritto per prime sono le parole esatte del messaggio datomi dalla Madonna, mentre il secondo resoconto che segue il messaggio contiene le mie impressioni e anche ulteriori informazioni datemi dalla Beata Vergine Maria su ciò che accadrà”.

 

Il messaggio della Beata Vergine Maria

“Non abbiate paura dei tre giorni di buio che verranno sulla terra, perché quelli che vivono il Mio messaggio e seguono una vita di preghiera interiore saranno avvertiti da una voce interiore, da tre giorni a una settimana prima che si verifichino.

I Miei figli devono continuare a pentirsi dei loro peccati e devono pregare di più come Io ho raccomandato. Dovrebbero procurarsi dell’Acqua Santa, articoli religiosi benedetti ed avere una speciale devozione al Sacro Cuore di Gesù, lasciando sempre un “lume della Vigilia” acceso davanti a Lui.

Devono accontentarsi di soddisfare le necessità essenziali della vita ed essere meno dipendenti dai beni materiali. I sacerdoti devono occuparsi non solo della loro vita di preghiera interiore ma anche di sviluppare la vita di preghiera interiore dei loro parrocchiani. Allo stesso modo dovrebbero evitare tutti quelli che parlano di rivoluzioni e ribellioni. Coloro che parlano di rivoluzioni e ribellioni sono i discepoli dell’anticristo.

Sono triste per i religiosi dell’Occidente che hanno rinunciato ai loro segni di consacrazione. Specialmente loro saranno tentati da Satana e non saranno capaci di resistere agli attacchi spirituali e fisici. Devono ritornare a una vita di santità e di obbedienza a Cristo, Mio Figlio.

Non abbiate paura di niente e di nessuno. Ricolmatevi dell’amore di Dio con la preghiera, la lettura della Sacra Scrittura e ricevendo i Sacramenti. Io sarò con voi durante il tempo dell’angoscia e i Miei figli possono invocare Me per trovare un sicuro rifugio.

Quelli che stanno lottando per vincere i peccati personali ricorrenti non devono disperare perché Dio terrà conto dei loro desideri e dei loro sforzi per vincere i loro peccati.

Andate nella pace di Dio”.

 

Le impressioni di Fra’ David e altre informazioni che ha ricevuto dalla Madonna

Durante questi tre giorni di buio non verrà lasciato all’inferno nemmeno un demone. Tutti saranno sulla terra. Quei tre giorni saranno talmente bui che non riusciremo a vedere neanche le mani davanti alla faccia.

In quei giorni quelli che non sono in stato di grazia moriranno di terrore a causa dei terribili demoni che vedranno. La Madonna mi disse di chiudere tutte le porte e le finestre e di non rispondere a nessuno che chiami da fuori. La più grande tentazione che avremo sarà dovuta al diavolo che imiterà la voce dei nostri cari. Mi disse: “Vi prego non prestategli ascolto perché quelli non sono i vostri cari; sono i demoni che cercano di attirarvi fuori di casa“.

Per quanto riguarda il luogo dove risiedo: all’inizio di quei tre giorni ci saranno persone che cercheranno di attraversare il fiume (il Rio Grande) ma non ci riusciranno perché non saranno in grado di vedere e annegheranno. Saranno così terrorizzate che si uccideranno a vicenda; moriranno in stato di peccato.

La Madonna mi ha detto che Dio ha scelto alcune persone che saranno martiri all’inizio dei tre giorni di buio, ma esse non dovranno aver paura, Dio darà loro perseveranza e, dopo il martirio, gli angeli le porteranno in Cielo in anima e corpo.

Lei insiste sul fatto che preghiamo il Signore che quei giorni non vengano in inverno e che non ci siano donne incinte sul punto di partorire; perché se accadranno in inverno il freddo sarà intenso, non ci sarà nessun mezzo di riscaldamento artificiale e le donne che stanno per partorire non avranno alcuna assistenza medica.

Mi diede due grazie che non posso rivelare a nessuno. Mi disse anche: “La gente non dovrebbe andare in cerca di segni e non dovrebbe perdere tempo cercando di individuare la data“. Mi suggerì questo perché disse che c’era un uomo che prediceva la data esatta dei tre giorni buio. Quando chiesi alla Madonna di questa profezia Lei disse solo: “Attento a quelli che danno date. Se si conoscessero le date la gente vivrebbe solo attendendo la data e non si convertirebbe per amore di Dio“.

Mi disse che le ore di buio saranno esattamente 72 e il solo mezzo per contarle saranno gli orologi meccanici, perché non ci sarà elettricità.

Dopo questa purificazione sarà primavera. Tutto sarà verde e tutto sarà pulito. L’acqua sarà cristallina, anche l’acqua nei rubinetti delle case. Non ci sarà contaminazione nell’acqua, né nell’aria, né nei fiumi. La cosa più bella è che le persone vivranno nella natura e non lavoreranno per sopravvivere ma per amore e sostegno reciproco.

La maniera più importante per attuare questo cambiamento è quello di convertirsi e vivere in maniera caritatevole oggi. Vivete in stato di grazia. E’ molto importante costituire comunità di alleanza fraterna dove potrete avere sostegno dai vostri fratelli. I giorni di buio saranno molto difficili per le persone sole e per i genitori in famiglie dove ci sono figli adulti, perché fuori sentiranno le loro voci.

I genitori, specialmente i padri, devono insegnare ai figli e alle figlie a pregare. Durante le ore del buio la preghiera dei bambini sarà miracolosa.

 

Un messaggio per i sacerdoti

Voglio aggiungere il messaggio per i sacerdoti. Essi hanno la responsabilità di parlare di questi eventi a tutti i loro parrocchiani, di dargli forza e conversione e di dire loro di non aver paura. Essi hanno l’obbligo di trasmettere questo messaggio e di non aver paura di comunicarlo, perché in passato il messaggio è stato rivelato a molti santi e noi non possiamo perdere altro tempo ignorandolo. Essi dovrebbero mettere il massimo impegno nell’insegnare alla gente a convertirsi e a pregare […]. Dovrebbero anche insegnargli a non preoccuparsi per i beni materiali, il danaro, il potere, il lavoro, ecc., perché non ne vale la pena.

Allo stesso modo dovrebbero predicare come prepararsi alla morte. E’ importante predicare sulle cose finali per gli esseri umani: morte, giudizio, paradiso e inferno. Predicate esplicitamente sulla coscienza del peccato e specialmente del peccato mortale con le sue conseguenze mortali.

Il Signore preferisce che ci convertiamo per amore ma se necessario anche per paura del castigo. Accetterà comunque la conversione e ci riceverà perché Egli ci ama e vuole la nostra salvezza. Per amore o per paura, la sola cosa che conta è che ci doniamo a Lui. I sacerdoti hanno l’obbligo di guidare le persone, specialmente attraverso l’esempio della loro vita di assoluta dedizione a Cristo.

 

Il Grande Segno che precederà l’ora della tribolazione

Prima della grande tribolazione ci sarà un segno. Vedremo nel cielo una grande croce rossa in una giornata di cielo sereno, senza nuvole. Il colore rosso rappresenta il sangue di Gesù che ci ha redenti e il sangue dei martiri scelti da Dio nei giorni di buio. Questa croce verrà vista da tutti: cristiani, pagani, atei, ecc. ed anche da tutti coloro che sono “preparati” (ci sono persone che pur non avendo mai sentito parlare del Vangelo hanno la voce di Dio impressa nel santuario delle loro coscienze) i quali saranno guidati da Dio verso Cristo. Essi riceveranno la grazia di interpretare il significato della croce.

Anna Maria Taigi, beatificata nel 1920 da Papa Benedetto XV, fu una donna dotata da Dio di straordinari carismi, tra i quali spicca quello della profezia. Dopo un’infanzia difficile, si sposò nel 1789 ed ebbe 7 figli, di cui solo 4 sopravvissero. La conversione arrivò poco più tardi del suo matrimonio, e Dio le fece dono di un sole con all’interno una corona di spine, che la accompagnò per 47 anni.

In questo sole Anna Maria vedeva il male ed il bene, il presente ed il futuro, l’anima più intima delle persone. Cominciò ad esternare le sue profezie riguardo uomini e donne che non aveva mai conosciuto dal vivo, ma di cui osservava il futuro nel suo sole. Nessuna delle sue previsioni si dimostrò infondata, e previde con largo anticipo eventi quali la data e l’ora della sua morte, la sconfitta di Napoleone in Russia, la presa dell’Algeria da parte dell’esercito francese, la libertà per gli schiavi americani, le cadute e le ascese di intere nazioni europee, le epidemie, vari flagelli naturali, la morte di Napoleone a Sant’Elena, la nomina a Papa di Giovanni Mastai Ferretti, quel Pio IX che ai tempi non era nemmeno Cardinale.

La fama che questo dono le procurò attirò a lei una folla di fedeli che le chiedevano di conoscere il proprio futuro, e consigli su come modificarlo. La sua risposta, dopo le profezie, era una sola: preghiera e pentimento. Ma la più famosa delle sue profezie non s’è ancora avverata:

“Dio manderà due castighi: uno sarà sotto forma di guerre, rivoluzioni e altri mali; avrà origine sulla terra. L’altro sarà mandato dal Cielo. Verrà sopra la terra l’oscurità immensa che durerà tre giorni e tre notti. Nulla sarà visibile e l’aria sarà nociva e pestilenziale e recherà danno, sebbene non esclusivamente ai nemici della Religione.
Durante questi tre giorni la luce artificiale sarà impossibile; arderanno soltanto le candele benedette. Durante tali giorni di sgomento, i fedeli dovranno rimanere nelle loro case a recitare il Rosario e a chiedere Misericordia a Dio. Tutti i nemici della chiesa (visibili e sconosciuti) periranno sulla Terra durante questa oscurità universale, eccettuati soltanto quei pochi che si convertiranno.
L’aria sarà infestata da demoni che appariranno sotto ogni specie di orribili forme. Dopo i tre giorni di buio, San Pietro e San Paolo […] designeranno un nuovo papa. Allora il Cristianesimo si diffonderà in tutto il mondo.”

La precisione con cui la Beata ha sempre descritto eventi non ancora accaduti, e puntualmente realizzati, non lascia dubbi sul fatto che quanto Anna Maria Taigi afferma riguardo i tre giorni di buio sulla Terra effettivamente accadrà. Della stessa visione, con minor dovizia di particolari, riferiscono altri Beati e Santi della Chiesa Cattolica, come San Gaspare del Bufalo, la beata Maria di Gesù Crocifisso, la beata Elisabetta Canori Mora.

Che cosa ci dice Padre Pio sui tre giorni di buio?

San Pio da Pietrelcina, al secolo Francesco Forgione (Pietrelcina, 25 maggio 1887 – San Giovanni Rotondo, 23 settembre 1968), è stato un religioso cattolico italiano appartenente all’Ordine dei Frati Minori Cappuccini e un sacerdote; la Chiesa cattolica lo venera come santo e ne celebra la memoria liturgica il 23 settembre, anniversario della morte.
È stato destinatario, ancora in vita, di una venerazione popolare di imponenti proporzioni, anche in seguito alla fama di taumaturgo da lui acquisita derivante da presunte capacità soprannaturali attribuitegli dai seguaci, così come è stato oggetto di forti critiche e di sospetti in ambienti ecclesiastici e non.

Tratto da Wikipedia

Le profezie:

L’ora dei castighi è vicina, ma manifesterò la Mia Misericordia. La vostra epoca sarà testimone di un terribile castigo. I Miei Angeli prenderanno cura spirituale di annientare tutti coloro che si burlano di Me e che non crederanno alle Mie profezie. Uragani di fuoco saranno scagliati dalle nuvole, e si estenderanno su tutta la terra. Temporali, tempeste, tuoni e piogge ininterrotte, terremoti copriranno la terra durante tre giorni. Seguirà allora una pioggia di fuoco ininterrotta, per dimostrare che Dio è Signore della creazione.
Coloro che sperano e credono nella Mia Parola non dovranno temere, nè dovranno temere nulla coloro che divulgheranno il Mio messaggio, perchè non li abbandonerò. Nessun male sarà fatto a coloro che sono nelle Mie Grazie, e che cercheranno la protezione della Madre Mia.

Per prepararvi a questa prova, vi darò dei segni e delle istruzioni.
La notte sarà freddissima, il vento spunterà, il tuono si farà sentire.
Chiudete tutte le porte e tutte le finestre. Non parlate con nessuno di fuori. Inginocchiatevi davanti al vostro Crocifisso; pentitevi dei vostri peccati; pregate Mia Madre di ottenere la Sua protezione.
Non guardate fuori durante il terremoto, perchè l’ira del Padre Mio è santa, non sopportereste la vista della Sua ira…
Nella terza notte cesseranno i terremoti ed il fuoco, ed il giorno dopo il sole risplenderà di nuovo. Gli angeli scenderanno dal cielo e porteranno sulla terra lo spirito della pace. Un terzo dell’ umanità perirà…

Messaggi profetici di Padre Pio (Tratti dal libro “I grandi Profeti” di Renzo Baschera)


Il mondo sta andando verso la rovina. Gli uomini hanno abbandonato la giusta strada, per avventurarsi in viottoli che finiscono nel deserto della violenza… Se non ritorneranno subito ad abbeverarsi alla fonte dell’umiltà, della carità e dell’amore, sarà la catastrofe.


Verranno cose tremende. Io non riesco più a intercedere per gli uomini. La pietà divina sta per finire. L’uomo era stato creato per amare la vita, ed è finito per distruggere la vita…


Quando il mondo è stato affidato all’uomo era un giardino. L’uomo lo ha trasformato in un rovaio pieno di veleni. Nulla serve ormai per purificare la casa dell’uomo. È necessaria un’opera profonda, che può venire solo dal cielo.


Preparatevi a vivere tre giorni al buio totale. Questi tre giorni sono molto vicini… E in questi giorni rimarrete come morti, senza mangiare e senza bere. Poi tornerà la luce. Ma molti saranno gli uomini che non la vedranno più.


Molta gente scapperà sconvolta. Ma correrà senza avere una meta. Diranno che a oriente c’è la salvezza e la gente correrà verso oriente, ma cadrà in un dirupo. Diranno che a occidente c’è la salvezza e la gente correrà verso occidente, ma cadrà in una fornace.


La terra tremerà e il panico sarà grande… La terra è malata. Il terremoto sarà come un serpente: lo sentirete strisciare da tutte le parti. E molte pietre cadranno. E molti uomini periranno.


Siete come formiche, perchè verrà il tempo in cui gli uomini si toglieranno gli occhi per una briciola di pane. I negozi saranno saccheggiati, i magazzini saranno presi d’assalto e distrutti. Povero sarà colui che in quei giorni tenebrosi si troverà senza una candela, senza una brocca d’acqua e senza il necessario per tre mesi.


Scomparirà una terra… una grande terra. Un paese sarà cancellato per sempre dalle carte geografiche… E con lui verrà trascinata nel fango la storia, la ricchezza e gli uomini.


L’amore dell’uomo per l’uomo è diventato una vuota parola. Come potete pretendere che Gesù vi ami, se voi non sapete amare nemmeno quelli che mangiano alla stessa vostra tavola?… Dall’ira di Dio non saranno risparmiati gli uomini di scienza, ma gli uomini di cuore.

10°
Sono disperato… non so più che cosa fare perchè l’umanità si ravveda. Se continuerà su questa strada, l’ira tremenda di Dio si scatenerà come un fulmine tremendo.

11°
Una meteora cadrà sulla terra e tutto sussulterà. Sarà un disastro, molto peggiore di una guerra. Molte cose saranno cancellate. E questo sarà uno dei segni…

12°
Gli uomini vivranno una tragica esperienza. Molti verranno travolti del fiume, molti verranno inceneriti dal fuoco, molti verranno sepolti dai veleni… Ma io rimarrò vicino ai puri di cuore.
Maggio sarà un mese tragico
L’arcangelo Michele e l’arcangelo Gabriele sono lieti di annunciarvi la venuta di vostro fratello in Cristo, Padre Pio…

LA SACRA SCRITTURA CONTIENE DI GIA’ LA PROFEZIA DELL’OSCURAMENTO DEL SOLE:

MATTEO 24,29:

“Subito dopo la tribolazione di quei giorni,
il sole si oscurerà, la luna non darà più la sua luce,
gli astri cadranno dal cielo e le potenze dei cieli saranno sconvolte
.”

AMOS 8,9:

“In quel giorno – oracolo del Signore Dio –
farò tramontare il sole a mezzodì
e oscurerò la terra in pieno giorno!”

APOCALISSE 6,12:

 “Quando l’Agnello aprì il sesto sigillo, vidi che vi fu un violento terremoto.

Il sole divenne nero come sacco di crine, la luna diventò tutta simile al sangue”

PROFEZIE DELLA MADONNA REGINA DELLA PACE DI ANGUERA:

110 – 3 dicembre 1988

Cari figli, sono la via che vi condurrà alla vita. Sono qui per aiutarvi, cari figli. Vi chiedo di seguire le mie indicazioni, che sono per il bene di ciascuno di voi in particolare. Fate attenzione. Pregate e rimanete in Dio.

Presto CI SARANNO TRE GIORNI CONSECUTIVI DI OSCURITÀ, CHE NEPPURE LA SCIENZA SAPRÁ SPIEGARE. TUTTI VOI SOFFRIRETE MOLTO IN QUESTI GIORNI. PROMETTO A TUTTI COLORO CHE SONO AL MIO FIANCO CHE NON MANCHERANNO DI LUCE. VI CHIEDO DI TENERE SEMPRE IN CASA VOSTRA DELLE CANDELE BENEDETTE DA UN SACERDOTE.

Non abbiate paura. Fate quello che vi dico di fare. Continuate a pregare per i sacerdoti. Pregate per le vocazioni al sacerdozio. Pregate per il Santo Padre. Pregate che satana non riesca a distruggere i miei progetti. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

2.836 – 12/05/2007

Cari figli, Dio è il vostro tutto e senza di Lui nulla siete e nulla potete fare. Confidate in Lui che è il vostro grande amico: quello che non inganna e non delude. Il Signore invierà.

Gli uomini vedranno e durerà tre giorni.

Molti diventeranno ferventi nella fede e la pace si stabilirà per il bene dei miei poveri figli. Coraggio. Dio vuole salvarvi. Aprite i vostri cuori.

3.101 – 30/12/2008

Molti fedeli si allontaneranno dalla Chiesa per paura e in molti luoghi la Chiesa sarà in un grande vuoto. Per lunghi anni, gli uomini saranno lontani dalla verità, ma un miracolo del Signore risveglierà nei loro cuori il desiderio di servire unicamente il Signore. Dio lo permetterà: tutti gli uomini vedranno i propri errori e, pentiti, torneranno a servire l’unico e vero Signore.

Tre giorni dopo il grande miracolo avverrà il Trionfo definitivo del mio Cuore Immacolato e la pace regnerà per sempre.

2.793 – 31.01.2007

Cari figli, la Terra sarà ricoperta dalle tenebre. L’oscurità uscirà dall’immensa luce. Un mistero esistente nella grande luce brillante sarà rivelato.

2.492 – 08.03.2005

Cari figli, ecco il tempo del vostro ritorno. Non restate con le mani in mano.

Arriverà il giorno in cui il sole e la luna non compiranno più il loro corso come nelle vostre giornate.

I vostri occhi vedranno i segni annunciati da mio Figlio Gesù.

2.787 – 18.01.2007

Cari figli, state attenti ai segni di Dio. Arriverà il giorno in cui la Terra perderà il suo movimento naturale; il sole si trasformerà in tenebre e nulla sarà come prima.

Ascoltate la voce del Signore. Fuggite il peccato e desiderate la santità con immenso amore. Abbiate coraggio. Io sono con voi.

2.467 – 08.01.2005

Cari figli, quando il re sarà tolto dal suo trono inizierà la grande battaglia e la luce perderà il suo splendore.

Vi invito a vivere rivolti verso il Signore che è la vostra unica speranza in questi tempi di tribolazioni. Io sono vostra Madre addolorata e soffro per ciò che vi attende.

Dite no al peccato e tornate a Gesù.

25 MARZO 2016

“Non abbiate paura, anche di fronte le prove. L’umanità berrà il Calice amaro del dolore. Quando tutto sembrerà perduto, il Signore agirà e l’umanità sarà purificata.

Saranno tre giorni di calvario e dopo verranno Nuovi Cieli e Nuova Terra.

Coraggio. Siate solamente del Signore e sarete vittoriosi. “

– See more at: http://www.madonnadianguera.it/profezie/i-tre-giorni-di-buio/#sthash.BNQ1hveD.dpuf