VASSULA RYDEN – LA VERA VITA IN DIO

Conversazioni con Gesù

“Mia Vassula, la Mia parola è come una lampada che rischiara e risplende perché ogni anima possa vederMi, sentirMi e ritornare a Me, vedi? Desidero rimuovere questa oscurità che s’addensa in questo mondo. Io vi porgo la Mia lampada, così che voi la mettiate sul lampadario e non sotto il vostro letto.” (Gesù – August 28, 1989)

Vassula Ryden è nata in Egitto il 18 gennaio 1942 in una famiglia cristiana greco-ortodossa. I suoi genitori erano originari della Grecia. Da giovane ebbe visioni di Gesù in alcuni sogni e talvolta vide e riconobbe anime di persone che erano morte, sedute nel suo salotto come se attendessero. Nonostante tali esperienze eccezionali, come molta gente al giorno d’oggi, non si curò mai di Dio e della vita spirituale. Mai avrebbe immaginato che un giorno sarebbe diventata messaggera di Dio, fino a che Dio, inaspettatamente, le apparve nel 1985 mentre viveva in Bangladesh col marito svedese e i due figli.
Prima comunque fu il suo Angelo custode, Daniele, che si manifestò a lei, per purificarla e portarla a Dio. Dopo di che i messaggi di Vassula, che sono scritti in una calligrafia maestosa, distinta dalla sua propria, hanno iniziato ad essere conosciuti nel mondo. A partire dal 1988 Vassula è stata invitata a testimoniare in più di 50 paesi. Non riceve assolutamente nessun diritto d’autore, contributi o benefici personali per le sue fatiche. Nelle quasi 600 testimonianze pubbliche che è stata invitata a dare, ha parlato della sua storia personale di incontro con l’angelo custode, della intensa purificazione a cui è stata sottoposta e dell’incontro con Gesù. In questi incontri ha letto dei messaggi che Dio continua a dettarle tutti i giorni. Gesù stesso ha chiamato questi messaggi “La Vera Vita in Dio”.
Ovunque Vassula viene invitata, sia in Asia, che nelle Americhe, in Australia, Africa o Europa, è accolta da folle di gente di tutte le età e dei più vari livelli e classi sociali, sia cristiani che non. Fra coloro che vengono per sentire la sua testimonianza, non ci sono solo laici protestanti, ortodossi e cattolici, ma anche le loro guide spirituali: sacerdoti, ministri, monaci, suore, vescovi, cardinali, metropoliti, archimandriti e patriarchi. La misericordiosa chiamata di Dio nei messaggi è una chiamata alla riconciliazione, all’unità e al pentimento. Egli chiama ognuno di noi a godere un’intima relazione con Lui mentre ci ricorda di non dimenticare mai che Egli è Santo. Molti segni, quali guarigioni fisiche o spirituali, seguono la sua missione e vengono riportate molte esperienze soprannaturali personali. Apparizioni del volto di Gesù, che si sostituisce al volto di Vassula, sono state testimoniate innumerevoli volte. L’atmosfera degli incontri è di comunione fraterna, di gioia, di guarigione spirituale e di pace interiore. La maggior parte di coloro che vengono sono profondamente toccati e acutamente coscienti di una invisibile ma palpabile presenza di Dio.

Una attenta lettura dei libri de “La Vera Vita in Dio” – finora tradotti da volontari in circa 40 lingue – confermano il carattere universale dei messaggi. Sono scritti in un linguaggio così chiaro e diretto che li possono capire lettori di ogni età. Al tempo stesso il loro contenuto è così ricco e profondo che insigni teologi sono stati ispirati a scrivere libri sulla spiritualità di questi messaggi. In effetti, coloro che meditano regolarmente sui messaggi e prendono parte agli incontri di preghiera de “La Vera Vita in Dio” fanno esperienza di una trasformazione interiore. Essi iniziano a capire che Dio è veramente vivo e molto vicino a loro. Questo è ciò che un teologo ortodosso ha chiamato “trasfigurazione spirituale”, che accompagna chi ama Dio con tutto il cuore e incondizionatamente. Una volta uniti misticamente a Dio, noi desideriamo ardentemente adorarlo e crescere sempre più nell’amore per Lui.
FONTE: http://www.tlig.org/it.php

Modifiche apportate dalla
Congregazione per la Dottrina della Fede
relativamente a La Vera Vita in Dio

Gennaio 2005

Negli ultimi anni ha avuto luogo una continua corrispondenza tra la Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF) e Vassula. Questa corrispondenza ha modificato la situazione emersa dopo la Notifica pubblicata dalla CDF nel 1995. Il dialogo tra Vassula e la CDF è stato pubblicato nelle ultime edizioni de La Vera Vita in Dio (TLIG) di tutto il mondo come da richiesta del Prefetto della CDF, S.E. Cardinale Joseph Ratzinger. Dalla pubblicazione di questo dialogo ne è risultata una lettera datata 10 Luglio 2004 firmata del Cardinale Ratzinger stesso indirizzata ad un certo numero di Presidenti delle Conferenze Episcopali Cattoliche che avevano manifestato particolare preoccupazione su Vassula e i suoi scritti. Sua Eminenza in questa lettera ha spiegato loro che la posizione della CDF verso Vassula e i suoi scritti è stata modificata. Il Cardinale desidera che tutti leggano le domande poste a Vassula e le sue risposte.

Lettera originale del Cardinale Ratzinger

Lettera del CDF Sotto-Segretario

ll messaggio che segue è stato ricevuto da Vassula il 13 Febbraio, 2016

ti do la Mia pace; vuoi trascrivere le Mie Parole?

– Sì Signore…

questa generazione è dura a piegarsi; indebolita dai suoi peccati, essa ripone la sua fiducia in Satana, costruendo la sua speranza in lui; nonostante Mi sia posto davanti ad ognuno per farMi vedere, pochi Mi hanno notato; i suoi capi sono diventati crudeli e la morte attende molte nazioni attraverso la loro mano; quanto ho pianto su di te, creazione! te la cui vita sta per scorrere verso la morte; allora quando le fiamme sfioreranno come lingue i tuoi abitanti, scoppiando nell’aria, Io chiederò a questa generazione: dove troverai sollievo? e in chi? in Satana? nel tuo ego e in te stesso?

è venuto il tempo di mettere in atto la Mia Giustizia poiché la punizione di questa generazione empia è alle vostre porte; eseguirò i Miei ordini alla lettera, quando sentirete un rombo di tuono, la Mia Voce sarà udita, tonante alle vostre orecchie, risonante fino agli estremi confini della terra; allora sappiate che il mondo e tutti coloro che vivono in esso sentiranno la Voce della Giustizia: il male porterà la morte in molte nazioni… la rovina si insinuerà in ogni città;

avete sentito che ‘l’Angelo di Javhè circonderà città e nazioni’ chiamando ognuno a pentirsi? queste sono le cose che avranno luogo nei giorni che verranno;

perciò, tu che sei entrato nelle Mie Corti e hai creduto alle Mie parole, prega e non avere paura o spavento, ma tu che hai deriso per interminabili anni le Mie parole, colpendo con la tua lingua i Miei profeti, stai in guardia! perché hai usato menzogne per giustificare le tue menzogne, tu hai in verità seppellito le Mie Parole nella tua propria tomba; sì, in verità, tu hai distorto le Mie Parole; ma i tuoi peccati hanno creato un abisso tra te e Me; e ora la Giustizia non sarà trattenuta; Io ti dico, amari saranno i tuoi prossimi giorni quando Mi confronterò con te … pregate e non permettete alle vostre palpebre di chiudersi nel sonno!

ecco come dovete pregare:

“Jahvè, mio Dio, che la mia preghiera ti raggiunga,
ascolta il nostro grido di misericordia e di aiuto,
perdona coloro che non hanno fede in Te, mio Dio,
e neanche alcuna fiducia nel tuo potere che ci salva;

non far esplodere il fuoco nei nostri giorni
facendo avvizzire con esso, in un lampo, la terra;
ma nella Tua Paterna Compassione,
abbi pietà di noi, e perdonaci;

non permettere al maligno di spargere il nostro sangue come acqua;
perdona la nostra colpa, reprimi la Tua ira,
ricordando la nostra debolezza;

trattieni i Tuoi Angeli del disastro,
dandoci una possibilità in più per mostrarci
degni della Tua Gentilezza;
Io ripongo la mia fiducia in Te; amen”

con quanta gioia riceverò questa preghiera; questa preghiera che Mi farà placare! figlia, benedirò tutti coloro che sinceramente reciteranno questa preghiera; che questa profezia sia udita; ‘il giorno e l’ora appartengono a Me, Vostro Dio,’ questo è quello che dirai a coloro che chiederanno il tempo e l’ora della Mia Giustizia! l’Amore ti ama;

Lascia un Commento, sarà messo in moderazione e accettato se non contiene parole offensive.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio