Condividi ora

Cenacolo di preghiera online

Abbiamo creato questo gruppo di preghiera, ovvero un cenacolo di preghiera online su Whatsapp, serio. L’obiettivo del nostro cenacolo è quello di rispondere alle richieste che la Santa Madre ha fatto nei secoli e durante questo tempo in un modo che nessuno ha mai fatto seguendo alcuni punti:

– Imparare a pregare con il cuore, cioè con i sentimenti, contemplazione, meditazione e non pregare in modo meccanico ripetendo a manetta le preghiere come se andassero bene lo stesso. 

– Pregare per le intenzioni del cielo affinché parte della giustizia divina non si riversi completamente sulla povera umanità.

– Imparare ad inserire intenzioni di preghiera nel Rosario e nella Coroncina prima di ogni decina insieme ad una piccola meditazione perchè meditare vuol dire pregare con il cuore. Le intenzioni sono importanti perchè le nostre preghiere sono indirizzate a Dio per specifiche richieste e situazioni come le anime lontane da Dio che stanno morendo in peccato mortale.

– Imparare ad avere un rapporto intimo con il proprio Angelo custode e con Gesù nel proprio cuore. Come Gesù insegna a Luisa Piccarreta la mistica di Corato, tanto amata da Padre Pio, quanto ama Gesù quelle anime che lo invocano e parlano con lui in ogni dove, momento e trattarlo come un’amico un Padre e raccontargli tutto e farlo parlando nel nostro cuore e nella nostra mente.

– Le persone che impareranno a parlare con Gesù e con il cuore, diventando vittime della Giustizia Divina e conducendo una vita apparentemente normale, riceveranno tantissime grazie ma non solo loro ma anche le loro famiglie. Le promesse che la Madonna e Gesù fanno alle anime che Pregano si moltiplicano all’infinito come sono infinite le grazie come lo è Dio.

– Nel gruppo solo l’amministratore potrà pubblicare, e verranno pubblicate le intenzioni di preghiera da aggiungere alle preghiere come la Coroncina e il Rosario, insieme ai video che realizzeremo sul come si prega, sull’importanza dei cenacoli, sulla riparazione dei peccati e della Giustizia Divina.

Fate i cenacoli di preghiera....

I Cenacoli offrono una straordinaria occasione per fare concreta esperienza di preghiera fatta insieme, di fraternità vissuta, e sono di grande aiuto a tutti nel superare dubbi e difficoltà, per procedere con coraggio sulla difficile via della consacrazione.

I Cenacoli familiari sono oggi particolarmente provvidenziali di fronte al grave disgregamento della vita familiare. Durante questi Cenacoli una o più famiglie si riuniscono in una medesima casa: si recita il Rosario, si medita sulla vita di consacrazione, si fa esperienza di fraternità, comunicandosi reciprocamente problemi e difficoltà, e si rinnova sempre insieme l’atto di consacrazione al Cuore Immacolato di Maria. Dai Cenacoli familiari le famiglie cristiane sono aiutate a vivere oggi come vere comunità di fede, di preghiera e di amore.

La strutture dei Cenacoli è assai semplice: ad imitazione dei discepoli che erano riuniti con Maria nel Cenacolo di Gerusalemme, ci si ritrova insieme:

Per pregare con Maria.

Caratteristica comune è la recita del Santo Rosario. Con esso si invita Maria ad unirsi alla nostra preghiera, si prega insieme con Lei. «Il Rosario che recitate nei Cenacoli è come una immensa catena di amore e di salvezza con cui potete avvolgere persone e situazioni, e persino influire su tutti gli avvenimenti del vostro tempo. Continuate a recitarlo, moltiplicate i vostri Cenacoli di preghiera. »(Movimento Sacerd. Mariano 7 ottobre 1979)

Per vivere la consacrazione.

Ecco la via da seguire: abituarsi al modo di vedere, di sentire, di amare, di pregare, di operare della Madonna. A questo possono servire delle pause di meditazione o delle letture appropriate.

Per fare fraternità.

Nei Cenacoli si è tutti chiamati a fare esperienza di una autentica fraternità. Quanto più si prega e si lascia spazio all’azione della Madonna, tanto più si sente di crescere nell’amore scambievole fra di noi. Al pericolo della solitudine, oggi particolarmente sentita e pericolosa, ecco il rimedio offerto dalla Madonna: il Cenacolo, dove ci si riunisce con Lei per poterci conoscere, amare ed aiutare come fratelli.

La Madonna fa queste quattro promesse a chi forma i Cenacoli familiari:

1) Aiuta a vivere l’unità e la fedeltà nel matrimonio, in particolare a restare sempre uniti, vivendo l’aspetto sacramentale dell’unione familiare. Oggi, in cui aumenta il numero dei divorzi e delle divisioni, la Madonna ci unisce sotto il Suo manto sempre nell’amore e nella più grande comunione.

2) Prende cura dei figli. In questi tempi per molti giovani esiste il pericolo di perdere la fede e di avviarsi sulla strada del male, del peccato, dell’impurità e della droga. La Madonna promette che come Madre starà accanto a questi figli per aiutarli a crescere nel bene e a condurli sulla strada della santità e della salvezza.

3) Prende a cuore il bene spirituale ed anche materiale delle famiglie.

4) Ella proteggerà queste famiglie, prendendole sotto il Suo manto, diventando come un parafulmine che le difenderà dal fuoco del castigo.

Parole della Madonna a Natuzza Evolo
“Fai pregare molto e fate cenacoli di preghiera invece di fare cenacoli di mormorazioni, perché la preghiera fa bene all’anima e al corpo; la mormorazione non solo vi danneggia lo spirito ma fate anche mancanze di carità” (15 agosto 1994).

“In ogni casa ci vorrebbe un piccolo cenacolo, pure di un’Ave Maria al giorno…” (15 agosto 1995).

“Dì loro che la Madonna vuole che i cenacoli si conoscano, sia quanti sono, sia quello che fanno, per testimonianza. Ancora sono pochi; ci vorrebbe un cenacolo per ogni famiglia” (14 marzo 1997).

“Solo per una cosa sono contenta: per i Cenacoli di preghiera. Vorrei che l’offrissero per tutto il male che c’è nel mondo, come riparazione… il mondo è sempre in guerra, per la malvagità dell’uomo e per la sete di potere. Moltiplicate i gruppi di preghiera, per la riparazione di questi peccati” (15 agosto 1997).

“Sono contenta dei Cenacoli. Ce ne potrebbero essere di più, insieme a sacrifici e preghiere, per dare gloria a Dio. Sono contenta dei Cenacoli perché molte famiglie che erano lontane da Dio e senza pace si sono avvicinate a Lui e sono tornate delle famiglie serene. Moltiplicateli!” (12 marzo 1998).

“Sono contenta dei Cenacoli perché sono fatti con amore. Solo qualcuno lo fa per fanatismo, ma la maggior parte lo fa per fede e per amore. Moltiplicatevi! Vi parlo ogni anno e vi chiedo una rosa ma voi non lo fate. La rosa è un’Ave Maria al giorno fatta col cuore. Qualcuno lo fa ma dovrebbe farlo tutto il mondo” (15 agosto 1998).

“Il mondo è sempre in guerra! Offri le tue sofferenze e le tue preghiere come tu le sai offrire. Sono contenta per i Cenacoli di preghiera; alcune persone vanno per curiosità ma poi crescono nella fede e si fanno promotori di altri Cenacoli” (Quaresima 1999).

“Sono contenta per i Cenacoli di preghiera, te li ho chiesti per ordine del Signore e tu mi hai obbedito, e molti giovani che non mi conoscevano e non sapevano né della mia esistenza né di quella di Gesù, ora non solo ci conoscono, ma sono diventati gli Apostoli più ferventi. Moltiplicateli. Figli miei, ravvedetevi! Gesù è triste perché il mondo con i suoi peccati rinnova la sua crocifissione. Pregate poco e pregate male! Pregate poco, ma pregate bene, perché non è importante la quantità ma la qualità, cioè l’amore con cui lo fate, perché l’amore è un’espansione d’Amore. Amatevi l’uno con l’altro come Gesù ama voi. O figli, seguite il mio consiglio, accontentatemi, perché io voglio il vostro bene per l’anima e per il corpo” (15 agosto 1999).

“Si, sono contenta dei Cenacoli, perché sono cresciuti dall’ultima volta che ne ho parlato con te. E ne voglio ancora. Tu devi parlarne sempre. Finché ti lascio qui, questa è la tua missione. Predica i Cenacoli, perché i Cenacoli salvano dai peccati del mondo. Nel mondo ci sono tanti peccati, ma anche tante preghiere” (13 novembre 1999).

Fate cenacoli di preghiera…

 

E’ cosa certa quel che vi dico:

 tutto ciò che chiedete nella preghiera

 abbiate certezza che è già vostro

 perché così dovrà avvenire

 per volere della Madonna.

 San Francesco da Paola

 

 Natuzza Evolo è la mistica calabrese che ha dato origine a questi cenacoli di preghiera su impulso di una esplicita richiesta da parte della Beata Vergine Maria. E’ morta in odore di santità il giorno 1 novembre 2009, giorno di tutti i Santi. Il giorno 1 novembre 2014, a cinque anni esatti dalla sua morte, è stata avviata la fase diocesana del processo di beatificazione di Natuzza Evolo.

 

 Non cercate me,

 alzate lo sguardo verso

 Gesù e la Madonna.

 Io sono con voi e prego.

Natuzza Evolo

 

Riproponiamo messaggio 13 agosto 2016, Messaggi della Madonna e di S.ta Filomena(Apparizioni in Brasile Jacarei)

Basta pronunciare il Mio Nome una volta, perché molti demoni ricadano negli abissi infernali paralizzati e rimangano lì per molte, molte ore senza potersi muovere o andarsene, né tentare i Miei figli. Perciò, figli Miei, quando pregate tutto il Mio Rosario, moltitudini e moltitudini di demoni come grandinate cadono di nuovo paralizzate all’inferno e non possono andarsene per molte ore per tentare le anime.
Oh, come sarebbe meraviglioso se ci fosse un luogo sulla faccia della terra dove il Mio Rosario fosse pregato senza cessare, un Rosario perenne! I demoni non potrebbero attaccare i miei figli, né le famiglie né le nazioni. 

 

…Pregate, pregate il Mio Rosario, quindi, figli Miei, perché in esso c’è il potere del Mio Santissimo Nome, che in sé è il terrore dei demoni, è il fallimento per l’inferno, è la salvezza e la benedizione per i miei figli, è la pace per la Terra.  …Prometto a tutti coloro che invocano il Mio Nome ogni giorno e pregando tutto il giorno:  “Maria, Madre di Dio e Madre mia, ti amo, ma fa che ti ami sempre di più”.
Chiunque Mi invoca e loda il Mio Nome pregando questo breve atto di incessante amore per Me tutto il giorno riceverà dal Mio Nome grandi grazie, grandi benedizioni. I demoni fuggiranno da questa persona e non potranno toccare né lui né la sua proprietà, perché coprirò questi Miei figli con il Mio Manto d’Amore.

MESSAGGI MEDJUGORJE SULLA PREGHIERA

MESSAGGIO DEL 16 AGOSTO 1981

(Messaggio straordinario)

Pregate col cuore! Per questo, prima di iniziare a pregare, chiedete perdono e perdonate a vostra volta.

MESSAGGIO DEL 21 MARZO 1985

(Messaggio dato al gruppo di preghiera)

Domandatevi perché bisogna pregare. Si prega per stare in Dio, per sentire Dio dentro di voi. Se pregate bene, se pregate col cuore, dopo cinque minuti di preghiera deve succedere qualcosa dentro di voi. Adesso pregate ancora il Padre Nostro.

MESSAGGIO DEL 9 APRILE 1985

(Messaggio dato al gruppo di preghiera)

Figli cari! Fate attenzione! Ancora non avete in voi l’amore! E questo perché non vi siete ancora abbandonati a me. Perciò adesso fermatevi un po’ di tempo con calma, mettetevi in una posizione di pace, rilassati. Lasciate i vostri pensieri, non siate sovraccaricati. Se pregate col cuore non vi saranno necessarie le giacche per riscaldarvi perché riceverete calore dalla presenza di Gesù in mezzo a voi. Con Gesù in mezzo a voi non sentirete freddo e non vi sarà difficile pregare.

MESSAGGIO DEL 2 MAGGIO 1985

Cari figli, oggi vi invito alla preghiera fatta col cuore, e non per abitudine. Alcuni vengono, ma non desiderano progredire nella preghiera. Perciò voglio ammonirvi quale Mamma: pregate affinché in ogni istante la preghiera prenda il sopravvento nei vostri cuori. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

MESSAGGIO DEL 30 MAGGIO 1985

Cari figli, vi invito nuovamente alla preghiera del cuore. Che la preghiera, o cari figli, sia nutrimento quotidiano per voi, soprattutto in questi giorni, in cui il lavoro dei campi vi affatica a tal punto da non poter pregare col cuore. Pregate, e così potrete superare ogni stanchezza. La preghiera sarà per voi gioia e riposo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

MESSAGGIO DEL 23 GENNAIO 1986

Cari figli, vi invito ancora alla preghiera del cuore. Cari figli, se pregate col cuore, si scioglierà il ghiaccio nei vostri fratelli e scomparirà ogni barriera. La conversione sarà facile per tutti quelli che vorranno accoglierla. Questo è un dono che dovete implorare per il vostro prossimo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Tutti i messaggi di medjugorje sulla preghiera con il cuore

PREGARE AGGIUNGENDO INTENZIONI NELLA PREGHIERA COME GESÙ INSEGNA A SANTA FAUSTINA KLOWASKA

Oggi conducimi l’umanità intera e specialmente tutti i peccatori e immergili nell’oceano della mia Misericordia: con ciò mi consolerai dell’amara tristezza, in cui mi getta la perdita delle anime.

Oggi conduci a me le anime dei sacerdoti e dei religiosi e immergile nella mia imperscrutabile Misericordia. Esse mi diedero la forza di reggere fino alla fine l’amarezza della mia Passione: per mezzo loro, come attraverso dei canali, la mia Misericordia scorre sull’umanità.

Oggi conducimi tutte le anime devote e fedeli e immergile nell’oceano della mia Misericordia; esse mi confortarono lungo la Via Crucis: furono quella goccia che mi consolò nell’oceano dell’amarezza.

Conducimi oggi quelli che non mi conoscono ancora. Anche ad essi ho pensato nell’amara mia Passione e il futuro loro zelo portò consolazione al mio Cuore. Immergili nell’oceano della mia Misericordia.

Portami oggi le anime dei fratelli separati, immergendole nell’oceano della mia Misericordia; nell’amara mia Passione, essi mi laceravano il Corpo e il Cuore, cioè la mia Chiesa. Allorché faranno ritorno alla sua unità, si rimargineranno le mie ferite e avrò sollievo nella mia Passione.

Conduci oggi a me le anime miti e umili, come pure quelle dei bambini, e immergile nella mia Misericordia. Sono queste che maggiormente assomigliano al mio Cuore e mi confortarono nell’amaro tormento della mia agonia: vidi che in futuro avrebbero vegliato accanto ai miei altari come degli angeli terrestri. Su tali anime Io verso a torrenti le mie grazie. Solo esse sono capaci di riceverle e quindi posso donare ad esse tutta la mia confidenza.

Portami oggi le anime che danno culto e gloria alla mia Misericordia e immergile in Essa. Sono anime che più d’ogni altra soffrono per la mia Passione e penetrano più profondamente nel mio spirito, trasformandosi in copie viventi del mio Cuore misericordioso. Esse splenderanno, nella vita futura, di un particolare fulgore; nessuna cadrà nel fuoco dell’Inferno: Io stesso le difenderò nell’ora della morte ad una ad una.

FONTE

 

 

 

MESSAGGIO PER L’UMANITÀ DATO DALLA MADONNA A LELLO, 3 OTTOBRE 2020

Cari figli miei, amati da Dio, anche oggi vengo in mezzo a voi per dirvi di ritornare a Dio, perché senza la presenza di Dio in questo tempo, molti castighi si possono abbattere sull’umanità.

Solo attraverso la preghiera si possono evitare questi castighi, per questo vi chiedo di vivere tutti i messaggi che vi vengono donati.

Questi sono tempi di grazia perché mio figlio mi concede di stare in mezzo a voi, ma se l’uomo continua a offendere Dio con la bestemmia e con il peccato, la pace nel mondo non ci sarà.

Sono molte le offese che ogni giorno si commettono, per questo chiedo a voi che siete più vicini alla preghiera, apostoli miei, amore del mio amore, di pregare affinché voi possiate riparare le offese che si commettono contro Dio.

Figlioli miei, dico a voi che cercate il Suo Amore, vi esorto a vivere una preghiera più personale davanti all’Eucaristia, molti di voi non vivono ancora una preghiera contemplativa a tu per tu e non conoscono la Sua presenza viva. Venite, figlioli miei, a deporre davanti all’Eucaristia tutto ciò che vi fa soffrire, perché è da lì che Lui vi guarirà e nel silenzio risponderà ai vostri cuori donandovi la conoscenza dei Suoi progetti e della Sua Parola.

Dico a voi, figlioli miei che andate a testimoniare, vi ringrazio dei vostri cenacoli perché attraverso di essi tanti miei figli assaporano l’amicizia di mio figlio Gesù e si sentono amati.

Pregate, pregate, pregate affinché si possano realizzare i piani che Dio ha per ciascuno di voi.

Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata.

FONTE

Condividi ora