MESSAGGIO DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO 
ALLA SUA AMATA FIGLIA LUZ DE MARIA 
17 SETTEMBRE 2018

Amato Popolo Mio:

VI BENEDICO. 
TENGO CIASCUNO DI VOI NELLE MIE PIAGHE, PER RENDERVI PARTECIPI DEL MIO AMORE.

Il Mio Popolo mantiene la sua fede in Me, per questo continuerà a rimanere in piedi, senza titubare né farsi distrarre da coloro che desiderano contaminarlo con false dottrine o malsani concetti liberali, che appartengono al demonio.

Il Mio Popolo è un popolo di vittoria, che cammina nel compimento della Legge Divina, discernendo e dicendo no! a quello che è contrario alla Nostra Volontà Divina.  

I Miei figli sono sorpresi dagli attacchi del demonio che procede, colpendo duramente dove può produrre più scandalo, allo scopo di causare un grande impatto.  

La Mia Chiesa sta vivendo momenti di incertezza, di fustigazione, perché ha trascurato – alcuni dei Miei Consacrati lo hanno fatto – già da tempo, l’unione con la Nostra Casa e si sono immischiati in modo sproporzionato con le cose del mondo, trascurando il loro obbligo di pascere il Mio gregge, con il risultato che la Fede di alcuni dei Miei figli viene scossa, in conseguenza della mancanza d’Amore per la Nostra Trinità Sacrosanta e per la Mia Santissima Madre.

L’UMANITÀ NON SI È SOFFERMATA A MEDITARE SU QUESTO MOMENTO DI TRASFORMAZIONE, RIGUARDO AL QUALE VI AVEVO MESSO IN GUARDIA DA TEMPO, perché vi state muovendo nella vita per inerzia, non avete imparato a pensare né a ragionare, state vivendo senza guardare né avanti né ai lati, perché vi sottomettete in modo terribile a tutto quello che vi facilita la convivenza sulla terra, senza dover fare il minimo sforzo.

Per questo al demonio risulta comodo e facile attirare i Miei figli verso quello che è peccaminoso e verso quello che Io come vostro Dio, aborrisco.

L’umanità convive costantemente con la superbia, all’interno della quale c’è la lotta dei poteri, che genera quell’orgoglio che fa sì che i Miei figli si dimentichino di Me e delle Richieste di Mia Madre, perché sono impegnati ad ostentare in modo particolare i beni materiali, in un “ego” accresciuto da quello che si possiede materialmente.

IO VENGO DI FRONTE A CIASCUNO DI VOI COME UN MENDICANTE, A SUPPLICARE QUELLO CHE È MIO E CHE VI HO DATO AFFINCHÈ LO AMMINISTRASTE, ma non siete stati dei buoni amministratori e vi siete impossessati di quello che vi avevo dato, rifiutandovi di ascoltare la Mia Parola, i Miei Appelli e le Richieste urgenti di Mia Madre, per uscire dalla vostra miseria e per salvarvi l’anima.

STATE PROSEGUENDO NELLA TIEPIDEZZA SPIRITUALE, RIMANENDO FIANCO A FIANCO CON IL MALE E RICORRETE A ME QUANDO SIETE ABBATTUTI, STANCHI O QUANDO VI FATE PRENDERE DALL’AUTO-COMPASSIONE, PERÒ POI MI IGNORATE, COSÌ DA NON DOVERVI LIBERARE COMPLETAMENTE DA QUELLO CHE È MONDANO E PECCAMINOSO.

Amato Popolo Mio, andate in direzione della fraternità; quelli che in questo momento stanno vivendo comodamente, verranno accolti da alcuni dei loro fratelli che in questo momento loro disprezzano o guardano di traverso. 
Quelli che davanti al mondo sembrano sprovvisti di intellettualità, sono alcuni di quelli che Io ho scelto per inviare la Mia Parola e quella di Mia Madre in questo preciso momento in cui le orde del male stanno colpendo un’umanità sorda ed imbevuta di peccato.

IL MIO POPOLO DOVRÀ AIUTARSI VICENDEVOLMENTE, DIVENTANDO UNITÀ, DI MODO CHE IL MALE NON VI FACCIA CROLLARE, PERÒ L’AVARIZIA SI È IMPOSSESSATA DELL’UOMO PER FARLO SENTIRE UN RE E UN SIGNORE COSICCHÈ DISPREZZI CHI HA BISOGNO, DIMENTICANDOSI CHE COLUI CHE CONSIDERANO COME UN BISOGNOSO, POTREBBE ESSERE PADRONE DEL MIO CUORE E RICEVERE I MIEI BENI ETERNI.

 
Figli Miei, il Cielo lavora instancabilmente muovendo i cuori induriti e le menti deviate, le menti ossessionate dal male e dedite a desideri depravati, che Io aborrisco. (Cfr Prov 6,16-17). 

La Mia Casa lavora incessantemente affinché i pensieri non impediscano all’uomo di essere obbediente alle Mie Richieste e si neghi al peccato.

Il Mio Popolo deve reagire e non deve dipendere dal procedere del mondo, il Mio Popolo deve essere fedele alle Mie Suppliche urgenti per un’umanità che combatte contro sé stessa costantemente.

Le continue novità che il male vi presenta, vi portano al peggior decadimento morale di tutte le epoche della storia dell’umanità.  

Popolo Mio, Io vi ho chiamato affinché correggeste il cattivo modo di comportarvi e di agire a causa del quale vi burlate di Me. L’essere umano proverà il calice amaro della giustizia, perché si troverà di fronte a quello che ha generato da solo.

STATE VIVENDO MOMENTI IN CUI LA MISERICORDIA SI MANTIENE ATTENTA A QUANTI MI CERCANO CON CUORE SINCERO PER CORREGGERE IL CAMINO E, CON TRISTEZZA, RICEVO IL DISPREZZO DEI MEI FIGLI CHE, SOTTOMESSI AL MALE, SI SONO DATI A SEMINARE IL PECCATO NEI DEBOLI, NEI PICCOLI E NEI PIÙ FRAGILI.

Sono ipocriti quelli che si burlano di Me, che pregano di corsa per affrettarsi all’incontro con il peccato. 
IO NON SONO IL DIO DEI MORTI, MA DEI VIVI.

Le penombre cesseranno di essere penombre per passare ad essere le tenebre più terribili che non genereranno chiarezza, fino a quando la volta Celeste non si illuminerà a causa di due corpi celesti che entreranno in collisione ed illumineranno tutta la terra. Il giorno sarà più chiaro e la notte sarà come il giorno, vi sto parlando dell’Avvertimento – momento in cui ciascuno sarà solo con la propria coscienza di fronte ai suoi peccati. Sarà un momento talmente forte che alcuni non resisteranno nel rivivere le proprie malvagità, senza poter essere aiutati da nessun fratello, perché ciascuno vivrà questo momento in modo particolare, ma contemporaneamente, momento in cui Io avrò paralizzato tutto sulla terra. 
L’uomo si ritroverà solo, patendo il suo stesso peccato o provando gioia per il suo impegno e per la sua verità.  (1)

TUTTO QUESTO NON È UNA FANTASIA, MA È LA MIA VERITÀ, IN QUANTO IO NON AGISCO SENZA PRIMA AVER MESSO IN GUARDIA IL MIO POPOLO. (Cfr. Amos 3,7).

Amato Popolo Mio, quanta sofferenza per essersi rifiutati di vivere nella Legge Divina!

Voi negate quello che vi sto dicendo, per continuare nel libertinaggio sfrenato. I vostri compagni di cammino, i vostri Angeli Custodi, stanno soffrendo l’indicibile perché l’uomo sta procedendo sulla via della perdizione.

I paesi ora stanno patendo una sofferenza minima, ma adesso avrà inizio la vera purificazione e l’essere umano rimpiangerà fino alla fine il suo cattivo comportamento e la sua disobbedienza.

Popolo Mio, non trascurate la prassi della preghiera, siate costanti nelle vostre opere e nelle vostre azioni. 
La terra continuerà nel suo forte tremore in questo ed in quel paese, per questo è necessaria una vicendevole preghiera. Non dimenticate il Cile, il Giappone ed il Messico.  
Non dimenticate di pregare per i paesi invasi e perseguitati dal comunismo e dalle menti orchestrate e impazzite a causa della sete di potere mondiale, che porteranno l’umanità alla guerra.

La Terra tremerà con una magnitudine tale, che alcuni dei Miei poveri figli Mi chiameranno disperatamente, senza amarmi né ubbidirmi. Sono cuori secchi come quel fico.

Popolo Mio, vi porto nel Mio Cuore. Vi benedico e vi amo talmente tanto, che non voglio che nessuno si perda.

UNITEVI! 
NON POTETE PROCEDERE DA SOLI, UNITEVI! 
NON TEMETE, IO VI COPRO CON IL MIO AMORE. SIATE VERI.

Vi benedico.

Il vostro Gesù

AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO
AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO
AVE MARIA PURISSIMA, CONCEPITA SENZA PECCATO

(1) Rivelazioni riguardanti il Grande Avvertimento di Dio, leggere…

COMMENTO DELLO STRUMENTO

Fratelli:

Nostro Signore ci invita a fare un percorso interiore, ci fa analizzare e mettere sulla bilancia della nostra coscienza personale, come, quando e quanto Gli dedichiamo nella nostra quotidianità, quanto dedichiamo al servizio del prossimo, al condividere la Sua Parola Divina con quelli che forse Lo hanno dimenticato, L’hanno scacciato dalle loro vite oppure non Lo conoscono… 

Cristo ci sollecita un ravvivamento dei sensi spirituali, di modo che la vita dell’uomo si trasformi. Noi sappiamo che c’è un rifiuto della Santissima Trinità, della nostra Madre Santissima e di quello che è Divino.

Quale è in questi casi la risposta del Popolo di Dio?…  

L’indifferenza, oppure ci assumiamo con prudenza ma con costanza, l’essere azione in quello a cui Cristo ci sta chiamando? 

Stiamo aspettando tranquillamente di essere chiamati, oppure facciamo parte di coloro che vanno in cerca del servizio ai loro fratelli? 

Siamo disposti a servire Cristo con disinteressato amore, quello che nasce dal bisogno di dare a Dio quello che è di Dio?

Amen

Ciao mi chiamo Walter e sono proprietario del Blog abbapadre.it sul quale verranno diffusi argomenti spirituali importanti, quali la Divina Volontà di Luisa Piccarreta, la divina misericordia di santa Faustina Kowalska, Avvertimento universale, e tanto altro per la salvezza delle anime.