Share

La manifestazione della potenza trinitaria

 6 gennaio 2020 – Epifania del Signore

 

Messaggio di San Michele Arcangelo

“Carissimi fratelli e sorelle della Terra,

pace a voi! Vi auguro un anno pieno di grazia e di luce. Vengo a nome di Dio Altissimo a proclamare le sue intenzioni e i suoi desideri per l’anno 2020.

Innanzitutto, vi informo che l’anno 2019 appena trascorso è stato proficuo per la Chiesa di Gesù Cristo in tutto l’Universo. I fratelli fedeli hanno continuato a visitare i diversi pianeti ribelli, incoraggiando e sostenendo il piccolo resto che si è formato su tutti i pianeti, anche i più ribelli, con diverse sfumature. Ad ogni loro  passaggio ci sono state ulteriori conversioni, anche se l’Universo basso rimane sostanzialmente ribelle a Dio. Tuttavia, si è formato un piccolo resto, che si unisce a voi della Terra e alle umanità fedeli.

 

In quest’anno, Dio Trino e Uno manifesterà la sua potenza attraverso il suo popolo in ogni parte dell’Universo. Qui sulla Terra il lavoro da fare è molto perché, come ben sapete, la Terra è il più ribelle fra i pianeti ribelli. Inoltre, sul vostro pianeta c’è uno scontro fra energie positive e negative, provenienti da ogni parte.[1] Infatti, come Dio sta riversando sulla Terra la sua potenza e quella della sua Chiesa, anche Lucifero riversa sulla Terra il suo odio e quello di tutto il suo popolo dell’Universo basso.

 

Dio vuole manifestare la sua potenza attraverso il suo popolo, e non una potenza qualsiasi. Non vi parlo semplicemente di segni o miracoli ma della potenza trinitaria. Si deve cioè manifestare la Santissima Trinità. Le Tre Persone della Santissima Trinità devono rivelarsi nella loro specifica azione e potenza. Perciò il popolo di Dio sulla Terra deve essere riempito e rafforzato con la potenza trinitaria affinché possa manifestarla.

Lungo i secoli, Dio ha elaborato diverse strategie per sostenere il suo popolo e abbattere il nemico. All’inizio, ai tempi degli apostoli e delle prime generazioni di cristiani, la Chiesa della Terra è stata caratterizzata dalla presenza di molti martiri. Il sangue dei  martiri ha inondato la Chiesa e la Terra e così è avvenuto anche in seguito. Non vi parlo solo del martirio di sangue ma dell’intimo martirio, subito da tanti santi e giusti perseguitati lungo la storia.

Malgrado ciò, Dio ha portato avanti il suo piano. La Chiesa della Terra, quella vera, seppure perseguitata e schiacciata, ha resistito. Il nucleo autentico della Chiesa è rimasto intatto; nascosto, spesso clandestino, ma incorrotto. Ora deve venire alla luce, attraverso di voi e attraverso tutti coloro che sono stati chiamati ed hanno risposto al momento del concepimento; questi devono risvegliarsi e agire unitamente a voi.

Come vi dicevo, il sangue dei martiri ha bagnato la prima Chiesa. Non sarà così per la  Chiesa di oggi che deve essere gloriosa, capace di manifestare non solo la Croce ma anche la Risurrezione del Signore.[2] Pertanto, Dio non ha previsto in questo tempo per il suo popolo uno scontro cruento con le forze del male; non vuole che si sparga altro sangue. Anche se molti, purtroppo, saranno ancora uccisi per la cattiveria dell’uomo, Dio agirà in altro modo: infiltrerà il suo popolo in tutti i sistemi satanici dell’Universo. Così li farà saltare dal di dentro. Sarete mandati in spirito, insieme a tanti altri fratelli, ad agire come una leva per scardinare i sistemi dal loro interno.

Satana non se ne accorgerà perché non può comprendere l’azione in spirito. Nessuno può comprendere l’azione in spirito se non possiede lo Spirito di Dio. Perciò percepirà qualcosa ma non potrà fare niente, perché non ha mezzi per opporsi all’azione in spirito. Può uccidere l’uomo ma non lo spirito dell’uomo,  tanto meno lo Spirito di Dio.

Si devono realizzare le promesse che avete sentito per bocca del profeta Isaia[3]: tutti i beni dei popoli, tutte le grazie, il meglio dell’umanità, tutto confluirà nella Chiesa di Gesù Cristo dell’Universo. Voi dovrete aprire la strada all’umanità che deve risorgere. Non vi parlo dei figli di Satana, quelli lasciateli a lui. Vi parlo dei figli di Dio che ancora dormono e non comprendono perché nessuno li ha istruiti.

Che cosa è necessario adesso? La vostra preghiera e la vostra offerta. Occorre che viviate sinceramente e fino in fondo i tre cardini del Regno di Dio che vi sono stati indicati: l’offerta, l’integrità, la comunione universale.[4] Vivete nelle vostre case con semplicità ma con profondità, mettendo in pratica tutto quello che avete sentito in questi anni.

Non girate più su voi stessi. Le vostre preghiere devono elevarsi e non ruotare attorno ai vostri problemi. Tutti avete dei problemi, tutta l’umanità li ha ma se aspettate di risolvere i vostri problemi per poter compiere questa missione, vi sbagliate. Cominciate la vostra missione e risolverete i vostri problemi. Dio li risolveràConcentratevi invece sull’aiuto da dare alla Chiesa di tutto l’Universo. Aiutate la Chiesa dell’Universo ed essa aiuterà voi, perché siete un cuor solo e un’anima sola.

Non vi servono grandi proclami né tanta propaganda. Non combattete contro nessuno, non è più il tempo. Neppure Dio spreca le forze per combattere contro quelli che non vogliono comprendere. Voi andate avanti nella vostra missione. Siete le truppe scelte di Dio, camminate davanti agli altri per aprire loro la strada, così come gli strumenti straordinari procedono davanti a voi.[5]

È il tempo della manifestazione di Dio e del suo popolo. Perciò vi chiedo un’attenzione profonda all’azione di Dio dentro di voi, affinché essa si manifesti anche attraverso di voi. Il Signore vi proteggerà dal male. Se sarete fedeli, non avrete grandi problemi, non vi scontrerete con i nemici né essi verranno a importunarvi, perché Satana è confuso. Ma se venissero a infastidirvi, rispondete con amore, con pazienza e con gioia; poi aprite la porta e fateli uscire.

Dio non ha bisogno di correre dietro a nessuno. Quel che è fatto è fatto. In tutti questi anni, il Signore ha scelto, ha chiamato e molti hanno risposto. Gli eserciti del Bene e del Male sono ormai schierati. In mezzo rimangono ancora molti che devono essere risvegliati perché scelgano fra il bene e il male. Perciò occorre l’azione in spirito. È necessario che il popolo di Dio si offra sugli altari, nei templi, là dove il Signore lo chiama per sollevare chi è di buona volontà e abbattere chi non lo è. [6]

Soprattutto è indispensabile che il popolo entri nei sistemi di Satana. Vedrete, e già lo vedete in parte, che i sistemi entreranno in crisi, si scaglieranno l’uno contro l’altro, un regno contro l’altro. I figli di Satana si scontreranno tra loro perché nessuno vuole essere più debole dell’altro. Tutti vogliono comandare e vince chi grida di più, chi è più malvagio. Tutti sperano di ottenere da Satana quello che lui ha promesso:  il potere, ma non lo avranno, perché il potere spetta a Dio e al suo popolo.

 

Coraggio, fratelli, andate avanti. Distogliete lo sguardo da voi stessi e guardate oltre.

Osservate ciò che Dio sta facendo, non quello che fa Satana. Pensate a quello che Dio fa e può fare attraverso di voi e non soltanto a quello che voi potete o non potete fare. La potenza di Dio ha la capacità di portarvi oltre il vostro limite e i vostri problemi.

Vi benedico e vi sono accanto, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

[1] Cfr. “Riscrivere la storia – Vol II – L’Universo e i suoi abitanti”, cap. 3 §2 L’energia primaria dell’Universo; §3 L’energia disgregante Pagg. 30-33

[2] Cfr. Ap 20, 5-6

[3] Cfr. Is 60,1-6

[4] „Oltre la Grande Barriera“ cap. 11

[5] „Riscrivere la storia – Vol II – L’universo e i suoi abitanti“ Parte quinta „Dal terzo millennio alla nuova creazione“ – Cap. 2 pagg. 317-329

[6] V. Messaggio di Maria Santissima del 7 dicembre 2019 dal titolo: “Offerti con Maria su tutti gli altari della Terra”

 

Link utili

Share