VI RIVELIAMO CHI È LA VEGGENTE LUZ DE MARIA:

LA TESTIMONIANZA DI LUZ DE MARIA

In questi tempi si sono moltiplicati i veggenti che trasmettono Messaggi della Madonna.
L’apostasia che sconvolge la Chiesa richiede che si faccia in quattro per contenere i suoi figli. Dice il detto “si sta pescando in acque torbide”
Esiste una vasta gamma di veggenti, alcuni dei quali sono molto probabilmente autentici mentre altri invece non lo sono.

 

I Suoi messaggi stanno provando la Chiesa e molto probabilmente è questa la causa dell’eccessiva pressione e dell’opposizione a questi messaggi, che va dai vertici della Chiesa fino ai banchi delle Parrocchie, al punto che il Padre René Laurentin è giunto a dire che se l’apparizione di Lourdes fosse avvenuta nella nostra epoca, non sarebbe stata approvata.
.

Ai veggenti vengono richieste impossibili esattezze e precisioni teologiche.
Il veggente è uno strumento che viene utilizzato da Dio, un canale di comunicazione con i Suoi figli.

Non è un teologo, né rimane in comunicazione con la Madonna 24 ore su 24.  

Solo nei messaggi che riceve si può verificarne la fedeltà e si ne può discernere l’autenticità, se a ciò si aggiunge anche una valutazione del suo stile di vita.
Luz de Maria è una veggente, o uno strumento come le piace essere chiamata, che da un quarto di secolo trasmette messaggi della Vergine Santissima e di Nostro Signore.
In questo reportage desideriamo svelarvi la sua vita, in quanto i messaggi parlano da soli.

Buongiorno Luz de Maria, grazie per aver acconsentito a questo reportage.

Grazie a “Los Foros de la Virgen María” per la divulgazione delle mie esperienze da un differente punto di vista.

Alcuni dicono che lei è del Costa Rica, altri che vive in Argentina. Qual’è la realtà?

In realtà sono nata in Costa Rica, ma risiedo in parte in Argentina ed in parte in Costa Rica, ma poiché a causa della mia missione sono costantemente in viaggio, mi considero una “cittadina del mondo”.

Come definirebbe la sua missione nel mondo?

La missione che mi è stata affidata da Dio è di trasmettere la parola Divina nel modo in cui Dio lo desidera, condividendo i messaggi che ricevo, affinché l’umanità comprenda che l’Amore di Dio per noi è quello che deve essere dominante sul cammino dell’uomo.
Io mi considero come la punta della penna tramite la quale il Cielo scrive l’esplicitazione della Sua Parola per l’umanità.
La Missione richiede da parte mia una grande responsabilità spirituale, perché devo rispettare il disegno Divino, affinché questa parola raggiunga il maggior numero possibile di fratelli.
Devo predicare ad ogni opportunità, affinché non si perdano più anime.

Cristo mi ha parlato e mi ha detto:  “Figlia amata, la tua Missione è di riuscire ad ottenere l’unità dei tuoi fratelli e che Mi riconoscano come loro Signore e loro Dio.”

Che formazione ha avuto? Com’era la sua famiglia?

Ho avuto la benedizione di frequentare l’Università e di laurearmi.
Inoltre ho studiato per un pò di tempo lingue moderne, anche se non ho concluso questi studi.
Ho seguito un corso elementare di teologia e nella mia comunità, sono stata catechista per il Battesimo, per la Prima Comunione e per il Sacramento della Cresima.
La mia famiglia è stata una grande base sulla quale mi sono formata, mia nonna era una persona con profonde radici cattoliche, come pure i miei genitori.
È su queste basi che si è formata la mia famiglia, loro hanno vissuto con me il calvario, sanno com’è la vita di un profeta, perché è così che Cristo mi ha designato.
Loro conoscono il dolore che si prova nell’essere additati e quello di altri momenti che non sono stati per nulla piacevoli. Hanno vissuto momenti forti sulla loro carne, perché si compisse la Parola: “nessuno è profeta in patria”.
Ma sanno anche quale sia la felicità che ci fa vivere come alla Nozze di Cana.

Lei riceve messaggi Divini? Di chi sono questi messaggi?

Sì, ricevo Messaggi Divini da Cristo, dalla Madonna, da San Michele Arcangelo e a volte ho ricevuto Messaggi da alcuni Santi.

E quello che ricevo, ho il dovere morale e spirituale di farlo conoscere.
Sono consapevole di essere la portavoce di questa parola e ringrazio Dio per questo, e chiedo sempre ai miei fratelli di pregare per me, affinché mi mantenga fedele.

Come può avere la certezza che questi messaggi provengano da Gesù Cristo o dalla Madonna? Cosa la porta ad avere questa certezza?

So che sono Loro, perché emanano Amore, un Amore che non può provenire da altro luogo che non sia il Cielo, perché Li conosco e Li riconosco, perché la Loro è Parola di Vita e non di morte.  
Perché fin dall’inizio, mi hanno parlato con chiarezza dell’esplicitazione della Parola Divina.  

E La Madonna mi ha detto che il Padre l’aveva mandata a rivelarmi quello che avrebbe portato i miei fratelli alla conversione, attraverso i Suoi Appelli.  

Ho la certezza che si tratta di Cristo e della Madonna, perché non ho mai ricevuto parole contrarie all’Amore di Dio, né contrarie alla fede, è una costante ricerca di anime, un costante appello alla conversione.  So che Dio non ha mai smesso né mai smetterà di intervenire nella storia della salvezza, è per questo che dà le rivelazioni.

 

Da quanto tempo sta ricevendo questi messaggi?

L’inizio della mia missione è stato il 19 marzo del 1992, sono già 25 anni che sto ricevendo i messaggi dal Cielo.

Ricevo i messaggi, durante la preghiera che facciamo con un gruppo di fratelli e di sorelle.
I messaggi vengono registrati da due persone, quindi una religiosa li trascrive ed un sacerdote realizza la correzione ortografica.
Un altro sacerdote li controlla prima che vengano pubblicati sulla pagina (www.revelacionesmarianas.com) per condividerli.

Lei vede Gesù e Maria fisicamente, con i suoi occhi, oppure sente i messaggi nella sua mente?

All’inizio la Madonna mi parlava “mentalmente”, con locuzioni interiori, fu con Lei che ebbe inizio questa Missione.
Lei, quale discepola di Suo Figlio, è venuta ad illustrarmi l’obiettivo e la finalità della Missione. 
Mi ha permesso di vedere quella bellezza che mi ha rapito, non avevo mai visto tanta bellezza, Lei è l’essenza dell’Amore.

Dopo alcuni mesi, la Madonna mi ha preparato a ricevere Suo Figlio Gesù Cristo…

Cristo mi ha permesso di vederlo con i miei occhi fisici ed io mi sono trovata lì di fronte a Lui, di fronte al Vero Amore, il tempo si è fermato, tutto ha cessato di esistere e sono rimasta rapita.  Non si sente più niente, non si vede più niente, uno si arrende senza resistere, come calamitato da quella perfezione Divina dell’Amore, davanti al quale si può solo dire: Signor Mio e Mio Dio.
Questo è il modo in cui vedo con gli occhi fisici Nostro Signore e Nostra Madre.
E li sento non con l’udito corporale, ma quando mi parlano li sento direttamente nel mio cuore, nel mio pensiero.

Come fu la prima apparizione? Quando avvenne?

La prima apparizione fu della Madonna; io la sentivo vicino a me. Quando pregavo sentivo che Lei era lì.
La prima apparizione fu sorprendente perché il mio corpo fisico sentiva la vicinanza soprannaturale della Madonna, il mio cuore batteva più in fretta, ma era in pace, il mio pensiero mi assoggettava a Lei. 

Quindi individuai una figura sospesa nell’aria, che mi dava una pace totale e allo stesso tempo mi colmava di una felicità che non avevo mai provato. 

Poi questa immagine, questa figura si avvicinò a me e vedendola, mi inginocchiai e la guardai. Tutto quello che si trovava attorno a me sparì e rimanemmo Lei ed io.

E come si svilupparono in seguito?

Dopo questa prima apparizione, ho cominciato a prestare attenzione a varie cose; prima della venuta della Madonna sentivo un vento soave ed un’insolita pace.  
La Madonna cominciò a manifestarsi più spesso: una volta alla settimana e La sentivo vicina anche se non sempre la vedevo. Alcune volte La vedevo e Lei subito spariva e quando non la vedevo mi sentivo molto triste, ma la Madonna mi ha insegnato ad aspettare, ad essere paziente, a comportarmi serenamente.

È qualcosa a cui non ci si può abituare, ogni volta è come la prima volta.
I primi messaggi della Madonna furono principalmente di formazione, per quando sarebbe venuto Nostro Signore Gesù Cristo.
Fu un processo di un anno e poi giunse il giorno tanto atteso.
La Madonna, assieme a San Michele Arcangelo, mi presentò Nostro Signore.
Queste sono meraviglie della Misericordia Divina che si portano impresse nell’anima e che non si dimenticheranno mai.
Con il passare del tempo, i Messaggi cessarono di essere privati e diventarono di ordine
Pubblico.

La Madonna com’è fisicamente e com’è Gesù fisicamente?

Nostro Signore ha una statura di un metro e novanta.

La Sua pelle è abbronzata, come quella di una persona che è stata esposta al sole, brillante, di colore olivastro.   
I Suoi capelli sono castano chiaro, molto chiaro, ma non biondo e sono ondulati, la lunghezza supera l’altezza delle spalle. La barba segna il profilo del Suo volto.
I suoi occhi sono di un colore miele misto a caffè un po’ scuro e questo rende il Suo sguardo molto penetrante, di una simmetria impareggiabile.
Gli occhi con taglio a mandorla sono completati da sopracciglia perfette che segnano il contorno superiore degli occhi.
Il Suo naso attira sempre la mia attenzione perché è lungo, ma allo stesso tempo non esce da nessuna proporzione, ma rappresenta quello che è, la perfezione.
La bocca è grande. Il corpo è magro ed io lo vedo sempre con una tunica.

Posso dire che io vedo la Madonna in tutta la Sua bellezza, che è messa in risalto dai Suoi occhi, perché irradiano luce come il sole stesso.

Il Suo sguardo è profondo, amorevole ed allo stesso tempo scruta il cuore, il pensiero, il sentimento, tutto quanto.  
I Suoi occhi sono molto belli, sono color del miele come quelli di Suo Figlio, ma sono più chiari di quelli di Nostro Signore.
La perfezione dei Suoi occhi, attira immediatamente l’attenzione, perché Lei parla con gli occhi. Sono a forma di mandorla. 
La sua pelle è come di porcellana, brillante e splendente, le guance hanno un tono rosato.
Sembrerebbe che il Divino scultore abbia preso dalle rose la tonalità delle guance della Madonna.   
La bocca è piccola, i capelli sono castani ed ondulati.
Sembra avere circa 24 anni.

La Madonna veste di diversi colori, mi sono resa conto che il colore del vestito, è in concordanza all’appello che dà per l’umanità.
In poche occasioni l’ho vista vestita di nero, ed è stato quando sono successe catastrofi. Indossa sempre un manto sopra la tunica ed una cintura Le cinge la vita.

Anche lei ha ricevuto le stigmate? Come sono e quando si manifestano?

Sì, è così, ho ricevuto le stigmate un Venerdì Santo.

Nostro Signore mi aveva preparato per una cerimonia particolare, dopo di che ebbe luogo lo sposalizio mistico.

Nostro Signore ci dà quello che noi vogliamo accettare e Lui mi chiese se avrei voluto partecipare ai Suoi patimenti.
Io risposi di sì e dopo un giorno di preghiera continua, la notte Cristo mi è apparso sulla Croce ed ha condiviso le sue ferite con me.
Il dolore che provai è indescrivibile, anche se so che per quanto doloroso sia stato, non è tutto il dolore che Cristo continua a patire per l’umanità.
Le stigmate mistiche sono invisibili per la maggior parte del tempo, ma non per questo sono meno dolorose.  

In varie occasioni, durane l’anno, si rendono visibili sulle mani, nel costato, nei piedi e con la corona di spine, dove esce sangue.

In quei giorni si sente qualche particolare profumo oppure accadono fatti particolari nella tua vita?

Veramente, le persone che sono presenti mentre vivo la passione, sentono un odore che è caratteristico di quel momento.  

Il sangue ha un profumo celestiale, che non si sente solo dove ci troviamo, ma si diffonde ed inonda tutta la casa.

Quando sta per succedere qualche fatto doloroso per l’umanità o durante la Settimana Santa, ricevo sempre questa benedizione di accompagnare Nostro Signore sulla Croce.

Se dovesse definirlo a grandi linee, quale sarebbe secondo lei il contenuto principale dei messaggi che riceve?  

A grandi linee definisco il contenuto dei messaggi e l’esistenza stessa dei messaggi, come l’espressione dell’ “amore infinito di Dio per l’umanità”.

La conversione è il centro dei messaggi e che non si perdano più anime di quante si sono perse.
Il concetto attuale dell’uomo che pensa che tutto gli venga perdonato, è un concetto tiepido, perché per guadagnarci il perdono dei peccati dobbiamo provare dolore per aver offeso Dio, bisogna che ci si renda conto e che si valuti come il peccato influisca sul nostro cammino di conversione.
Ogni disobbedienza è un retrocedere sul cammino che abbiamo intrapreso, e la conversione è proprio il prendere coscienza di quello che significa la salvezza eterna, cioè quello che ci porta a temere il peccato.
Non bisogna solo pregare con le parole, bensì nella prassi di ogni istante, dando testimonianza ed in questo modo coinvolgere i nostri fratelli.

Quali sono le sue relazioni con la Chiesa Cattolica?

Le Mie relazioni sono buone, senza privilegi, ma anche senza problemi.
Sono terziaria dell’ordine di San Agostino.

Come cattolica, cosa pensa della New age?

Cristo e la Madonna ci parlano in modo fermo riguardo alle contraddizioni e alle falsità della new age, affinché stiamo in allerta e non entriamo in questa confusione.

In base a quello che ricevo, mi hanno fatto comprendere che la new age è un’arma del demonio per sviare il popolo di Dio.

Ha assunto aspetti invitanti per l’uomo, che in questo momento desidera penetrare l’ignoto.
Una buona parte della terminologia utilizzata da questa setta, è stata presa dalla nostra religione cattolica e le è stata ceduta senza opporre resistenza.
Quindi la mia posizione rispetto alla new age è che è in totale disaccordo con i miei principi. 

Nel sito ufficiale delle apparizioni, Revelaciones Marianas, lei dice di essere guidata da alcuni sacerdoti e da alcune religiose. Mi potrebbe spiegare chi la sta appoggiando? 

Ringrazio il Cielo che muove i cuori, perché è dall’inizio della missione che abbiamo avuto la presenza di sacerdoti, lungo questi 25 anni.  Attualmente abbiamo l’appoggio di sacerdoti di vari paesi.
Nella Missione ci sono due sacerdoti permanenti, il sacerdote José Maria Rojas è la mia guida spirituale e due religiose, una delle quali è teologa.

 

Imprimatr per i messaggi di Luz de Maria da parte del Vescovo  
Juan Abelardo Mata del Nicaragua

Ed i messaggi hanno ricevuto qualche tipo di approvazione da parte di qualche Vescovo?

Abbiamo ricevuto l’imprimatur dal Vescovo Juan Abelardo Mata del Nicaragua, che dopo aver letto tutto il contenuto dei messaggi, dal 2009 a tutto settembre 2017 ed i libri di preghiere, non ha riscontrato nulla che vada contro la fede o la dottrina cattolica.

Inoltre il Vescovo Emerito di Sant Vicente – El Salvador, Mons. José Oscar Barahona Castillo, ci ha dato l’imprimatur per la preghiera allo Spirito Santo.
 

C’è qualche profezia data in questi messaggi che si sia compiuta?

Sì, purtroppo ci sono state molte profezie che si sono compiute, anche se bisogna specificare che non ricevo mai date.
Una di quelle che ha avuto più risonanza è stata quella dell’attentato alle torri gemelle, che ci è stata fatta conoscere otto giorni prima.  
Altro annuncio avveratosi fu il terremoto dell’anno 2011, il Cielo annunciò questa tragedia con un anno d’anticipo ed in reiterate occasioni. 
Un giorno dopo il terremoto, la Madonna ci allertò nuovamente che il pericolo non era finito: L’acqua continua il suo passo. La preghiera per il Giappone non deve cessare, intensificatela.”, (Santissima Vergine Maria, 12.03.2011)
E stiamo vedendo come questa sia una situazione che non abbia ancora visto la fine, perché continuano i problemi alla centrale atomica di Fukushima.

Il Cielo ci aveva anche annunciato i due terremoti del Cile, quello di Biobío di 8.8 gradi dell’anno 2010 e quello del 2015 a Coquimbo, con un’intensità di 8.3 gradi.

Anche il terremoto dell’Equador, avvenuto il 16 aprile 2016, con una magnitudine di 7.8 gradi, era stato annunciato qualche mese prima.

Il terremoto del 24 agosto 2016 a L’Aquila/Amatrice, in Italia, venne annunciato alcune settimane prima.

Recentemente, il 19 settembre 2017, si è verificato il terremoto in Messico di 7.1 gradi e la Madonna ci aveva detto il 13.09.2017:
“Pregate figli Miei, pregate per il Messico, il peccato che trabocca in questa nazione lo porterà a patire.” (Santissima Vergine Maria)

Ci sono centinaia di profezie che si sono compiute, che comprendono non solo eventi della natura, ma concernono anche il campo politico, sociale, economico e religioso, cioè eventi inerenti alla destabilizzazione della pace e dell’ordine dell’umanità.

Tutto è pubblicato ed è facile verificarlo.

Ogni quanto riceve i messaggi?

I messaggi per l’umanità li ricevo generalmente due volte a settimana o certe volte una volta alla settimana.
Ricevo anche altri messaggi come preparazione personale, riguardanti accadimenti che l’umanità dovrà affrontare. Inoltre continua l’istruzione personale

C’è qualche tipo di previsione o di pianificazione da parte sua con Gesù e Maria riguardo a quando avviene la ricezione dei messaggi, oppure avvengono all’improvviso?

Ore prima che mi venga dato un messaggio, sento una chiamata speciale, qualcosa che avviene in me e che mi annuncia che ci sarà un messaggio.

Sento il cuore battere in modo diverso.
Ma questo può succedere un giorno ed il messaggio mi può venire dato lo stesso giorno oppure in un altro giorno; non conosco l’ora, è nel tempo di Dio.

La Madonna o Gesù le hanno dato qualche messaggio segreto che non possa rivelare o che le hanno detto che potrà rivelare in futuro, quando accadranno determinate cose, come ad esempio con i segreti che la Madonna ha dato ai Veggenti di Medjugorje?

A me sono stati dati cinque segreti.

Siccome sono segreti non li posso rivelare fino a quando Nostro Signore Gesù Cristo o la Madonna me lo chiederanno.
Non tutti riguardano catastrofi, ci sono anche due di questi segreti che sono di benedizione per l’umanità.  
Uno di questi ha a che vedere direttamente con il riconoscimento di Maria Santissima da parte dell’umanità.

Il primo segreto si è avverato quando la Madonna ha pianto lacrime di Sangue in terra Argentina, questo è accaduto nel febbraio del 2016.
La Madonna mi aveva detto, come parte di questo segreto, che in Argentina avrebbero cominciato a verificarsi attacchi molto forti da parte delle forze della natura, così come complicazioni molto serie a livello socio-politico.
Il giorno in cui la Madonna ha pianto lacrime di sangue, ha avuto inizio questo momento per l’Argentina.

So, per mezzo delle rivelazioni, che in Argentina succederanno fatti molto gravi, che poi si ripeteranno con intensità maggiore nel mondo.  

 

Cosa ci chiede la Madonna in questi Tempi?

La Madonna ci chiede di comprendere in tutta la sua portata, quello che significa veramente essere cristiani, che non è qualcosa limitato a una preghiera, o interpretarlo come un fatto storico, ma dobbiamo invece vivere in fusione con Cristo e vivere ed operare nella Volontà Divina.
La Madonna mi dice che non dobbiamo pregare in modo ripetitivo e vuoto, senza consapevolezza, ma che dobbiamo pregare cercando un’unione più prossima, più intima con Nostro Signore ed è in questo modo che la preghiera assume un valore infinito.

Ci chiede anche di conoscere Cristo per riconoscerlo, per questo ci invita a studiare la Sacra Scrittura, affinché non diciamo sì a quello che non è la Volontà Divina.
Nei messaggi mi hanno detto che non possiamo dire di avere fede, se non agiamo con carità, con amore, con rispetto, con comprensione, con speranza…
Vale a dire: bisogna vivere con la consapevolezza di essere creature di Dio.

E che cosa ci sta dicendo di quello che potrebbe succedere nel futuro?  

Veniamo messi in guardia su quello che la Madonna ha detto in altre apparizioni riconosciute.

La disobbedienza dell’uomo alla Legge Divina lo ha portato ad allearsi con il male e ad agire contro Dio.

Veniamo avvertiti su:

Il comunismo ed il suo apogeo.
La guerra e l’uso di armamento nucleare.
La contaminazione, la carestia, le pestilenze.
Le ribellioni ed il malcontento sociale, così come la depravazione morale.
Lo scisma nella Chiesa.
La caduta dell’economia mondiale.
L’apparizione pubblica ed il dominio mondiale dell’anticristo.
Il compimento dell’avvertimento, del miracolo ed il grande castigo.
La caduta di un asteroide, il cambiamento della geografia terrestre, ed altri annunci.

Quanto sopra non è per spaventare ma per sollecitare l’uomo a volgere il suo sguardo a Dio.
La preghiera del cuore, unita al cambiamento nell’operare e nell’agire dell’uomo, possono riuscire a trattenere alcune di queste avvertenze, possono minimizzare il compimento di queste profezie.

Non tutti gli annunci sono delle calamità, ma ci sarà il risorgimento della vera fede, l’unità del Popolo di Dio, il trionfo del Cuore Immacolato di Maria ed il trionfo finale di Cristo Re dell’Universo.

Dove non ci saranno più divisioni, ma saremo un solo Popolo di Dio.   

Grazie a Luz de María

A sua disposizione.

FUENTE: http://forosdelavirgen.org/118869/luz-de-maria-reportaje/

 

 

Ciao mi chiamo Walter e sono proprietario del Blog abbapadre.it sul quale verranno diffusi argomenti spirituali importanti, quali la Divina Volontà di Luisa Piccarreta, la divina misericordia di santa Faustina Kowalska, Avvertimento universale, e tanto altro per la salvezza delle anime.

Condividi!